A Mike Conway e Robin Frijns la prima eRace

A Città del Messico nove piloti della serie “full electric” e un tifoso si sono sfidati al simulatore fra incidenti virtuali e leadership incontrastate del britannico e dell'olandese.

Mike Conway e Robin Frijns sono stati i vincitori della prima eRace di Formula E, che si è tenuta nell'eVillage di Città del Messico poco prima dell'ePrix “reale” di sabato 12 marzo. Nove piloti della categoria “full electric” e un fortunato tifoso si sono calati nei loro “abitacoli virtuali” per la prima delle due gare in programma sul nuovo tracciato in calendario.

Juan Carlos Herrero, che è stato il più veloce degli appassionati che hanno tentato di centrare un buon tempo sul giro con i simulatori nel corso della giornata, è partito dalla pole position, ma non appena le luci sono diventate verdi è stato subito chiaro che non si sarebbe trattato di una corsa automobilistica ordinaria.

All'esterno della linea ideale, Oliver Turvey e Daniel Abt hanno bloccato le ruote arrivando alla prima curva e si sono agganciati, rovinando le loro splendide auto con un botto. Ciò ha di fatto dato il ritmo al resto della corsa al simulatore, con tagli di curva e scorrettezze palesi che hanno regalato incubi al Direttore di Gara. Quando il caos è finalmente giunto a termine, è stata la macchina della Amlin Andretti di Robins Frijns a esser dichiarata vincitrice.

“È stato divertente poter correre in pista prima dell'evento vero e proprio", ha detto il driver dei Paesi Bassi. "C'era una buona atmosfera e anche un sacco di colleghi che si è schiantato. Così, fino a quando non si aveva un certo gap, non si era liberi di concentrarsi sulla propria guida".

L'ordine di arrivo della prima frazione è stato invertito per la seconda manche, il che ha significato una prima fila attribuita alla Venturi di Mike Conway e all'eroe locale del Team Aguri, Salvador Durán. Il britannico ha messo a segno il primo colpo, eliminando il messicano dalla contesa e creando uno spazio sicuro fra sé e il gruppo di inseguitori che ha fatto sì che non fosse coinvolto nella “follia” dietro di lui. Questi ultimi, dannosi eventi hanno incluso Jean-Éric Vergne, che è stato coinvolto in una serie di capitomboli multipli conclusasi con la virtuale DSV-1 della DS Virgin Racing completamente rovesciata fuori pista!

“È stato divertente", ha detto Mike Conway. "Abbiamo avuto lo stesso approccio di un gruppo di bambini alle prese con un nuovo gioco. Nessuno aveva intenzione di darsi da fare secondo le regole! Nella seconda gara ho fatto fuori il leader provvisorio, Salvador Durán, dopodiché dietro di me si è creato il vuoto e mi sono tolto d'impaccio. Era soltanto una competizione al simulatore, in fondo: in una vera e propria corsa non mi comporterei mai così, ovviamente! Ho pensato che quest'iniziativa sia stata qualcosa di grande, in ogni caso: è stato un buon modo di coinvolgere tutti i fan interessati alla nostra specialità e soddisfare nel contempo i piloti. È stato bello, e c'era una grande folla lì a guardarci".

La Formula E continuerà le proprie incursioni negli eSports con la seconda Race Off, che si svolgerà sabato 19 marzo a Leicester e contrapporrà il vincitore dell'ePrix di Città del Messico, Jérôme D'Ambrosio, e il suo omologo a Buenos Aires, Sam Bird.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento eRace Città del Messico
Sub-evento Evento speciale
Circuito Autódromo Hermanos Rodríguez
Piloti Mike Conway , Robin Frijns
Team Venturi , Andretti Autosport
Articolo di tipo Ultime notizie