GT Italiano, Linossi Regina in GT Cup Sprint: "Sono orgogliosa"

Per Francesca Linossi è arrivato il titolo di Campionessa Italiana Gran Turismo serie Sprint, Classe GT Cup nell’ultimo appuntamento del Mugello.

GT Italiano, Linossi Regina in GT Cup Sprint: "Sono orgogliosa"

Una stagione molto intensa e frenetica, un livello molto alto per numero di macchine e piloti che ha reso questa stagione veramente indimenticabile.

La pilota bresciana ha diviso l’abitacolo della 488 Challenge EVO del Team Easy Race, con il giovane Daniel Vebster, di origine svedese, classe 2002 e proveniente dalle Formula.

Il duo si è aggiudicato il titolo con 89 punti - scarti compresi - e 17 lunghezze di vantaggio sul secondo equipaggio.

Uno score che ha visto la Linossi portare a casa tre vittorie, un secondo posto e quattro piazzamenti a punti.

Francesca è anche la prima donna, ad aggiudicarsi il titolo GT Cup nella serie tricolore, inserendo così nuovamente il suo nome nell’albo d’oro dei Campioni italiani Gran Turismo, dopo il titolo PRO-Am nel 2019 insieme a Stefano Colombo a bordo della Mercedes-AMG GT3 del Team Antonelli Motorsport.

Adesso è il momento di una “vacanza” per poi tornare a pensare alla stagione 2022.

"Sono felicissima è stata una stagione molto impegnativa e gratificante, il livello del Campionato è stato altissimo - dice la lombarda - Devo ringraziare il mio compagno Daniel Vebster con cui mi sono trovata benissimo, e il Team Easy Race al completo".

"L’appuntamento del Mugello è stato incredibile con una vittoria e un secondo posto. Non era facile visto il traffico in pista con 42 vetture, alla fine è andato tutto bene e il risultato è quello che conta".

"È il mio secondo titolo italiano e questo mi rende orgogliosa, devo dire grazie a tutti coloro che mi sono e che mi stanno vicino. Ora relax e poi pensiamo al 2022".

condivisioni
commenti
GT Sprint, Mugello: Gara 2 a Baruch-Segù, titolo a Ferrari-Agostini
Articolo precedente

GT Sprint, Mugello: Gara 2 a Baruch-Segù, titolo a Ferrari-Agostini

Prossimo Articolo

Comandini ha provato la BMW M4 GT3: "Si fa guidare ed è sincera"

Comandini ha provato la BMW M4 GT3: "Si fa guidare ed è sincera"
Carica commenti