La KTM fa doppietta anche a Sepang, ma la festa è tutta per Morbidelli

condivisioni
commenti
La KTM fa doppietta anche a Sepang, ma la festa è tutta per Morbidelli
Di:
29 ott 2017, 06:15

Miguel Oliveira concede il bis alla vittoria di Phillip Island con una fuga solitaria e precede il compagno Binder. "Morbido" chiude terzo e certifica la sua corona di campione del mondo della classe di mezzo.

Le KTM hanno dominato la gara di Sepang della Moto2, ma la festa è tutta per Franco Morbidelli. Complice il forfait per infortunio di Thomas Luthi, il pilota della Marc VDS era già certo della conquista del titolo iridato, ma ha comunque onorato il GP della Malesia, lottando per la seconda posizione fino alla fine e chiudendo terzo, alle spalle appunto di Miguel Oliveira e Brad Binder.

In ottica 2018 pesano come un macigno le due doppietta che la Casa austriaca ha saputo piazzare a cavallo tra Australia e Malesia, con Miguel Oliveira che anche oggi si è reso protagonista di una gara solitaria: scattato benissimo dalla pole position, il portoghese si è subito portato al comando ed ha preso il largo con un ritmo insostenibile per gli altri, andando a firmare la sua seconda vittoria consecutiva, che gli vale anche il terzo posto nella classifica del Mondiale.

Alle sue spalle invece, proprio come a Phillip Island, è stata decisamente serrata la battaglia tra Binder e Morbidelli. L'italiano è rimasto davanti fino a 5 giri dalla fine, poi ha evitato di prendersi troppi rischi quando ha iniziato a cadere qualche goccia di pioggia su Sepang, lasciando strada al sudafricano, al secondo podio consecutivo.

Poco male per "Morbido", che dopo la bandiera a scacchi è andato a prendersi la meritata festa della sua squadra e dei suoi amici, che gli hanno anche fatto indossare un casco celebrativo della sua impresa: bisogna ricordare, infatti, che Franco è il primo italiano a laurearsi campione del mondo tra le moto da GP dal 2009. L'ultimo era stato Valentino Rossi in MotoGP, che è anche corso in pista ad abbracciare Morbidelli prima di prepararsi per la sua gara.

Ai piedi del podio c'è Mattia Pasini, bravissimo a far valere la sua esperienza quando le condizioni si sono fatte più insidiose. Nei giri conclusivi è riuscito infatti ad avere la meglio sul rookie Pecco Bagnaia, che però ancora una volta è risultato il migliore tra i piloti al primo anno in Moto2.

In sesta piazza c'è l'idolo locale Hafizh Syahrin, bravo a scavalcare Fabio Quartararo proprio all'ultimo giro. Dopo la bella prima fila di ieri, per il francese del Team Pons rimane comunque la miglior gara della stagione. A completare la top 10 troviamo poi Xavi Vierge, Isaac Vinales e Tetsuta Nagashima, mentre ne è rimasto subito fuori Simone Corsi, 11esimo con la sua Speed Up.

Punti anche per Andrea Locatelli, 13esimo, mentre il rientrante Alex De Angelis ha chiuso in 18esima posizione. Tutti ritirati invece gli altri italiani, che purtroppo sono stati tra i numerosi piloti vittime di cadute, fortunatamente senza particolari conseguenze. Tra questi, c'è anche Alex Marquez, finito ruote all'aria addirittura due volte nell'arco dei primi tre giri prima di alzare definitivamente bandiera bianca.

Cla #PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hRitiratoPunti
1   44 portugal Miguel Oliveira KTM 19 40'28.955     156.0   25
2   41 south_africa Brad Binder KTM 19 40'31.342 2.387 2.387 155.9   20
3   21 italy Franco Morbidelli Kalex 19 40'35.833 6.878 4.491 155.6   16
4   54 italy Mattia Pasini Kalex 19 40'50.729 21.774 14.896 154.7   13
5   42 italy Francesco Bagnaia Kalex 19 40'51.041 22.086 0.312 154.6   11
6   55 malaysia Hafizh Syahrin Kalex 19 40'52.365 23.410 1.324 154.6   10
7   40 spain Fabio Quartararo Kalex 19 40'52.443 23.488 0.078 154.5   9
8   97 spain Xavi Vierge Tech 3 19 40'53.931 24.976 1.488 154.5   8
9   32 spain Isaac Viñales Kalex 19 40'53.999 25.044 0.068 154.4   7
10   45 japan Tetsuta Nagashima Kalex 19 40'56.154 27.199 2.155 154.3   6
11   24 italy Simone Corsi Speed Up 19 40'57.569 28.614 1.415 154.2   5
12   37 spain Augusto Fernandez Speed Up 19 40'58.080 29.125 0.511 154.2   4
13   5 italy Andrea Locatelli Kalex 19 41'00.933 31.978 2.853 154.0   3
14   27 spain Iker Lecuona Kalex 19 41'13.301 44.346 12.368 153.2   2
15   2 switzerland Jesko Raffin Kalex 19 41'14.043 45.088 0.742 153.2   1
16   57 spain Edgar Pons Kalex 19 41'20.313 51.358 6.270 152.8    
17   23 germany Marcel Schrötter Suter 19 41'28.283 59.328 7.970 152.3    
18   15 san_marino Alex de Angelis Kalex 19 41'53.722 1'24.767 25.439 150.8    
  dnf 7 italy Lorenzo Baldassarri Kalex 11 23'47.263 8 giri 8 giri 153.7 Accident  
  dnf 62 italy Stefano Manzi Kalex 10 21'30.171 9 giri 1 giro 154.6 Accident  
  dnf 49 spain Axel Pons Kalex 7 15'39.990 12 giri 3 giri 148.6 Ritirato  
  dnf 26 indonesia Dimas Pratama Kalex 1 2'16.993 18 giri 6 giri 145.6 Accident  
  dnf 87 australia Remy Gardner Tech 3 1 2'17.317 18 giri 0.324 145.3 Accident  
  dnf 73 spain Alex Marquez Kalex 1 2'31.239 18 giri 13.922 131.9 Accident  
  dnf 30 japan Takaaki Nakagami Kalex 0         Accident  
  dnf 11 germany Sandro Cortese Suter 0         Accident  
  dnf 10 italy Luca Marini Kalex 0         Accident  
  dnf 89 malaysia Khairul Pawi Kalex 0         Accident  

 

Prossimo Articolo
Morbidelli riporta il Mondiale in Italia: è campione della Moto2!

Articolo precedente

Morbidelli riporta il Mondiale in Italia: è campione della Moto2!

Prossimo Articolo

Andrea Locatelli dovrà pagare tre posizioni in griglia a Valencia

Andrea Locatelli dovrà pagare tre posizioni in griglia a Valencia
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie