Budkowski: "Renault con sviluppi nei primi quattro GP"

Il tecnico polacco, Executive Director di Renault F1, scommette sul fatto che la Renault R.S.20 sia una salto di qualità rispetto alla monoposto dello scorso anno: "L'obiettivo è tornare al quarto posto nel mondiale Costruttori". La vera veste della macchina di Enstone si vedrà a Melbourne e poi cambierà costantemente.

Carica lettore audio

Marcin Budkowski ci parla della Renault R.S.20, dove i tecnici di Enstone hanno lavorato duramente per migliorare il pacchetto della R.S.19 andando ad ottimizzare le sospensioni e la scatola del cambio. Parola d'ordine “aggressività” per puntare al quarto posto nel Costruttori.

Aggressività. È questo il mantra che si ripetono in Renault durante la presentazione della R.S.20. Nonostante la monoposto non si sia ancora vista dal vivo – ufficialmente perché già smontata pronta per essere spedita a Barcellona, nonostante manchi una settimana ai test – l'alto management di Enstone assicura che il colpo d'occhio sarà già migliore rispetto alla monoposto dell'anno scorso.

In Renault si è cercato di lavorare sulle debolezze della R.S.19, tenendo tuttavia ben presente l'obiettivo finale: tornare ad essere almeno la quarta forza del campionato.

E Marcin Budkowski, Executive Director di Renault F1, ha bene a mente il proprio piano operativo...
“Abbiamo lavorato duro durante l'inverno per migliorare la macchina dello scorso anno. Sappiamo a che livello siamo, ma la F1 è sempre uno sport relativo fino a quando non sai che potenziale hanno gli altri team. A Barcellona vedremo le carte degli altri, ma solo Melbourne potrà parlare seriamente”.

“La macchina è una vera evoluzione rispetto alla R.S.19, ci siamo concentrati sulle sue debolezze e sugli aspetti che possono migliorare con maggior impatto la nostra performance. Abbiamo un piano di sviluppo aggressivo, non tutto sarà pronto per la prima e la seconda sessione di test, mentre porteremo novità costanti fino alla quarta gara”.

Un pensiero, giustamente, va alla coppia di piloti formata da Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon...
“Daniel è più esperto di Esteban che tuttavia è più giovane ma ha già dimostrato di cosa è capace. L'esperienza accumulata in Mercedes con Lewis è stata importante. Come coppia, sono sicuro lavoreranno bene insieme: la pista dirà quanto saranno vicini, ma so che si spingeranno a vicenda per il bene di Renault”.

condivisioni
commenti
Hamilton non è scaramantico: il suo casco 2020 è viola
Articolo precedente

Hamilton non è scaramantico: il suo casco 2020 è viola

Prossimo Articolo

Taffin: "La power unit fase 3 sarà invariata rispetto alla 2"

Taffin: "La power unit fase 3 sarà invariata rispetto alla 2"