Dovizioso: "Così mi tocca pensare più alla pista che alla moto"

Il forlivese si mostra estremamente dispiaciuto delle condizioni di Austin, che complicano molto il lavoro di apprendimento della sua Yamaha-SRT mettendo a serio rischio l'incolumità dei piloti.

Dovizioso: "Così mi tocca pensare più alla pista che alla moto"

Le Prove Libere del Gran Premio delle Americhe di MotoGP hanno creato una marea di problemi a tutti i piloti, causa le pessime condizioni del tracciato di Austin.

Tutti si sono lamentati pesantemente delle sconnessioni e dossi che il Circuit of the Americas ha presentato ai protagonisti del Motomondiale e probabilmente uno di questi è quello che ha avuto difficoltà più serie.

Parliamo di Andrea Dovizioso, che affronta la sua seconda gara al rientro nella serie, in sella alla Yamaha del Team Petronas-SRT.

Anche il forlivese non si è nascosto, evidenziando quanto l'asfalto statunitense stia rendendo la vita durissima a tutti.

"Questa è una pista difficilissima, ma al tempo stesso stupenda, piena di punti veloci, lenti, stretti e larghi: è un vero peccato trovarla in queste condizioni perché sarebbe veramente speciale gareggiare qui", spiega Dovizioso.

"Si sono però ripresentati dei serissimi problemi che già in passato avevamo evidenziato e su cui temo non si possa fare molto".

"Non saprei spiegare le motivazioni, probabilmente è per la natura del terreno che si muove molto o il meteo estremo che c'è qui a volte: fatto sta che l'asfalto è pieno di sconnessioni proprio perché, sotto, il fondo non è stabile, ci sono i cosiddetti 'bump' che rendono tutto molto complicato".

"La curva 10 credo sia veramente pericolosa per come è messa, siamo costretti a capire dove sono questi 'bump' e a spostarci, uscendo dalla traiettoria ideale. E questo non va bene perché ti toglie la possibilità di spingere, dovendo evitarli".

Andrea Dovizioso, Petronas Yamaha SRT

Andrea Dovizioso, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Un problema che si unisce a quello già noto, ossia imparare a conoscere un mezzo come la M1 ancora pieno di punti interrogativi per il forlivese, costretto a pensare più a dove mettere le ruote rispetto a come... farle girare.

"Viste le condizioni, diventa difficile rendersi conto di come si comporta la moto. Di fatto, sono costretto a pensare più alla pista che al mezzo che guido, poi è vero che ad ogni prova riesco a migliorare, però ancora non mi sento a mio agio con la M1 come vorrei e continuo ad imparare cose nuove".

"Qui devo adattarmi alle traiettorie, ma comunque cerco di fare del mio meglio per dare le indicazioni più chiare possibili agli ingegneri, spiegandogli cosa vorrei in futuro. Ci sono tante cose che possono migliorare, la base è buona sicuramente, ma dobbiamo crescere".

Infine "Dovi" ha espresso il suo parere sul fatto che alcuni suoi colleghi abbiano detto che sarebbe meglio non correre con il tracciato messo così male. Per l'ex-ducatista sarebbe una occasione persa, ma tutto ciò dovrebbe servire da monito per agire in vista delle prossime edizioni del GP a Stelle e Strisce.

"Sarebbe un vero peccato non correre, ma credo ci sia un limite. Io spero che per il prossimo anno vengano fatti dei lavori, visto che ci si tornerà. Non so come, ma non semplicemente riasfaltando tutto perché non credo funzionerebbe. D'altra parte, se il terreno sotto si muove, sarebbero soldi buttati via. Mi auguro che pensino bene a cosa fare e come farlo".

Leggi anche:

condivisioni
commenti
Morbidelli: "Mi preoccupa più la pista che la gamba"
Articolo precedente

Morbidelli: "Mi preoccupa più la pista che la gamba"

Prossimo Articolo

Aleix Espargaro: "Correre su questa pista è un incubo"

Aleix Espargaro: "Correre su questa pista è un incubo"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021