Piloti: niente parco chiuso e weekend in due giorni

Lewis Hamilton supporta l'idea di disputare prove libere con più treni di gomme per girare di più, mentre Romain Grosjean apprezza la mancanza del parco chiuso. Daniil Kvyat spinge per i GP in soli due giorni visto l'aumento delle gare in calendario...

Piloti: niente parco chiuso e weekend in due giorni

Il weekend corto? Ci pensa il tifone Hagibis. La proposta di ridurre i weekend di gara dai tre giorni attuali a due, è stata argomento di discussione per diversi mesi, poi come spesso accade in Formula 1 l’interesse si è progressivamente smorzato.

Il giorno forzato di stop nel fine settimana di Suzuka ha però subito riportato in auge l’argomento, con piloti ed addetti ai lavori che hanno sottolineato i pro e contro di un eventuale cambiamento.

Da tempo Lewis Hamilton ha confermato di essere favorevole ad una riduzione del weekend di gara a due giornate, e dopo il venerdì di Suzuka non ha perso occasione per sottolineare la sua linea di pensiero.

“Possiamo dire che è stato un venerdì molto migliore del solito! – ha attaccato Lewis - normalmente abbiamo a disposizione solo due set di pneumatici per sessione, mentre oggi ne abbiamo potuti utilizzare di più, ed è stata un’opportunità di lavoro interessante. Forse sarebbe meglio avere a disposizione più gomme, diciamo tre set per ciascuna delle sessioni di prove libere, sarebbe solo meglio per chi deve girare e meglio anche per i fan, visto che a volte attendiamo 20 minuti ai box prima di uscire proprio a causa dei ‘run’ a gomma nuova limitati”.

Dopo il venerdì di Suzuka il numero di piloti favorevoli al fine settimana corto è aumentato.
“Mi è piaciuta questa giornata – ha commentato Grosjean – abbiamo utilizzato una buona modalità motore e il format della giornata mi è sembrato ottimo. Mi piacerebbe iniziare l’attività in pista sabato mattina, e definire la griglia di partenza in FP2, con diversi set di gomme a disposizione e tanto tempo per girare. Oggi abbiamo modificato il setup tra le simulazioni di qualifica e gare, e mi è piaciuto molto, con programmi di lavoro differenti e tanta attività in pista. Non mi dispiacerebbe proprio se tutti i weekend fossero così”.

La possibilità che in futuro la Formula 1 possa comprimere il format dei weekend potrebbe prendere quota se davvero il calendario del Mondiale dovesse arrivare a quote record di 24/25 gare.
“Sarebbe un grande aiuto per il personale – ha spiegato Kvyat – in quest’ottica vi sarebbe la possibilità di concedere a tutti un giorno in più a gara da trascorrere a casa, e nell’ottica di un calendario molto lungo credo possa essere una buona idea. Si potrebbe provare e capire se funziona, eventualmente c’è sempre la possibilità di tornare indietro, la Formula 1 dovrebbe essere più predisposta a dei tentativi di migliorare le cose”.

Ferrari SF90 in garage
Ferrari SF90 in garage
1/9

Foto di: Giorgio Piola

Lando Norris, McLaren MCL34
Lando Norris, McLaren MCL34
2/9

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP19
Lance Stroll, Racing Point RP19
3/9

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38
4/9

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, con Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing, con Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing
5/9

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren
Lando Norris, McLaren
6/9

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lando Norris, McLaren MCL34
Lando Norris, McLaren MCL34
7/9

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Dettaglio dell'ala posteriore di una Red Bull Racing RB15
Dettaglio dell'ala posteriore di una Red Bull Racing RB15
8/9

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Dettaglio di una Red Bull Racing RB15
Dettaglio di una Red Bull Racing RB15
9/9

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

 

condivisioni
commenti
GP del Giappone: piove a Suzuka ma niente tifone
Articolo precedente

GP del Giappone: piove a Suzuka ma niente tifone

Prossimo Articolo

A Suzuka Mercedes a piena potenza, Ferrari ancora no

A Suzuka Mercedes a piena potenza, Ferrari ancora no
Carica commenti
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021