Fuoco domina la Sprint Race a Monaco, Markelov regala spettacolo

condivisioni
commenti
Fuoco domina la Sprint Race a Monaco, Markelov regala spettacolo
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
26 mag 2018, 16:34

Primo successo stagionale per il pilota italiano che comanda l'intera gara dopo essere partito dalla pole. Norris chiude secondo e scappa in classifica piloti, mentre Markelov regala sorpassi e show sulle strade del Principato.

Lando Norris, Carlin
Antonio Fuoco, Charouz Racing System
Lando Norris, Carlin
Antonio Fuoco, Charouz Racing System
Lando Norris, Carlin e George Russell, ART Grand Prix
Antonio Fuoco, Charouz Racing System
Antonio Fuoco, Charouz Racing System
Louis Deletraz, Charouz Racing System
George Russell, ART Grand Prix e Lando Norris, Carlin
Louis Deletraz, Charouz Racing System
Louis Deletraz, Charouz Racing System
Louis Deletraz, Charouz Racing System
Lando Norris, Carlin
Louis Deletraz, Charouz Racing System
Louis Deletraz, Charouz Racing System
Sean Gelael, PREMA Racing
Roberto Merhi, MP Motorsport

Dopo aver vissuto un venerdì difficile, concluso con l'ottavo posto dopo aver dovuto scontare un drive through per aver spedito Ghiotto nelle barriere in partenza, Antonio Fuoco si è riscattato nella Sprint Race dominando tutti i 30 giri previsti dopo essere partito dalla pole position.

Il pilota del Charouz Racing è stato impeccabile per l'intera gara, avviandosi perfettamente dalla prima casella e resistendo nelle fasi iniziali alla pressione di Lando Norris.

Il leader del campionato è stato bravissimo nel saltare subito Aitken al via e prendere la seconda posizione, ma nulla ha potuto contro un Fuoco oggi in stato di grazia. 

Antonio non ha avuto vita facile a causa delle numerose neutralizzazioni. La prima è avvenuta con Virtual Safety Car al primo giro, quando de Vries ha stallato in griglia e Ghiotto ha colpito l'incolpevole Fukuzumi al posteriore dopo che anche il giapponese è rimasto fermo con la vettura ammutolita.

La seconda neutralizzazione è avvenuta al quarto passaggio ed in questo caso è stata chiamata in causa la Safety Car per consentire ai commissari di soccorrere Gelael.

L'indonesiano, splendido secondo ieri, ha sbagliato completamente la traiettoria alla chicane delle Piscine andando a saltare sul cordolo per poi schiantarsi violentemente contro le barriere. La Prema numero 3 è uscita distrutta ma fortunatamente Gelael è uscito indenne dai rottami seppur sotto choc.

Le operazioni sono riprese al quinto giro e Fuoco è stato bravissimo nel creare subito un buon gap su Norris, mentre alle spalle dei primi due si accendeva la lotta per l'ultimo gradino del podio.

A dare spettacolo è stato Artem Markelov. Il russo, già vincitore della Feature Race, ha mostrato questo weekend un passo incredibile ed ha regalato show sia in partenza, quando è stato fenomenale nel superare allo scatto sia Gelael che Merhi, sia al giro 17 quando ha infilato senza pietà Maini alla Rascasse ed è così salito in quarta piazza.

Da quel momento Markelov ha avuto come unico obiettivo quello di mettersi alle spalle Deletraz e conquistare la coppa del terzo posto, ma lo svizzero ha resistito alla grande alla pressione.

I due hanno percorso affiancati la salita del Massenet, con Markelov che ha tentato un improbabile quanto azzardato sorpasso all'esterno, e sono poi entrati in contatto al giro numero 26 quando il russo ha provato ad infilarsi all'interno della Anthony Noghes toccando con l'anteriore sinistra la posteriore destra di Deletraz.

Anche in questo caso lo svizzero non si è fatto prendere dal panico ed ha resistito egregiamente al pressing di Markelov.

Lo spettacolo tra i due è stato purtroppo interrotto nel finale per l'ingresso di due Safety Car. La prima è entrata in pista al passaggio numero 27 quando Albon, nel tentativo di superare Nissany all'uscita del tunnel, ha sbagliato la frenata impattando contro il retrotreno della Campos per poi finire la propria corsa contro le protezioni.

La seconda è avvenuta un giro dopo quando, alla ripartenza, Fukuzumi e Ferrucci hanno completamente sbagliato la traiettoria alla Rascasse finendo contro le protezioni in maniera autonoma.

Quest'ultimo incidente ha così neutralizzato le posizione ed ha consentito a Fuoco di transitare indisturbato in prima posizione sotto la bandiera a scacchi precedendo Norris ed il compagno di team Deletraz che ha così regalato al Charouz Racing il primo doppio podio nella stagione d'esordio.

Markelov ha masticato amaro con il quarto posto finale ma ha, come sempre, regalato un grandissimo spettacolo, mentre alle sue spalle è finito sotto investigazione il sorpasso di Merhi ai danni di Maini per la quinta piazza avvenuto, secondo il pilota del team Trident, quando si era ancora in regime di Safety Car.

La top ten si è completata con il settimo posto di Maximilian Gunther, l'ottavo di Latifi, ed il nono e decimo di de Vries e Ghiotto.

Per questi ultimi due è stato un weekend decisamente complicato e da dimenticare, ma sia l'olandese che l'italiano hanno mostrato tutto il loro potenziale nelle rare occasioni in cui la sfortuna ha girato le spalle.

Weekend nerissimo per gli altri due piloti in lotta per il titolo. Albon e Russell, infatti, hanno concluso anche la seconda gara del weekend con zero punti ed un ritiro a testa ed adesso vedono Norris scappare indisturbato in vetta alla classifica piloti.

Lando occupa la prima posizione con 100 punti seguito da Markelov, tornato alle sue spalle a quota 71 a pari merito con Albon, mentre Russell è rimasto fermo a quota 62 in quarta piazza.

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   21 italy Antonio Fuoco  czech_republic Charouz Racing System 30 48'44.373     123.238     15  
2   19 united_kingdom Lando Norris  united_kingdom Carlin 30 48'45.545 1.172 1.172 123.189     12  
3   20 switzerland Louis Délétraz  czech_republic Charouz Racing System 30 48'46.442 2.069 0.897 123.151     10  
4   1 russia Artem Markelov  russia RUSSIAN TIME 30 48'48.464 4.091 2.022 123.066     8  
5   9 spain Roberto Merhi  netherlands MP Motorsport 30 48'50.472 6.099 2.008 122.982     6  
6   16 india Arjun Maini  italy Trident 30 48'51.822 7.449 1.350 122.925     4  
7   11 germany Maximilian Gunther united_kingdom Arden International 30 48'52.328 7.955 0.506 122.904     2  
8   6 canada Nicholas Latifi  france DAMS 30 48'56.615 12.242 4.287 122.724 2   1 2
9   4 netherlands Nick de Vries  italy Prema Powerteam 29 48'53.659 1 giro 1 giro 118.753        
10   14 italy Luca Ghiotto  spain Campos Racing 29 48'55.963 1 giro 2.304 118.660        
11 dnf 12 japan Nirei Fukuzumi  united_kingdom Arden International 27 43'21.143 3 giri 2 giri 124.697   Collision    
12 dnf 17 united_states Santino Ferrucci  italy Trident 27 43'25.650 3 giri 4.507 124.481   Collision    
  dnf 15 israel Roy Nissany  spain Campos Racing 25 39'56.505 5 giri 2 giri 125.319   Collision    
  dnf 5 thailand Alexander Albon  france DAMS 25 39'57.119 5 giri 0.614 125.287   Collision    
  dnf 10 switzerland Ralph Boschung  netherlands MP Motorsport 20 32'40.912 10 giri 5 giri 122.526   Ritirato    
  dnf 8 united_kingdom George Russell  france ART Grand Prix 18 29'28.988 12 giri 2 giri 122.238   Accident    
  dnf 3 indonesia Sean Gelael  italy Prema Powerteam 3 4'54.612 27 giri 15 giri 122.329   Accident    
  dnf 2 japan Tadasuke Makino  russia RUSSIAN TIME 2 6'55.655 28 giri 1 giro 57.803 1 Collision    
  dnf 7 united_kingdom Jack Aitken  france ART Grand Prix 1 1'57.997 29 giri 1 giro 101.808 1 Collision
Prossimo Articolo
Albon penalizzato di 5 posizioni in griglia per la Sprint Race

Articolo precedente

Albon penalizzato di 5 posizioni in griglia per la Sprint Race

Prossimo Articolo

Lando Norris penalizzato al termine della Sprint Race di Monaco

Lando Norris penalizzato al termine della Sprint Race di Monaco
Carica commenti

Su questo articolo

Serie FIA F2
Evento Monaco
Location Montecarlo
Piloti Antonio Fuoco , Louis Délétraz , Lando Norris
Team Charouz Racing System
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara