Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
27 feb
-
29 feb
Evento concluso
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
60 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
75 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
95 giorni
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
110 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
111 giorni

Senna: “Il punto conquistato va ai miei meccanici”

condivisioni
commenti
Senna: “Il punto conquistato va ai miei meccanici”
9 feb 2016, 09:10

Bruno, nono sul traguardo di Baires, rende omaggio a chi ha riparato la sua Mahindra dopo il botto in qualifica

Accanto al rientrante Nick Heidfeld, in azione con la Mahindra Racing a Buenos Aires c'era anche il “solito” Bruno Senna. Nessuna delle due monoposto indiane è stata in grado di qualificarsi fra i top ten, ma i piloti si sono dati almeno un bel daffare e hanno cercato di portare al traguardo ambedue le macchine. Il brasiliano occupava però la nona posizione quando Oliver Turvey della NextEV TCR gli si è fatto sotto e lo ha superato all'ultimo giro, concedendogli soltanto un punto in classifica.

"Questa gara ha portato con sé un ritorno alla quantità di moto che avevamo trovato nelle prime gare, ma non sempre ciò che si guadagna è destinato a durare", ha commentato Senna. "Il motore M2Electro ha funzionato bene e il lavoro che abbiamo compiuto durante i test di Punta del Este ha certamente pagato, soprattutto in configurazione gara. È importante capitalizzare la nostra affidabilità quando le condizioni sono difficili e questo è stato fondamentale, infatti, tutte e due le volte in cui entrambi noi piloti siamo andati a punti nel corso della stagione attuale".

Il brasiliano dà molto credito alla squadra grazie alla riparazione effettuata sulla sua macchina dopo lo schianto in qualifica. "Devo ringraziare il mio team. Il contatto con il muro durante le prove ha fatto sì che la seconda vettura sia stata sistemata in religioso e metodico silenzio dai miei meccanici praticamente finché non ho avuto bisogno di servirmene dopo il pit-stop", ha seguitato Bruno.

"Hanno lavorato duramente per farmi trovare la monoposto pronta, ma non soltanto: abbiamo compiuto un'inversione perfetta di vetture ai box, che ci ha aiutato a guadagnare posizioni. Sono contento di avere potuto regalare loro un punto in classifica. Ci saranno sempre dei punti da segnare, ma quello che ho conquistato in Argentina appartiene di diritto ai ragazzi della Mahindra...", ha concluso Bruno.

Prossimo Articolo
Un momento difficile per la famiglia Prost?

Articolo precedente

Un momento difficile per la famiglia Prost?

Prossimo Articolo

De Silvestro: “Almeno la seconda auto era migliore...”

De Silvestro: “Almeno la seconda auto era migliore...”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento ePrix di Buenos Aires
Sotto-evento Sabato, post-gara
Location Puerto Madero Street Circuit
Piloti Bruno Senna
Team Mahindra Racing