Marchionne: "Il terzo posto non mi soddisfa, dobbiamo vincere entro l'anno"

condivisioni
commenti
Marchionne:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
04 set 2016, 14:49

Il presidente della Ferrari si attendeva una vittoria sul circuito di Monza, ma lo strapotere mostrato dalle Mercedes ha subito spento ogni sogno di gloria. L'obiettivo, adesso, è cercare di concludere al meglio la stagione cercando il primo successo.

Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H at the start of the race
il vincitore Nico Rosberg, Mercedes AMG Petronas F1 W07 e il terzo Sebastian Vettel, Scuderia Ferrar
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H

Il Gran Premio di Monza ha visto Sebastian Vettel tornare sul podio grazie al terzo posto conquistato alle spalle dell'imprendibile duo Mercedes composto da Nico Rosberg e Lewis Hamilton.

Questo era certamente il miglior risultato possibile per la Ferrari in una pista che ha ancora una volta esaltato le qualità delle frecce d'argento. La partenza a rilento di Lewis Hamilton ha illuso i tifosi della rossa di poter conquistare il secondo gradino del podio, ma la strategia ad una singola sosta adottata dalla Mercedes, ed il ritmo mostrato dal campione del mondo, ha subito spento ogni sogno.

Al termine della gara il presidente Marchionne ha espresso i suoi pensieri circa un risultato definito al di sotto delle aspettative, ed ha incoraggiato il team a migliorare per cercare di conquistare la prima vittoria stagionale.

"Di sicuro questo risultato non mi soddisfa, ma abbiamo fatto il massimo che potevamo qui a Monza. Dobbiamo cercare di finire la stagione bene".

Marchionne ha lodato la partenza perfetta di Vettel e Raikkonen, indicando nell'avvio di Hamilton l'unico punto debole mostrato oggi dalle frecce d'argento.

"Tutto il team era pronto a vincere oggi, ma le Mercedes hanno fatto una gara impeccabile ad eccezione della partenza dove le nostre vetture sono scattate bene. Il via è stato geniale da parte di Sebastian e Kimi mentre Rosberg non ha mollato e lo spazio era limitato".

Il podio ritrovato ha fatto tirare un sospiro di sollievo al presidente della Ferrari che si è definito più sereno rispetto ad inizio stagione ed ha chiesto di non mettere eccessiva pressione al team.

"Dobbiamo far lavorare il team con serenità. I ragazzi sono consapevoli di quale sia l'obiettivo, ed adesso ci troviamo in una posizione decisamente migliore rispetto ad inizio stagione, mi sento meglio".

Marchionne ha infine confermato che non ci sarà nessun acquisto di tecnici, confermando la sua fiducia a Mattia Binotto e alle risorse già presenti all'interno della squadra.

"Come ha detto già Binotto, abbiamo una grandissima fonte di tecnici interni. Dobbiamo cercare di mettere insieme gli elementi vincenti ed al momento abbiamo ristrutturato il reparto per far lavorare tutti al meglio". 

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Italia
Sotto-evento Domenica post-gara
Location Autodromo Nazionale Monza
Piloti Kimi Raikkonen, Sebastian Vettel
Team Ferrari
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Intervista