Leclerc: "Una delle mie migliori performance, escluso il crash"

Il monegasco ha concluso in settima posizione una gara in rimonta dopo il contatto con Gasly al primo giro che l'ha costretto ad una sosta già alla fine del primo giro. Leclerc ha parlato di una SF21 grandiosa.

Leclerc: "Una delle mie migliori performance, escluso il crash"

Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto? È questa la domanda che sorge al  termine del GP di Stiria se si analizza la gara di Charles Leclerc.

Il pilota monegasco ha tagliato il traguardo in settima posizione, doppiato, dopo essere stato costretto ad una corsa in rimonta dal fondo a seguito del contatto iniziale con Pierre Gasly che ha messo subito fuori dai giochi un diretto rivale nel gruppo di mezzo ed obbligato il pilota della Rossa ad una sosta imprevista per sostituire l’ala danneggiata.

L’errore di Leclerc è stato netto. Charles ha totalmente sbagliato i calcoli e colpito con l’endplate destro la posteriore sinistra del portacolori della Toro Rosso che, ormai senza controllo, ha poi impattato contro un incolpevole Giovinazzi per poi rientrare ai box ed alzare bandiera bianca.

Leclerc, una volta montate gomme hard, è stato obbligato ad una strategia alternativa che l’ha visto a metà gara effettuare una seconda sosta per passare alle Pirelli medie. Il recupero di Charles sui piloti che lo precedevano è stato prodigioso ed ha amplificato l’amarezza per un errore grave che ha pesato enormemente sul risultato finale.

“E’ veramente un peccato quello che è successo nel primo giro. Se escludiamo quell’incidente credo che sia stata una delle mie migliori performance”.

Rispetto alla Ferrari disastrosa ed in crisi di gomme vista sette giorni fa in Francia, oggi la Rossa è apparsa decisamente diversa e gentile con ogni mescola. Lo stesso Leclerc ha sottolineato come la SF21 in Stiria sia sembrata una monoposto totalmente differente.

“Ad ogni modo devo dire che la vettura oggi era grandiosa. È stata una giornata molto positiva. Considerando cosa è accaduto al primo giro è stato molto difficile recuperare posizioni”.

Charles, che non ha smesso di ricordare il contatto con Gasly nel primo giro come fattore decisivo per questo settimo posto, ha poi voluto sottolineare ulteriormente come il passo gara visto oggi possa fare ben sperare in vista del prossimo appuntamento che si disputerà nuovamente al Red Bull Ring tra una settimana.

“La prestazione di oggi è stata molto bella, escludendo il contatto. Abbiamo fatto il massimo, colto ogni opportunità. Ho effettuato sorpassi aggressivi e sono stato rapido a sbarazzarmi degli altri. Il passo è stato buono ed il degrado è stato contenuto”.

Leclerc ha poi concluso il suo intervento rivolgendo un pensiero al grande lavoro che ha svolto il team in questo fine settimana. La scelta di sacrificare la qualifica con un assetto più carico si è rivelata determinante per preservare le coperture. Adesso, però, bisognerà trovare il giusto equilibrio per cercare di crescere non solo in gara, ma anche sul giro secco.

“Il team ha fatto un grande lavoro dietro le quinte. Il risultato di oggi è positivo e dimostra che la squadra sta lavorando sodo lontano dai riflettori. Oggi siamo andati meglio del previsto. Adesso analizzeremo i dati e cercheremo di ripetere queste performance in futuro”.

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
1/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
2/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
3/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
4/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
5/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
6/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
7/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
8/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Charles Leclerc, Ferrari SF21, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
9/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
10/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
11/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
12/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Fernando Alonso, Alpine A521, Charles Leclerc, Ferrari SF21
Fernando Alonso, Alpine A521, Charles Leclerc, Ferrari SF21
13/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
14/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Lando Norris, McLaren MCL35M
Charles Leclerc, Ferrari SF21, Lando Norris, McLaren MCL35M
15/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
16/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
17/20

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, McLaren MCL35M, Charles Leclerc, Ferrari SF21
Daniel Ricciardo, McLaren MCL35M, Charles Leclerc, Ferrari SF21
18/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Daniel Ricciardo, McLaren MCL35M
Charles Leclerc, Ferrari SF21, Daniel Ricciardo, McLaren MCL35M
19/20

Foto di: Drew Gibson/LAT

Charles Leclerc, Ferrari SF21, pitstop
Charles Leclerc, Ferrari SF21, pitstop
20/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Hamilton: "Impossibile tenere il passo di Max. Sto dando tutto"
Articolo precedente

Hamilton: "Impossibile tenere il passo di Max. Sto dando tutto"

Prossimo Articolo

Sainz: "Più competitivi che in Francia, ma non sappiamo perché"

Sainz: "Più competitivi che in Francia, ma non sappiamo perché"
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021