F1 | Imparato conferma la partnership Alfa Romeo-Sauber nel 2023

Jean-Philippe Imparato, CEO di Alfa Romeo, ha annunciato che il marchio italiano sarà ancora partner di Sauber nella stagione 2023 di Formula 1.

F1 | Imparato conferma la partnership Alfa Romeo-Sauber nel 2023
Carica lettore audio

Alfa Romeo e Sauber, una storia che dura ormai da qualche anno e che continuerà anche nel 2023. Ad annunciarlo è stato Jean-Philippe Imparato, amministratore delegato della Casa italiana.

"Ho firmato questa mattina il rinnovo per la stagione 2023", ha dichiarato il CEO di Alfa Romeo all'agenzia Reuters. "Ogni anno valutiamo la situazione. Se in futuro ci renderemo conto di non essere più interessati alla Formula 1 o che non ci saranno ritorni sui nostri investimenti, vedremo cosa fare. Ma tutto sarà fatto in maniera ordinata".

Lo stesso Imparato, nel corso delle ultime settimane, aveva spiegato a Motorsport.com di che genere fosse - sia e sarà - la partnership tra Alfa Romeo e Sauber. Si tratta di una doppia governance che aiuta Alfa a essere riconosciuta come Costruttore in F1 senza però l'esborso finanziario che hanno altri team.

"Credo che il sistema attuale abbia il miglior ritorno della terra sull'investimento che è stato fatto. Può essere sorprendente, ma lo ripeto: è il miglio rinvestimento del mondo".

"Abbiamo inventato con i nostro colleghi della Sauber un nuovo modello di business in cui c'è una doppia governance tra di noi. Lo sappiamo perfettamente. Diciamo che Vasseur gestisce il team sin dall'inizio e non siamo deragliati, anche se abbiamo passato momenti difficili".

Valtteri Bottas, Alfa Romeo C42

Valtteri Bottas, Alfa Romeo C42

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

"Come Alfa Romeo, li stiamo supportando e stiamo attivando tutto ciò che possiamo per sostenere lo sviluppo. Dobbiamo progredire di anno in anno, gara dopo gara, anche se in alcuni casi facciamo fatica. E questo è quanto".

Alfa Romeo supporta Sauber, ma quest'ultima ha il pieno controllo della situazione e delle scelte a livello sportivo. Frédéric Vasseur, team principal della squadra, può così decidere in autonomia, tenendo sempre conto degli obiettivi posti dalla Casa milanese.

"Non facciamo parte di un impegno a lungo termine, non siamo bloccati per anni. Quindi, per essere chiari, qualunque trattativa sul motore, qualunque cosa in termini di partnership è gestita da Frédéric Vasseur e dalla Sauber, nel migliore interesse della Sauber".

L'interesse di Alfa Romeo è quello di avere un ritorno sull'investimento ogni anno e un progresso in termini di prestazioni ogni anno. Tutto qui. Il resto direi che è completamente separato", ha concluso Imparato.

Leggi anche:
condivisioni
commenti
F1 | Regole 2023: alzare le macchine scatena una vera rivoluzione
Articolo precedente

F1 | Regole 2023: alzare le macchine scatena una vera rivoluzione

Prossimo Articolo

F1 | Mercedes: c'è il doppio diadema sopra all'Halo, ma non basta

F1 | Mercedes: c'è il doppio diadema sopra all'Halo, ma non basta