Formula 1
02 lug
-
05 lug
Gara in
10 Ore
:
46 Minuti
:
20 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
5 giorni
MotoGP
18 giu
-
21 giu
Canceled
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
11 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
30 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
38 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
32 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
67 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
60 giorni

Alonso: "Con Andretti era tutto più facile, mentre con Carlin ripartiamo da zero"

condivisioni
commenti
Alonso: "Con Andretti era tutto più facile, mentre con Carlin ripartiamo da zero"
Di:
Co-autore: David Malsher, U.S. editor, IndyCar & IMSA
25 apr 2019, 11:03

L'asturiano del team McLaren Racing ha firmato l'ultimo tempo nei Rookie e Refresher test di Indianapolis, ma ha girato poco a causa del maltempo e a un guasto a una batteria.

"E' davvero bello essere tornati. Ogni volta che entri all'Indianapolis Motor Speedway è una grande sensazione. Anche se siamo stati sfortunati con il meteo e qualche problema con la monoposto, siamo riusciti a fare comunque qualche giro e ho avvertito quell'adrenalina unica che solo questo impianto può regalare. Per questo sono felice".

Attacca così Fernando Alonso una volta terminata la prima sessione di test collettivi in vista della 103esima edizione della 500 Miglia di Indianapolis. Il pilota della McLaren non è riuscito a girare molto a causa del meteo, ma anche di un guasto alla batteria della sua monoposto gestita quest'anno da McLaren Racing in collaborazione con Carlin.

Per questo Fernando si è dovuto accontentare dell'ultimo posto nella sessione di test dedicata ai rookie e ai "Refresher", categoria a cui appartiene lui dopo aver corso a Indianapolis nel 2017. Nei pochi giri effettuati ha svolto il programma stilato dal team e, allo stesso tempo, ha provato a riprendere confidenza con la monoposto e l'impianto dell'Indiana, su cui non guidava da 2 anni.

"Per quanto riguarda il team, il nostro programma era quello di costruire la nostra velocità passo dopo passo e completare tutti i controlli del caso. Giro dopo giro abbiamo scoperto nuove cose, ma alla fine della giornata abbiamo passato davvero poco tempo in pista, dunque è difficile dire se abbiamo una monoposto competitiva".

Parole che possono sembrare un campanello d'allarme. E' però vero che si è trattato solo del primo test stagionale, dunque Fernando e il team erano intenti a recuperare tutti gli automatismi e a lavorare su aspetti che nel 2017 non hanno dovuto curare perché già preparati dal team Andretti Autosport, struttura a cui si era appoggiata McLaren per l'esordio di Alonso a Indianapolis.

"Abbiamo bisogno di passare più tempo in pista e sono sicuro che riusciremo a recuperare il tempo perso oggi nei test previsti a maggio. Questa volta a Indianapolis sarà diverso per me. Conosco la corsa, conosco quanto è lunga e dovrei essere più pronto anche dal punto di vista delle emozioni. Ora dobbiamo solo assicurarci che la monoposto sia competitiva. Abbiamo 2 settimane e tanto lavoro da fare, ma sono fiducioso, prenderemo la strada più giusta e opportuna".

"Correre assieme a Carlin sarà sicuramente una sfida, senza dubbio. Dobbiamo fare tutto per conto nostro, non solo in termini di assetto della vettura o da quello tecnico: dovremo anche arrangiarci dal punto di vista delle operazioni, della strategia, della gestione gomme, di performance, di grip. Cose basilari che con il team Andretti non siamo stati costretti a fare perché erano già pronte. 2 anni fa avevamo certamente perso meno tempo".

"Si tratta di una sfida più grande, ma questo significa che la soddisfazione può essere anche più grande! Speriamo di scoprire nuove cose nelle prossime settimane. Questa è la nostra più grande speranza in vista della 500 Miglia di Indianapolis in questa stagione", ha concluso Fernando.

Scorrimento
Lista

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
1/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
2/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
3/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
4/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
5/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
6/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
7/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
8/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
9/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
10/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
11/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
12/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
13/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
14/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
15/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
16/17

Foto di: IndyCar

Fernando Alonso, McLaren

Fernando Alonso, McLaren
17/17

Foto di: IndyCar

Prossimo Articolo
Indy 500: Colton Herta un fulmine tra i rookie. Ultimo tempo per Alonso

Articolo precedente

Indy 500: Colton Herta un fulmine tra i rookie. Ultimo tempo per Alonso

Prossimo Articolo

Novità nel programma Junior Red Bull: dalla Indycar arriva O'Ward

Novità nel programma Junior Red Bull: dalla Indycar arriva O'Ward
Carica commenti