MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
15 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
29 giorni

MotoGP, Misano, Libere 2: Vinales guida il dominio Yamaha

condivisioni
commenti
MotoGP, Misano, Libere 2: Vinales guida il dominio Yamaha
Di:
13 set 2019, 13:10

Le M1 hanno occupato quattro delle prime cinque posizioni con lo spagnolo davanti a Quartararo, mentre Rossi e Morbidelli sono quarto e quinto. In mezzo c'è "l'intruso" Marquez, mentre le Ducati sono ad un secondo. Lorenzo è 17esimo.

Dopo i test di fine agosto, le Yamaha erano indicate da molti come le possibili favorite per il weekend di Misano della MotoGP e bisogna dire che nella prima giornata di prove sembrano aver rispettato i pronostici, perché nella seconda sessione di prove libere del GP di San Marino e della Riviera di Rimini hanno monopolizzato quattro delle prime cinque posizioni.

Il testimone del più veloce è passato però dalle mani di Fabio Quartararo a quelle di Maverick Vinales, con lo spagnolo che è sceso fino a 1'32"775, staccando di 57 millesimi proprio il francesino del team Petronas, che nella FP2 si è preso anche un paio di brividi alla curva 1 ed alla curva 1.

In terza posizione c'è l'unico "intruso", che neanche a dirlo è il leader iridato Marc Marquez, che però con la sua Honda è distanziato di oltre tre decimi e infatti è rimasto al di sopra del muro dell'1'33". A seguire poi completano la festa delle M1 Valentino Rossi e Franco Morbidelli, che quindi sono i due più veloci per quanto riguarda i ragazzi di casa nostra, anche se il "Dottore" ha incassato quasi sette decimi dal compagno di box.

In sesta posizione stupisce la KTM di un ottimo Pol Espargaro, che almeno nel time attack è riuscito a piazzare la RC16 addirittura davanti alle Ducati. Lo scorso anno Misano era stato un territorio di conquista per le Desmosedici GP, che oggi sono parse più in difficoltà, con Danilo Petrucci settimo ed Andrea Dovizioso ottavo, staccati entrambi di circa un secondo.

E' andata peggio a Michele Pirro, che in teoria era davanti ai due piloti ufficiali, ma si è visto cancellare il tempo migliore ed è arretrato al 15esimo posto. In ogni caso, il collaudatore della Rossa al momento sarebbe in Q2 grazie al tempo che aveva realizzato in mattinata.

A completare la top 10 ci sono la Suzuki di Alex Rins e la Honda LCR di Cal Crutchlow, ma entrambi al momento sarebbero fuori dalla Q2, perché anche Aleix Espargaro risulta nell'elenco dei qualificati con la sua Aprilia grazie al tempo che aveva fatto segnare nella FP1.

Giusto davanti a Pirro c'è la Ducati Pramac di Pecco Bagnaia, mentre poco più indietro c'è Jorge Lorenzo: il maiorchino ha fatto un passettino in avanti con la sua Honda, chiudendo in 17esima posizione e riuscendo a ridurre il suo ritardo a 1"3. In difficoltà, infine, Andrea Iannone, solamente 21esimo con la sua Aprilia con un ritardo di 1"6.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Maverick Viñales Yamaha 21 1'32.775     164.061
2 France Fabio Quartararo Yamaha 19 1'32.832 0.057 0.057 163.960
3 Spain Marc Márquez Alenta Honda 22 1'33.171 0.396 0.339 163.364
4 Italy Valentino Rossi Yamaha 21 1'33.470 0.695 0.299 162.841
5 Italy Franco Morbidelli Yamaha 20 1'33.524 0.749 0.054 162.747
6 Spain Pol Espargaro KTM 19 1'33.624 0.849 0.10 162.573
7 Italy Danilo Petrucci Ducati 18 1'33.728 0.953 0.104 162.393
8 Italy Andrea Dovizioso Ducati 21 1'33.826 1.051 0.098 162.223
9 Spain Alex Rins Suzuki 23 1'33.874 1.099 0.048 162.140
10 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 19 1'33.907 1.132 0.033 162.083
11 Spain Aleix Espargaro Aprilia 17 1'33.950 1.175 0.043 162.009
12 France Johann Zarco KTM 18 1'33.956 1.181 0.006 161.999
13 Japan Takaaki Nakagami Honda 19 1'33.998 1.223 0.042 161.926
14 Italy Francesco Bagnaia Ducati 17 1'34.003 1.228 0.005 161.918
15 Italy Michele Pirro Ducati 17 1'34.062 1.287 0.059 161.816
16 Australia Jack Miller Ducati 16 1'34.070 1.295 0.008 161.802
17 Spain Jorge Lorenzo Honda 19 1'34.139 1.364 0.069 161.684
18 Spain Tito Rabat Ducati 19 1'34.206 1.431 0.067 161.569
19 Spain Joan Mir Suzuki 17 1'34.229 1.454 0.023 161.529
20 Portugal Miguel Oliveira KTM 19 1'34.362 1.587 0.133 161.302
21 Italy Andrea Iannone Aprilia 20 1'34.381 1.606 0.019 161.269
22 Czech Republic Karel Abraham Ducati 15 1'34.843 2.068 0.462 160.484
23 Malaysia Hafizh Syahrin KTM 18 1'34.935 2.160 0.092 160.328
Prossimo Articolo
MotoGP, Misano, Libere 1: Quartararo vola, Rossi nono

Articolo precedente

MotoGP, Misano, Libere 1: Quartararo vola, Rossi nono

Prossimo Articolo

Ayumu Sasaki firma con Tech 3 per il 2020

Ayumu Sasaki firma con Tech 3 per il 2020
Carica commenti