Haas: niente evoluzioni finché non è certo il budget

La Haas ha deciso di non portare aggiornamenti sulla sua vettura di Formula 1 fino a quando non avrà delle certezze sulle sue entrate per questa breve stagione 2020.

Haas: niente evoluzioni finché non è certo il budget

La Formula 1 che punta ad iniziare la sua stagione il 5 luglio con il Gran Premio d'Austria, ma rimane grande incertezza riguardo al numero di gare che saranno disputate e quindi sulla quota dei diritti commerciali che otterranno le squadre.

Questa situazione tutt'altro che chiara ha spinto la Haas a mettere in stand-by gli aggiornamenti per la sua vettura, in maniera tale di avere la certezza di disporre del budget per arrivare a fine stagione.

Parlando con alcuni media selezionati, tra cui Motorsport.com, il team principal Gunther Steiner ha detto: "Al momento non stiamo pianificando alcun aggiornamento, almeno fino a quando non sapremo esattamente cosa succederà quest'anno a livello di gare e di budget".

"Non posso spendere soldi che non so se avrò. Non ha senso farlo in questo momento".

"Dobbiamo essere molto cauti su quello che stiamo facendo, perché ovviamente le nostre entrate diminuiranno facendo meno gare e senza spettatori. Quindi, finché le cose non saranno più chiare, voglio essere molto cauto".

Leggi anche:

Se probabilmente mettere in pausa gli aggiornamenti potrebbe mettere la Haas nella condizione di ritrovarsi in coda al gruppo, Steiner pensa che sarebbe molto peggio iniziare a spendere un budget e poi scoprire di non averlo a disposizione più avanti nella stagione.

"Le decisioni vanno prese adesso" ha spiegato. "E la cosa peggiore sarebbe spendere qualcosa di tanto in tanto e poi non avere budget per gli aggiornamenti che servono davvero. Questo non sarebbe d'aiuto".

Lo scorso anno la Haas ha scoperto sulla sua pelle quando sbagliare l'evoluzione della vettura possa far deragliare una stagione. Quest'anno quindi preferiscono ottimizzare il pacchetto attuale prima di iniziare a guardare avanti.

"Abbiamo imparato molto sullo sviluppo" ha aggiunto Steiner. "Pensiamo che possiamo ancora fare molto sulla nostra vettura di base. Quindi, secondo noi, non è necessario avere subito aggiornamenti".

"Ciò di cui abbiamo veramente bisogno è non commettere errori. Questo sarà decisivo. Per questo motivo abbiamo deciso di imboccare questa strada, non rischiando di pianificare qualcosa che poi magari non possiamo permetterci".

"Sarebbe peggio, perché così ci sarebbe il rischio di non andare all'ultimo Gran Premio. E questo vorrebbe dire essere sicuri di non fare dei punti e non portare a casa premi".

"Quindi questo è il solo modo in cui possiamo gestire l'azienda e siamo felici di farlo. Sappiamo quello che stiamo facendo e siamo convinti della nostra decisione".

condivisioni
commenti
Come i team di F1 devono adattarsi ai protocolli COVID-19 ai box
Articolo precedente

Come i team di F1 devono adattarsi ai protocolli COVID-19 ai box

Prossimo Articolo

Sindaco Firenze: "Mugello mai così vicino alla F1"

Sindaco Firenze: "Mugello mai così vicino alla F1"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021