Marquez: "L'ideal time era migliore di due decimi!"

La pole e il record di Silverstone non bastano a Marc, che domani si aspetta un bel duello con Lorenzo

Marc Marquez pare davvero incontentabile. Oggi ha firmato la sua sesta pole position stagionale, con tanto di record del tracciato di Silverstone, ma il pilota della Honda avrebbe voluto ancora di più. Marc è convinto che avrebbe potuto fare anche meglio senza un errorino nel T4 e magari scendere sotto ai due minuti. Inoltre in ottica gara Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa sembrano poter essere una minaccia concreta.

"Ho fatto un giro veramente buono, ma non perfetto. Sono stato decisamente più veloce rispetto all'anno scorso e questo è importante, ma anche Lorenzo mi sembra veramente forte, quindi dovrò tenerlo in considerazione per domani se voglio lottare per la vittoria. Ma non è una novità, Jorge è sempre molto forte in gara e anche Pedrosa qui è veloce. Senza dimenticare che Valentino alla domenica riesce sempre a tirare fuori qualcosa in più" ha detto "El Cabronsito" nella conferenza stampa al termine delle qualifiche.

E sul suo errorino ha aggiunto: "Nell'ultimo giro ho fatto un piccolo errore nel T4 ed il mio ideal time era più veloce di un paio di decimi. Quando guidi al limite però può capitare di commettere qualche errore. Alla fine comunque questo giro mi è bastato per fare la pole position, quindi va bene così".

Marc è anche uno di quelli che hanno provato la gomma dura al posteriore, tra le altre cose con buoni risultati: "Nella FP3 le cose sono andate bene ed ero veloce con la gomma media al posteriore, quindi nella FP4 ho deciso di provare anche la dura e devo dire che si è dimostrata una buona opzione, perché ha del potenziale. Con questa sono riuscito a fare diversi giri in 2'01". E' anche vero però che oggi la temperatura dell'asfalto era più alta rispetto a ieri e probabilmente anche domani sarà più bassa. Questo è un aspetto da considerare, ma per domani potrebbe essere un'opzione".

Per domani però c'è anche l'incognita legata al meteo, che potrebbe portare pioggia: "Silverstone è un bellissimo tracciato, specialmente nel T1, perché è un tratto in cui si percepisce la velocità. Mi piace molto guidare qui, anche se c'è sempre il punto di domanda del meteo. Anche per domani non sappiamo ancora se ci sarà asciutto o bagnato, quindi non resta che aspettare".

Infine, quando gli sono stati ricordati i suoi duelli passati con Jorge Lorenzo su questa pista, ha concluso: "Ogni gara è differente, anche se quando arrivi all'ultimo giro in battaglia cerchi sempre di dare il 100%. Dipende tutto da come ti senti sulla moto, da come hai gestito le gomme. Nel 2013 Lorenzo mi ha passato all'ultima curva e mi ha battuto e lo scorso anno invece sono stato io a batterlo. Ma come ho detto, ogni gara è differente".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Team Repsol Honda Team
Articolo di tipo Commento