MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
20 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
40 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
53 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
67 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
81 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
88 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
102 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
109 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
123 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
158 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
172 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
186 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
193 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
207 giorni
G
GP della Tailandia
07 ott
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
249 giorni

Quartararo e Mir devono "ballare" da soli per ora

Alex Rins e Franco Morbidelli non sembrano disposti ad aiutare i loro compagni di squadra, che al momento paiono i principali favoriti nella corsa al titolo.

Quartararo e Mir devono "ballare" da soli per ora

La vittoria che Fabio Quartararo ha ottenuto due settimane fa a Barcellona, la sua terza stagionale, ha permesso al francese di riconquistare la leadership che aveva perso a Misano a favore di Andrea Dovizioso. A sei gare dalla chiusura della stagione, il pilota della Yamaha Petronas ha un margine di 8 punti su Joan Mir e di 18 su Maverick Vinales.

Il secondo posto del maiorchino in Catalogna è stato il quarto podio nelle ultime cinque gare. Un lasso di tempo in cui nessuno ha fatto più punti di lui (89). La regolarità del pilota della Suzuki, gli conferisce il ruolo di favorito nella corsa al titolo.

Per il momento, sia Mir che Quartararo dovranno cavarsela da soli, senza l'aiuto dei compagni di squadra che, con il pretesto di non essere matematicamente esclusi dalla corsa al titolo, preferiscono pensare a loro stessi.

Leggi anche:

Rins, che ad inizio anno ha pagato un infortunio alla spalla, è ottavo in classifica, staccato di 48 punti da Quartararo. Morbidelli, dal canto suo, è quinto a 31 punti dal compagno di squadra, nonostante sia stato anche lui vittima di episodi sfortunati, come quando al Gran Premio d'Andalusia ha rotto il motore quando era in lotta per il podio.

"Naturalmente Joan sta lottando per il Mondiale e sono indietro di 40 punti, quindi c'è ancora una possibilità. Finché non ci sarà un chiaro svantaggio che indichi che non possiamo più lottare per il Mondiale, continuerò a dare il massimo" ha risposto Rins oggi, quando gli è stato domandato se fosse disposto a "giocare di squadra".

La sua risposta comunque è stata meno diretta di quella di Morbidelli quando gli è stata posta la stessa domanda.

"Non ci sto pensando perché, prima di tutto, ho ancora delle opzioni. In secondo luogo, la squadra non me l'ha chiesto e in terzo luogo penso che gli ordini di scuderia vadano un po' contro la natura del nostro sport" ha detto Franky, che in questa stagione ha conquistato la sua prima vittoria in occasione della prima gara di Misano.

condivisioni
commenti
Bagnaia: "Sento di meritarmi la Ducati ufficiale"

Articolo precedente

Bagnaia: "Sento di meritarmi la Ducati ufficiale"

Prossimo Articolo

Simulazione MotoGP: a Le Mans rischio graining

Simulazione MotoGP: a Le Mans rischio graining
Carica commenti
Savadori: quel treno da non perdere che arriva a 28 anni Prime

Savadori: quel treno da non perdere che arriva a 28 anni

Rookie a 28 anni, arrivato quasi dal nulla. Lorenzo Savadori è un po' l'oggetto misterioso della griglia di partenza della MotoGP 2021. Ha fatto tanta gavetta per guadagnarsi questa chance con l'Aprilia e c'è da scommettere che darà tutto se stesso per onorarla al meglio. Se ci sarà un futuro oltre quest'anno, dipende solo da lui.

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni Prime

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni

Nonostante i suoi 42 anni, Valentino Rossi non ne vuole sapere di appendere il casco al chiodo: per continuare a correre in MotoGP ha accettato di passare al Team Petronas, ma con supporto ufficiale Yamaha. Crede ancora in sé stesso ed ha voglia di dimostrare a tutti di poter continuare a lottare con i migliori. Ce la farà a rinascere ancora una volta?

MotoGP
2 mar 2021
Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata Prime

Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata

Il Pramac Racing entra nella sua 20esima stagione in MotoGP, la 17esima con Ducati ed insegue ancora la sua prima vittoria con la Casa di Borgo Panigale, pur avendola sfiorata in diverse occasioni. Ripercorriamo insieme tutte le volte che è mancato veramente un soffio.

MotoGP
28 feb 2021
Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati Prime

Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati

Il ritorno di un pilota australiano in sella ad una Ducati ufficiale fa tornare alla memoria un periodo glorioso per la Casa di Borgo Panigale. Miller, però, è un personaggio che potrà aiutare il team a tornare ai vertici.

MotoGP
25 feb 2021
Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test? Prime

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test?

Dopo un 2020 senza vittorie in MotoGP, la Honda è chiamata assolutamente al riscatto nel 2021, anche se la sua stagione inizierà in salita: Marc Marquez non è ancora pronto, quindi dovrà saltare i test e non si sa ancora quando potrà tornare a correre. Che impatto avrà questo sullo sviluppo della RC213V?

MotoGP
24 feb 2021
Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

MotoGP
21 feb 2021
La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales Prime

La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales

Dopo l'elettrizzante inizio della sua carriera in Yamaha nel 2017, Maverick Vinales ha faticato a trovare la costanza. Molti temono che l'arrivo di Fabio Quartararo possa significare un disastro per lui, ma la partenza di Valentino Rossi potrebbe essere proprio l'impulso di cui ha bisogno.

MotoGP
19 feb 2021
Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte" Prime

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Intervista esclusiva a Luca Marini, esordiente nel campionato 2021 di MotoGP. Il marchigiano si racconta ai nostri microfoni in vista del primo anno da rookie in sella ad una Ducati del team Esponsorama.

MotoGP
19 feb 2021