Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
55 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
59 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
97 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
108 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
115 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
129 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
143 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
171 giorni
02 set
Prossimo evento tra
178 giorni
09 set
Prossimo evento tra
185 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
199 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
206 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
213 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
227 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
234 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
270 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
279 giorni

Perez: “Marko mi ha mandato un messaggio di complimenti”

Sergio Perez afferma che il capo della Red Bull Helmut Marko è stato tra i boss dei team di Formula 1 che gli ha mandato un messaggio di complimenti dopo la vittoria dello scorso fine settimana a Sakhir.

Perez: “Marko mi ha mandato un messaggio di complimenti”

La Racing Point non ha rinnovato Sergio Perez, che è ancora in attesa di una decisione da parte della Red Bull. Il team austriaco non ha ancora ufficializzato se confermerà il sedile di Alex Albon o meno nel 2021. Il management Red Bull ha chiarito tempo fa che attenderà fino all’ultima gara di Abu Dhabi, per poter dare ad Albon l’opportunità di dimostrare al massimo il proprio valore.  

Ad ogni modo, Perez insiste sul fatto che non ha fretta: “”Ho ricevuto messaggi di complimenti da molti capi della Formula 1, compreso Helmut Marko, è stato bello. Per quanto riguarda qualsiasi decisione, penso che ciò che dicono sia corretto. Prenderanno una decisione ad un certo punto dopo il weekend. Quindi non so quale sarà questa decisione, non c’è più molta fretta. Siamo alla fine dell’anno, abbiamo aspettato così a lungo, che una o due settimane in più per conoscere il futuro non cambieranno molto”.

Il messicano ha minimizzato sull’impatto che la vittoria del GP di Sakhir può avere, mettendo in risalto invece la costanza negli anni: “Sostengo fermamente che in Formula 1 una gara non cambia la tua vita. Ho mostrato negli ultimi 10 anni, weekend dopo weekend, anno dopo anno, tra alti e bassi, che alla fine ho sempre concluso l’anno con buoni risultati. Quest’anno in particolare ci sono stati molti alti e bassi, ho perso due gare a causa del Covid in un campionato molto corto. Inoltre ho perso il podio che ormai avevo in tasca a causa di un problema al motore. Ci sono state tante opportunità mancate, ma comunque sono quarto nella classifica piloti. Quindi è stato un anno molto, molto solido. Ma tanto merito va dato al team, perché mi ha dato una macchina con cui posso mostrare di cosa sono capace, quindi questo è qualcosa di davvero speciale”.

Quando gli è stato chiesto se eventualmente dovesse lasciare questo sport a testa alta dopo aver vinto una gara, ha risposto: “Tutto ciò che posso dire è che sono in pace con me stesso. Non ho il pieno controllo del mio futuro al momento e questa cosa ovviamente infastidisce, penso che ogni essere umano sarebbe infastidito in una situazione del genere. Ma dato che questa cosa non dipende da me, la vittoria è arrivata e sento di aver sfruttato al meglio le mie opportunità”.

“Quindi, se avrò un sedile il prossimo anno sarà fantastico – prosegue – ma se non lo avrò, tornerò nel 2022. Credo di essere al culmine della mia carriera e gli anni migliori devono ancora arrivare. Anche perdendo un anno, il prossimo, sono determinato a rientrare nel 2022. Se dovrò stare fermo un anno, lo farò. Ma sono ancora più determinato a tornare. Penso che la vittoria mi abbia messo in pace con me stesso, ma mi abbia anche reso più affamato. Voglio di più nello sport. Dopo che vinci una volta, sai che puoi farlo di nuovo. Io voglio vincere molte altre volte”.

condivisioni
commenti
Sainz: "Poca logica dietro al no al test di Abu Dhabi"

Articolo precedente

Sainz: "Poca logica dietro al no al test di Abu Dhabi"

Prossimo Articolo

Vettel: "Germania 2018? Piccolo errore con un prezzo enorme"

Vettel: "Germania 2018? Piccolo errore con un prezzo enorme"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Sergio Perez
Autore Adam Cooper
F1 Stories: Da Toleman ad Alpine, un viaggio con base ad Enstone Prime

F1 Stories: Da Toleman ad Alpine, un viaggio con base ad Enstone

Toleman, Benetton, Renault, Lotus, ancora Renault e Alpine. Cinque squadre legate da un solo nome: Enstone. Andiamo a rivivere la loro storia

Williams FW43B: come uscire dalla sindrome di essere ultima Prime

Williams FW43B: come uscire dalla sindrome di essere ultima

La Williams è pronta ad affrontare il nuovo mondiale 2021. Lo dimostra, presentando la FW43B, la monoposto che rappresenta la speranza della rinascita del team fondato da Sir Frank Williams...

Formula 1
6 mar 2021
Ocon è pronto ad affrontare il duello interno con Alonso? Prime

Ocon è pronto ad affrontare il duello interno con Alonso?

Il pilota francese ha vissuto un 2020 dai due volti ed è riuscito a crescere nel finale di stagione. Esteban dovrà mantenere questo slancio se vorrà tenere a bada un agitatore di uomini come Fernando Alonso.

Formula 1
6 mar 2021
Perché l'arrivo di Aston Martin in F1 è molto più di una livrea Prime

Perché l'arrivo di Aston Martin in F1 è molto più di una livrea

La presentazione più attesa della Formula 1 era sicuramente quella della Aston Martin e i cambiamenti dicono che c'è molto di più di una fantastica livrea, perché l'idea è quella di creare solide fondamenta, più che ripartire da un team già avviato.

Formula 1
5 mar 2021
Perché la Haas sta sacrificando la sua stagione 2021 Prime

Perché la Haas sta sacrificando la sua stagione 2021

La Haas affronterà il 2021 senza portare alcun aggiornamento aerodinamico sulla sua monoposto. Il team ha deciso di puntare tutto sul 2022, preservando le risorse economiche. Sarà la scelta giusta?

Formula 1
5 mar 2021
Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande? Prime

Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande?

L'Aston Martin AMR21 è la monoposto che segna il rientro del costruttore inglese in Formula 1. I punti di contatto con Mercedes W11 e W12 sono evidenti, a prima vista, ma andando nello specifico vediamo come certe soluzioni abbiano preso direzione propria. Sarà la monoposto che permetterà a Sebastian Vettel di potersi rilanciare dopo ultime stagioni opache in Ferrari?

Formula 1
4 mar 2021
Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso? Prime

Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso?

L'Alpine A521 succede alla Renault R.S.20, andando a riprenderne molti dei punti di forza senza tuttavia evolverli. Andiamo a conoscere più da vicino il team di Enstone che riporta in F1 Fernando Alonso e che, in questa stagione, sarà diretto da Davide Brivio

Formula 1
4 mar 2021
F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica Prime

F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica

Il 3 marzo del 1992 ci lasciava Lella Lombardi, l'unica donna a conquistare punti nella storia della Formula1. Riviviamo la sua storia, la sua impresa, e il suo più grande amore: le corse.

Formula 1
3 mar 2021