Suzuki soddisfatta del nuovo motore e del seamless

Espargaro e Viñales hanno però ancora da lavorare su elettronica e nuovo telaio provato a Sepang

Suzuki soddisfatta del nuovo motore e del seamless
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP

I primi test invernali collettivi del 2016 della MotoGP sono stati molto importanti per Suzuki. Il team nipponico ha portato a Sepang diverse soluzioni nuove rispetto al 2015, affidandole ai due piloti titolari nel corso dei tre giorni a Kuala Lumpur.

Aleix Espargaro e Maverick Viñales hanno potuto proseguire il lavoro di comprensione delle nuove specifiche portate dalla Michelin, che da questa stagione prenderà il posto della Bridgestone divenendo fornitore unico di pneumatici della MotoGP, ma anche altre componenti molto importanti per migliorare le prestazioni delle GSX-RR.

I due piloti spagnoli hanno potuto lavorare con un nuovo motore, più potente rispetto alla specifica B del 2015, assieme al cambio seamless. La nuova trasmissione ha dato ualche problema nel corso del passaggio da una marcia bassa a un'altra, ma nel complesso entrambi hanno espresso giudizi favorevoli. I due dovrnno invece dedicare altro tempo alla taratura dell'elettronica, ma anche al nuovo telaio provato proprio a Sepang.

"Sono stati dei buoni test per noi. Nei primi due giorni ho fatto fatica, non trovando le giuste sensazioni sulla moto, mentre nelle ultime ore del terzo giorno le cose sono migliorate notevolmente e abbiamo chiuso le prove al meglio", ha dichiarato Maverick Viñales. "Abbiamo lavorato sia sul passo gara che sul giro secco, ma con gomme dure. Abbiamo avuto qualche problema nella taratura dell'elettronica. Abbiamo fatto progressi, ma abbiamo ancora del lavoro da fare in tal senso. Ho avuto ottime sensazioni riguardo il cambio seamless e il nuovo motore portato a Sepang".

Abbastanza soddisfatto della tre giorni di test anche Aleix Espargaro: "L'ultimo giorno di test è stato difficoltoso perché è venuto a piovere, ma abbiamo potuto constatare anche buoni miglioramenti. Siamo stti competitivi e vicini ai piloti di vertice. Nel pomeriggio abbiamo provato il tealio 2016 ma abbiamo bisogno ancora di fare test per poter comprendere il suo reale valore. Abbiamo fatto miglioramenti significativi su elettronica, cambio seamless e comprensione delle gomme Michelin. E' stato il primo vero test con questo pacchetto, abbiamo avuto qualche problema, ma tutto sommato siamo soddisfatti".   

condivisioni
commenti
La Honda lotta contro il tempo per risolvere i problemi

Articolo precedente

La Honda lotta contro il tempo per risolvere i problemi

Prossimo Articolo

Jarvis: "Rinnovare con Lorenzo è una priorità"

Jarvis: "Rinnovare con Lorenzo è una priorità"
Carica commenti
Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio? Prime

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio?

Dopo il suo clamoroso ritorno in MotoGP con un settimo posto in Portogallo, Marc Marquez ora deve lavorare per ritrovare la sua forma migliore prima di rivolgere la sua attenzione ad obiettivi basati sui risultati.

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

MotoGP
20 apr 2021
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP
19 apr 2021
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021