Barcellona, Libere 2: Hamilton davanti con Mercedes, Raikkonen motore ko

condivisioni
commenti
Barcellona, Libere 2: Hamilton davanti con Mercedes, Raikkonen motore ko
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
11 mag 2018, 14:45

La Mercedes del campione del mondo prevale nella seconda sessione di libere del GP di Spagna davanti alle due Red Bull e alla Ferrari di Vettel. Nel pomeriggio non si sono migliorati i tempi del mattino. Kimi si è fermato per una fumata.

Il primo dato che è emerso dalla seconda sessione di prove libere del GP di Spagna è che i piloti non sono riusciti a sfruttare le gomme a mescola Supersoft con l'aumento della temperatura dell'asfalto di oltre 10 gradi rispetto al primo turno, per cui il tempo del mattino di Valtteri Bottas  (1'18"148") non è stato migliorato per la mancanza di grip e per un forte vento intermittente che spingeva i piloti in coda facendogli allungare lo spazio di frenata e causando diversi lunghi.

Il più veloce, quindi, è stato Lewis Hamilton in 1'18"259 ottenuto con le gomme Soft: è facile prevedere che saranno molti i piloti a provere di qualificarsi domani in Q2 con la mescola "gialla".

Bisognerà vedere quale sarà il grado di miglioramento della pista catalana, molto impegnativa per l'anteriore sinistra, tenuto conto che il gap prestazionale della Supersoft con la Soft dovrebbe essere di quattro decimi e finora non si è visto.

La Mercedes, anche nel passo gara, è parsa molto a suo agio con gli pneumatici Soft, mentre soffre molto le Supersoft non riuscendo a chiudere un giro pulito, senza errori. Valtteri Bottas in questa situazione non è riuscito a fare meglio del quinto tempo, pagando 352 millesimi dal compagno di squadra.

Fra le due frecce d'argento si sono inserite le due Red Bull e la Ferrari di Sebastian Vettel. Daniel Ricciardo è stato capace di 1'18"392 con la Supersoft, arrivando solo a 133 millesimi dalla freccia d'argento. L'australiano è riuscito a migliorare di tre decimi dopo aver cambiato l'approccio alla chicane (meno aggressivo in entrata e più determinato in uscita).

Daniel è riuscito a fare meglio del compagno di squadra, Max Verstappen, di poco più di un decimo con una RB14 dotata di un nuovo pacchetto aerodinamico. L'olandese è stato il più rapido nella simulazione di gara con le Supersoft, ma la sensazione è che la Red Bull giri con un motore poco depotenziato rispetto a quelli di Mercedes e Ferrari.

La Rossa è terza forza nel giro secco, ma la SF71H con Vettel ha dato la sensazione di essere la più efficace nel passo gara con le gomme gialle, mettendo un po' di preoccupazione a Toto Wolff. Sebastian ha ottenuto un 1'18"585 a tre decimi da Hamilton e ha lasciato Kimi Raikkonen ad un paio di decimi.

Il finlandese non ha potuto completare il turno per un problema alla power unit che gli ha impedito di iniziare il long run. Nel box del Cavallino è scattato l'allarme perché sul 6 cilindri avrebbe ceduto il turbo mentre stava girando sotto-potenziato, come se avesse raggiunto il suo limite. Siamo al quinto GP e i propulsori dovrebbero durarne sette! Iceman attrae, come al solito, la sfortuna che gira nel box della Rossa...

Eccellente la prestazione delle due Haas, Romain Grosjean settimo e Kevin Magnussen ottavo. La VF-18 ha dimostrato le buone qualità già mostrate nei test invernali a Barcellona, nonostante le fallosità del pilota francese.

Positivo il debutto della McLaren con il nuovo muso della MCL33: Stoffel Vandoorne ha colto un buon nono posto che evidenzia la crescita della macchina, mentre Fernando Alonso è rimasto dodicesimo, preceduto dalle due Force India di Sergio Perez, decimo, e Esteban Ocon. Il messicano è stato costretto a interrompere il long run perché ha dovuto accostare la sua VJM11 per un unsafe release: i meccanici non gli  hanno chiuso la ruota anteriore sinistra e il team di Silverstone si beccherà un multone d 5 mila euro.

Male la Renault che è solo 13esima con Nico Hulkenberg e addirittura 17esima con Carlos Sainz. Pierre Gasly è 14 esimo con la Toro Rosso-Honda davanti alle due Saubr C37 in crescita: questa volta Marcus Ericsson ha preceduto Charles Leclerc di 13 millesimi di secondo.

Brendon Hartley paga tre secondi da Bottas con la secondo STR13 e si lascia alle spalle solo le due Williams con Lance Stroll che fa meglio di Sergey Sirotkin che non ha girato in mattnata. Peccato che i due titolari siano stati più lenti di Robert Kubica. E nel team di Grove c'è chi comincia a farsi venire più di un dubbio...

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 39 1'18.259     214.135
2 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 41 1'18.392 0.133 0.133 213.771
3 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 39 1'18.533 0.274 0.141 213.388
4 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 34 1'18.585 0.326 0.052 213.246
5 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 39 1'18.611 0.352 0.026 213.176
6 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 16 1'18.829 0.570 0.218 212.586
7 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 24 1'19.579 1.320 0.750 210.583
8 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 39 1'19.643 1.384 0.064 210.413
9 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Renault 32 1'19.722 1.463 0.079 210.205
10 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 28 1'19.962 1.703 0.240 209.574
11 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 38 1'20.024 1.765 0.062 209.412
12 14 spain Fernando Alonso  McLaren Renault 35 1'20.035 1.776 0.011 209.383
13 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 43 1'20.183 1.924 0.148 208.996
14 10 france Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 32 1'20.373 2.114 0.190 208.502
15 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 37 1'20.501 2.242 0.128 208.171
16 16 monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 29 1'20.514 2.255 0.013 208.137
17 55 spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 31 1'20.672 2.413 0.158 207.730
18 28 new_zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 34 1'21.265 3.006 0.593 206.214
19 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 35 1'21.556 3.297 0.291 205.478
20 35 russia Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 36 1'22.060 3.801 0.504 204.216
Prossimo Articolo
Carica commenti