Leclerc: "Ho cambiato il modo di lavorare con la squadra"

Il pilota monegasco si è dichiarato favorevole al divieto della quali mode da Spa, anche se il provvedimento della FIA non impatterà sulla Ferrari. Charles ha spiegato che il podio di Silverstone è arrivato dopo aver modificato il modo di lavorare con la squadra che è stato finalizzato in funzione della corsa. A Barcellona si aspetta un weekend più difficile per la Rossa.

Leclerc: "Ho cambiato il modo di lavorare con la squadra"

Charles Leclerc è diventato il punto di riferimento della Ferrari. Il monegasco riesce a sfruttare la SF1000 al cento per cento, regalando al Cavallino piazzamenti che consentono alla squadra di Maranello di riconquistare il terzo posto nel mondiale Costruttori, mentre il compagno di squadra Sebastian Vettel sembra finito in un buco nero fatto di errori e difficoltà.

L’attenzione dei giornalisti nella conferenza stampa si è concentrata di più sul tedesco, ma Charles ha risposto con limpidezza sul tema del giorno che era l’abolizione del quali mode già a partire dal GP del Belgio a Spa, quando le monoposto dovranno usare la stessa mappatura di motore in qualifica come in gara…

“Non è qualcosa che ci influenzerà molto, magari lo farà in modo positivo. Non so quanti benefici porterebbe a noi, di sicuro non abbiamo nulla di diverso fra la qualifica e la gara per cui per noi non cambierebbe nulla”.

Sei favorevole al divieto?
“Sì, certo sarei a favore, se lo si fa per una ragione valida”.

Inevitabile l’analisi sulla gara di domenica che ha fruttato un podio davvero inatteso per il Cavallino…
“Non so perché domenica scorsa in gara fossimo più veloci del previsto, ma per quanto riguarda la gestione delle gomme credo di essere migliorato molto rispetto all’anno scorso”.

“Sono contento perché ho lavorato parecchio su questo aspetto che era il mio punto debole nel 2019. Anche la monoposto si è comportata bene. Mi aspetto che a Barcellona sarà più difficile rispetto all’ultimo weekend di Silverstone ma vedremo cosa riusciremo a fare e cercheremo di sfruttare al massimo ogni opportunità”.

C’è stata una bella differenza fra la prima e la seconda gara di Silverstone…
“Le condizioni erano molto diverse, ma nel secondo weekend di Silverstone siamo stati molto più veloci rispetto al primo, magari siamo stati più bravi degli altri a gestirle le gomme. Mi sono sentito più a mio agio in macchina ed ero molto contento del bilanciamento”.

“Posso che ho cambiato il modo di lavorare con il team, più in ottica della gara e questa strategia sta dando i suoi frutti, anche se non basta a spiegare perché siamo stati così competitivi”.

Charles Leclerc, Ferrari e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
1/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
2/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing and Charles Leclerc, Ferrari sulla griglia di partenza.
Alex Albon, Red Bull Racing and Charles Leclerc, Ferrari sulla griglia di partenza.
3/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
4/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
5/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari
Charles Leclerc, Ferrari
6/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, parla con i media
Charles Leclerc, Ferrari, parla con i media
7/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
8/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
9/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
10/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Musi della Ferrari SF1000 di Charles Leclerc
Musi della Ferrari SF1000 di Charles Leclerc
11/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, sul ponte del controllo peso
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, sul ponte del controllo peso
12/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
13/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, nel Parc Ferme dopo la qualifica
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, nel Parc Ferme dopo la qualifica
14/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

L'auto di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Charles Leclerc, Ferrari SF1000 nel Parc Ferme
L'auto di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Charles Leclerc, Ferrari SF1000 nel Parc Ferme
15/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Vettel: "Perdere il posto? Non ne abbiamo mai parlato"
Articolo precedente

Vettel: "Perdere il posto? Non ne abbiamo mai parlato"

Prossimo Articolo

Racing Point con un'ala posteriore degna di Monte Carlo!

Racing Point con un'ala posteriore degna di Monte Carlo!
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021