Ferrari: Shwartzman e Fuoco nei test di Abu Dhabi

La Ferrari ha ufficializzato i giovani piloti che parteciperanno ai test riservati ai giovani piloti dopo l'ultimo GP della stagione ad Abu Dhabi. Sulla SF1000 saranno in azione Robert Shwartzman e Antonio Fuoco, mentre sull'Alfa Romeo ci sarà Callum Ilott altro yuong driver della FDA. E' lecito aspettarsi che sulla Haas faccia il suo debutto Mick Schumacher.

Ferrari: Shwartzman e Fuoco nei test di Abu Dhabi

Saranno Robert Shwartzman e Antonio Fuoco i piloti impegnati dalla Scuderia Ferrari nello Young Driver Test di Abu Dhabi in programma da martedì 15 dicembre. Sia il russo che l’italiano questa mattina si sono presentati al quartier generale della Scuderia per fare il sedile della SF1000 che guideranno due giorni dopo la fine della stagione di Formula 1 2020.

Robert Shwartzman, Scuderia Ferrari

Robert Shwartzman, Scuderia Ferrari

Photo by: Ferrari Media Center


Per Robert si tratta del debutto in una sessione di test collettiva di Formula 1 dopo che il 30 settembre aveva esordito alla guida di una vettura della massima categoria sulla pista di Fiorano, nell’ambito del programma #RoadToF1 della Ferrari Driver Academy (FDA).

Shwartzman, campione di Formula 3 del 2019, in questa stagione ha debuttato brillantemente in Formula 2 conquistando la sua prima vittoria dopo appena tre gare, quando si è imposto nella Feature Race del secondo appuntamento sulla pista di Spielberg. Il russo si è poi ripetuto in Ungheria e nella Sprint Race di Spa-Francorchamps.

Antonio Fuoco, Scuderia Ferrari

Antonio Fuoco, Scuderia Ferrari

Photo by: Ferrari Media Center

Fuoco quarto test sulla Rossa

Per Antonio Fuoco, specialista del simulatore della Scuderia Ferrari, nonché pilota di supporto ai giovani talenti di FDA, quello di Abu Dhabi sarà il quarto test con la squadra dopo quello del 2015 a Spielberg e quelli del 2016 e del 2019 al Circuit de Barcellona-Catalunya. In totale il pilota italiano ha percorso fin qui 309 giri pari a 1.415 km al volante di una Ferrari. Per lui c’è ora una nuova opportunità che sarà importante per riprendere contatto con la Formula 1 in un’epoca nella quale le prove in circuito sono estremamente limitate.

Ilott con Alfa Romeo Racing

Anche Callum Ilott sarà protagonista dello Young Driver Test di Abu Dhabi: il pilota britannico di FDA, attualmente secondo nella classifica del campionato di Formula 2 con tre vittorie, quattro pole position e due ulteriori piazzamenti sul podio, sarà al volante di una delle due Alfa Romeo Racing C39. Per il ventiduenne di Cambridge sarà il secondo test con questa squadra dopo quello svolto un anno fa al Circuit de Barcelona-Catalunya nel quale aveva percorso 41 giri, pari a 191 chilometri.

condivisioni
commenti
Hamilton: l'arrivo alla Mercedes valutato come un suicidio

Articolo precedente

Hamilton: l'arrivo alla Mercedes valutato come un suicidio

Prossimo Articolo

F1 Stories: GP di Turchia 2020

F1 Stories: GP di Turchia 2020
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021