MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
18 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
25 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
39 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
52 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
80 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
87 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
101 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
108 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
122 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
157 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
185 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
192 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
206 giorni
G
GP della Tailandia
07 ott
Prossimo evento tra
213 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
227 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
234 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
248 giorni

Quartararo stupito: "La penalità? Nessuno mi ha avvisato prima!"

Il francese ha criticato la direzione gara per non avergli comunicato alcun warning per aver oltrepassato i limiti del tracciato, ma si è detto consapevole di essere passato 5 volte sul verde.

Quartararo stupito: "La penalità? Nessuno mi ha avvisato prima!"

Fabio Quartararo è stato uno dei tre protagonisti, insieme a Joan Mir e Pol Espargaro, degli ultimi infuocati giri del Gran Premio dell’Emilia Romagna che hanno deciso il secondo ed il terzo gradino del podio.

Il pilota della Yamaha del team Petronas, nelle tornate conclusive, non è riuscito ad approfittare di un Espargaro in evidente crisi con la soft posteriore ed ha consentito a Mir di recuperare per poi subire un sorpasso capolavoro dal pilota della Suzuki.

Soltanto al penultimo giro Fabio è riuscito a mettere la propria moto davanti alla KTM di Espargaro sorprendendo lo spagnolo, ma il terzo posto conquistato in pista è stato vanificato dalla direzione gara.

Quartararo, infatti, è stato punito al penultimo passaggio con un long lap penalty poi tramutato in 3 secondi di penalità ed è così stato retrocesso in quarta posizione.

Il francese, una volta conclusa una gara che lo ha visto ridurre il distacco in classifica da Dovizioso ad un solo punto, ha affermato di essere rimasto sorpreso della penalità per non aver ricevuto alcun avvertimento nei giri precedenti.

“Sono stato avvisato del long lap penalty, ma non ho ricevuto alcun avviso dalla direzione gara per i track limits. Sono rimasto sorpreso, ma ad ogni modo sono contento di come è andata la gara perché sono riuscito a lottare fino alla fine per il podio”.

“Ho visto l’avviso del long lap penalty nel corso dell’ultimo giro quando già ero sul rettilineo (dopo curva 10). Credo che sia un qualcosa su cui debbano lavorare perché se ti viene comunicato un warning per aver oltrepassato i limiti del tracciato ti regoli di conseguenza senza andare sempre al limite”.

Fabio ha incolpato la direzione gara per la mancata comunicazione, ma non si è voluto nascondere dietro ad un dito riconoscendo le sue responsabilità per essere passato sul verde in più di una occasione.

“Controllo la strumentazione tre volte ad ogni giro e me ne sari accorto se fosse arrivata una comunicazione. In questi casi c’è una luce arancione che lampeggia e che indica che qualcuno ti ha inviato un messaggio direttamente”.

“Quando mi è arrivata la comunicazione mi è sembrata strana perché non avevo ricevuto alcun avviso. Credo sia un errore commesso dalla direzione gara, ma ho sbagliato anche io perché sono andato sul verde 5 volte”.

Quartararo, infine, ha parlato dei problemi della Yamaha indicando nella mancanza di trazione e di velocità massima i punti sui quali lavorare per avere una moto competitiva a tutto tondo.

 “Oggi facevo troppa fatica a sorpassare. Il punto in cui ho sopravanzato Pol non è un posto indicato per i sorpassi ma era l’unica parte del tracciato dove potevo avere la meglio. La nostra accelerazione era uguale, ma lui frenava molto forte. Se fossi riuscito a passarlo prima forse sarei riuscito a mantenere il podio”.

“Per tornare competitivo come ad inizio stagione devo essere in testa alla fine del primo giro. Quando devo superare è un inferno!”.

Informazioni aggiuntive di Lewis Duncan

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
1/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
2/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
3/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
4/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
5/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
6/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
7/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
8/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
9/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
10/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
11/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
12/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
13/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
14/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
15/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
16/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
17/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
18/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
19/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
20/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
21/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

 

condivisioni
commenti
Pol Espargaro: "Un podio che vale come una vittoria"

Articolo precedente

Pol Espargaro: "Un podio che vale come una vittoria"

Prossimo Articolo

Rossi: "La caduta? Colpa mia. Ho toccato la leva del freno"

Rossi: "La caduta? Colpa mia. Ho toccato la leva del freno"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP dell'Emilia Romagna
Sotto-evento Gara
Piloti Fabio Quartararo
Team Petronas Yamaha SRT
Autore Marco Di Marco
Savadori: quel treno da non perdere che arriva a 28 anni Prime

Savadori: quel treno da non perdere che arriva a 28 anni

Rookie a 28 anni, arrivato quasi dal nulla. Lorenzo Savadori è un po' l'oggetto misterioso della griglia di partenza della MotoGP 2021. Ha fatto tanta gavetta per guadagnarsi questa chance con l'Aprilia e c'è da scommettere che darà tutto se stesso per onorarla al meglio. Se ci sarà un futuro oltre quest'anno, dipende solo da lui.

MotoGP
5 mar 2021
Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni Prime

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni

Nonostante i suoi 42 anni, Valentino Rossi non ne vuole sapere di appendere il casco al chiodo: per continuare a correre in MotoGP ha accettato di passare al Team Petronas, ma con supporto ufficiale Yamaha. Crede ancora in sé stesso ed ha voglia di dimostrare a tutti di poter continuare a lottare con i migliori. Ce la farà a rinascere ancora una volta?

MotoGP
2 mar 2021
Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata Prime

Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata

Il Pramac Racing entra nella sua 20esima stagione in MotoGP, la 17esima con Ducati ed insegue ancora la sua prima vittoria con la Casa di Borgo Panigale, pur avendola sfiorata in diverse occasioni. Ripercorriamo insieme tutte le volte che è mancato veramente un soffio.

MotoGP
28 feb 2021
Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati Prime

Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati

Il ritorno di un pilota australiano in sella ad una Ducati ufficiale fa tornare alla memoria un periodo glorioso per la Casa di Borgo Panigale. Miller, però, è un personaggio che potrà aiutare il team a tornare ai vertici.

MotoGP
25 feb 2021
Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test? Prime

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test?

Dopo un 2020 senza vittorie in MotoGP, la Honda è chiamata assolutamente al riscatto nel 2021, anche se la sua stagione inizierà in salita: Marc Marquez non è ancora pronto, quindi dovrà saltare i test e non si sa ancora quando potrà tornare a correre. Che impatto avrà questo sullo sviluppo della RC213V?

MotoGP
24 feb 2021
Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

MotoGP
21 feb 2021
La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales Prime

La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales

Dopo l'elettrizzante inizio della sua carriera in Yamaha nel 2017, Maverick Vinales ha faticato a trovare la costanza. Molti temono che l'arrivo di Fabio Quartararo possa significare un disastro per lui, ma la partenza di Valentino Rossi potrebbe essere proprio l'impulso di cui ha bisogno.

MotoGP
19 feb 2021
Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte" Prime

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Intervista esclusiva a Luca Marini, esordiente nel campionato 2021 di MotoGP. Il marchigiano si racconta ai nostri microfoni in vista del primo anno da rookie in sella ad una Ducati del team Esponsorama.

MotoGP
19 feb 2021