Ferrari: cinque ragazzi iniziano la F1 Engineering Academy

Cinque giovani ingegneri selezionati fra i 497 che hanno aderito alla 7 edizione della Ferrari F1 Engineering Academy, hanno iniziato l'attività a Maranello: 2 ragazze e 3 ragazzi provenienti da atenei italiani e britannici sono stati divisi in due gruppi (Power Unit e Telaio). Saranno operativi per 6 mesi e alla fine del percorso potrebbero realizzare il sogno di restare nella GeS come è successo a una quarantina di giovani nel passato.

Ferrari: cinque ragazzi iniziano la F1 Engineering Academy

Inizia oggi il settimo anno di attività della Ferrari F1 Engineering Academy, il programma della Ferrari dedicato ai giovani ingegneri. L’obiettivo dell’Academy è la selezione dei talenti più brillanti provenienti da alcune delle università di maggiore prestigio in Italia e all’estero con lo scopo, terminato il percorso formativo, di valutarli e inserirli eventualmente nell’organico della Scuderia.

Cinque i partecipanti, due ragazze e tre ragazzi, di varie nazionalità che provengono da atenei di Inghilterra e Italia.

Irene Vittori Antisari è italiana e proviene dal MUNER, la Motorvehicle University of Emilia Romagna, mentre Nuria Castells è spagnola e ha completato un Master alla Oxford Brookes University, la stessa dalla quale arriva Craig Davidson, britannico che si unirà al gruppo fra qualche settimana.

Gli altri due giovani ingegneri sono Edoardo Barbieri, laureato all’Imperial College di Londra, e Oliviero Agnelli, proveniente dal Politecnico di Torino.

I selezionati sono stati scelti fra 497 candidature e sono passati attraverso diverse fasi di scrematura del gruppo. Settantadue ingegneri hanno superato il primo livello di valutazione, basato su test sia tecnici che attitudinali e su domande legate ai valori Ferrari, e 39 di questi hanno incontrato successivamente il personale delle Risorse Umane dell’Azienda.

I 19 giovani selezionati hanno poi affrontato un’ulteriore fase di assessment di gruppo che ha permesso ai dieci migliori di incontrare i manager GES di destinazione. Quest’ultima fase ha portato alla scelta dei cinque giovani che incominciano oggi la loro avventura con la Scuderia Ferrari.

I partecipanti della F1 Engineering Academy svolgeranno attività formative per l’80% del loro tempo nei reparti di competenza, mentre per il 20% opereranno insieme dedicandosi a progetti comuni.

I giovani ingegneri sono stati divisi in due macro-gruppi: quelli destinati all’Area Power Unit e quelli indirizzati verso l’Area Telaio. Ciascun gruppo può contare inoltre su due tutor di riferimento. Alla fine del periodo in Academy – sei mesi, dunque fino a marzo 2022 – i ragazzi saranno chiamati a presentare e a condividere con la squadra i progetti di cui si sono occupati. Un momento importante al quale, lo scorso anno hanno partecipato oltre cento persone della Gestione Sportiva.

Negli anni da questo progetto sono entrati a far parte della Scuderia oltre quaranta ingegneri. Tra di loro anche Steven Petrik, statunitense, oggi Performance Engineer della vettura di Carlos Sainz, e lo scozzese Calum MacDonald, driver coach del pilota spagnolo.

condivisioni
commenti
L'ingegnere di pista? Interfaccia del pilota con dati in tempo reale
Articolo precedente

L'ingegnere di pista? Interfaccia del pilota con dati in tempo reale

Prossimo Articolo

Google Maps ricorda l'errore costato la vittoria a Norris in Russia

Google Maps ricorda l'errore costato la vittoria a Norris in Russia
Carica commenti
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021