Allison: "L'ombra lunga delle nuove regole peserà sul 2022"

Il direttore tecnico della Mercedes, James Allison afferma che le speranze del suo team di continuare il trend vincente con le regole 2022 saranno direttamente influenzate dall'andamento di quest'anno.

Allison: "L'ombra lunga delle nuove regole peserà sul 2022"

Mentre le squadre devono ancora iniziare a lavorare seriamente sulle vetture per i nuovi regolamenti, Allison si è detto convinto che le conseguenze del nuovo sistema di handicap aerodinamico avranno un impatto anche nel lungo termine.

A partire dal prossimo anno, il tempo che le squadre avranno a disposizione in galleria del vento dipenderà dalla loro posizione nel Mondiale Costruttori, con l'ultima che avrà a disposizione più tempo di tutti gli altri.

Per Allison, l'impatto di questo regolamento sarà molto grande, proprio per il fatto che le squadre sono in una fase iniziale dello sviluppo delle vetture 2022.

Parlando al podcast ufficiale della F1, Allison ha detto: "Considerate cosa significa: nel 2021 correremo tutti con vetture che sono in gran parte congelate e che arriveranno dal 2020".

"Il lavoro più importante nel 2021 sarà la preparazione della vettura di nuova generazione per il 2022, quindi il maggior investimento in termini di aerodinamica sarà finalizzato a quello".

"E la quantità di lavoro aerodinamico che si potrà portare a termine per il 2022 e, ribadisco il 2022, sarà determinata da quanto sarai competitivo nel 2020".

Leggi anche:

"Quindi con questa vettura completamente nuova, che non ha nulla a che fare con la generazione attuale, il tuo lavoro sarà in qualche misura influenzato da quanto sei stato forte nel 2020, due stagione. E' un sistema molto lento".

"Immagino che questa sia la natura della sfida, ma forse non è così ovvio, alla prima lettura di questi regolamenti, quanto sia lunga l'ombra che proiettano".

I team di F1 hanno sostenuto all'unanimità l'idea del sistema di handicap per lo sviluppo aerodinamico, vedendolo anche come un modo per avvicinare i valori sulla griglia di partenza.

Mentre alcuni l'hanno comunuque paragonato ad un espediente come la zavorra, Allison pensa che comunque questo sistema non impedirà alle idee migliori di emergere.

"Non sono sicuro che sia un sistema anti-innovazione, perché qualunque sia il livello di restrizione che ti viene imposto in galleria del vento o al CFD, l'incentivo ad essere innovativi sarà sempre presente. Quindi non credo che sia anti-innovazione" ha spiegato.

"Quello che fa è solo concedere più opportunità ad un team che ha a disposizione più lavoro aerodinamico. Chi avrà più limitazioni, dovrà lavorare in maniera intelligente per mantenere il suo vantaggio tecnico nei confronti di chi invece avrà meno limitazioni".

condivisioni
commenti
Test Mercedes, Bottas: "Imparato molto sui nuovi protocolli"

Articolo precedente

Test Mercedes, Bottas: "Imparato molto sui nuovi protocolli"

Prossimo Articolo

Mercedes: Hamilton tratta il rinnovo in attesa di girare?

Mercedes: Hamilton tratta il rinnovo in attesa di girare?
Carica commenti
Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali" Prime

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"

Compie quarant'anni Fernando Alonso. L'asturiano, due volte campione del mondo, è un pilota capace di vincere due titoli mondiali ancora in giovane età per poi raccogliere meno di quanto il suo talento gli avrebbe consentito per i motivi più svariati. Insieme a Gian Carlo Minardi ricordiamo i suoi esordi in Formula 1...

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute Prime

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Non c'è solo il duello tra Verstappen e Hamilton per la conquista del titolo iridato ad attirare l'attenzione sulla Formula 1. Molti sponsor tecnologici stanno investendo nei team e questo è un segno di un ritrovato interesse che fa ben sperare per il futuro.

Formula 1
28 lug 2021
Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato” Prime

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato”

In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano del clima in vista del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, dove tanto Mercedes quanto Red Bull arriveranno a nervi tesi. Più che i piloti, a tenere elevata la tensione sono i team principal

Formula 1
28 lug 2021
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

Formula 1
27 lug 2021
F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Formula 1
27 lug 2021
Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

Formula 1
26 lug 2021
F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Formula 1
26 lug 2021
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021