Abu Dhabi, Libere 3: Vettel è la sorpresa con la Ferrari!

condivisioni
commenti
Abu Dhabi, Libere 3: Vettel è la sorpresa con la Ferrari!
Di:
26 nov 2016, 11:22

Tre monoposto davanti alle Mercedes con Vettel più veloce con la Ferrari davanti alla Red Bull di Verstappen e al compagno di squadra Raikkonen. Hamilton, quarto, precede il rivale per il mondiale Rosberg. E' solo pretattica?

Lewis Hamilton cerca un alleato per mettere in difficoltà Nico Rosberg nella lotta per il titolo e il tre volte campione del mondo trova a sorpresa Sebastian Vettel, Max Verstappen e Kimi Raokkonen, i tre piloti che hanno saputo sfondare il muro dell'141".

Il tedesco della Ferrari è stato il più veloce della terza sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi con il tempo di 1'40"775 ottenuto con le Ultrasoft in confogurazione da qualifica. La SF16-H ha stupito perché anche on 35 gradi di asfalto è stata competitiva riuscendo a reggere il ritmo con le frecce d'argento. Nella squadra del Cavallino monta un po' di speranza all'idea che la Rossa possa essere anche meglio quando si disputeranno le qualifiche dopo il tramonto. I tifosi del Cavallino però non si illudono ben sapendo che le frecce d'argento possono sempre disporre dell'ormai famoso "bottone magico", anche se la buona prestazione della Rossa è stato confermato anche da Kimi Raikkonen che a fine turno è salito al terzo posto con 1'40"999 a 224 millesimi dal compagno di squadra.

Anche Max Verstappen ha portato la sua Red Bull RB12 davanti alle W07 Hybrid: l'olandese volante è stato l'ultimo a entrare in pista potendo sfruttare una pista con il massimo grip e una temperatura che è leggermente calata, potendo contare, quindi, sulle condizioni ideali.

Nemmeno un allarme al motore ha spaventato Lewis Hamilton:  il tre volte campione del mondo dopo aver accusato una perdita di potenza al suo sei cilindri e i successivi controlli al box che non hanno rivelato niente di serie, ha centrato un tempo di 1'41"065 che lo relega solo al quarto posto. L'inglese non sembra affatto preoccupato: l'importante è mettere pressione a Nico Rosberg che si è accontentato del quinto crono in 1'41"168.

Il leader del mondiale ha lavorato molto in funzione della corsa: ha provato la partenza anche sulla piazzuola sul lato dove c'è meno aderenza per vedere qual è il grip sull'asfalto meno gommato: Rosberg sta arrivando alla fase risolutiva della sua stagione, ma forse delal sua carriara, in modo molto pragmatico, nella consapevolezza che non deve cadere nella guerra psicologica che vorrà portargli Hamilton.

Daniel Ricciardo ha pagato quasi un secondo da Verstappen, ma l'australiano è stato fra i primi a scendere in pista con la Red Bull a riprova che le condizioni sono state molto variabili, tant'è che non bisogna prendere i tempi alla lettera: guardando la tabella verrebbe da dire che le due Force India sono vicine alle monoposto di Newey, ma non è così. Sergio Perez è settimo con 1'41"885 seguito da Nico Hulkenberg (il tedesco ha saltato la prima parte del turno per un problema di alimentazione alla power unit Mercedes che poi è stata risolta), ma il divario è ben maggiore del decimo che sembra.

La top ten è completata da Valtteri Bottas con la Williams  capace di 1'42"076 davanti a Esteban Gutierrez che vuole chiudere la sua esperienza in Haas con un exploit dopo la litigata in Brasile con il team principal, Gunther Steiner.

Fuori dai dieci la McLaren con Alonso 11esimo e Button che è 13simo. Felipe Massa segue l'inglese con la seconda Williams: il brasiliano è stato autore di un innocuo testacoda. Ancora in difficoltà le Toro Rosso: c'erano i commissari tecnici della FIA a controllare che le modifiche fatte alla STR11 fossero efficaci dopo le forature alle gomme posteriori registrare ieri. Gli pneumatici Pirelli non c'entrano niente visto che  sono state modificate le sospensioni posteriori nella notte e fresati i cestelli in carbonio posteriori durante il turno. La squadra diretta da James Key ha mostrato una preoccupante debolezza nell'affrontare un guaio tecnico che si sta ripetendo da diversi Gran Premi.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 5  Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 16 1'40.775     198.406
2 33  Max Verstappen  Red Bull TAG 21 1'40.912 0.137 0.137 198.136
3 7  Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 14 1'40.999 0.224 0.087 197.966
4 44  Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 15 1'41.065 0.290 0.066 197.837
5 6  Nico Rosberg  Mercedes Mercedes 19 1'41.168 0.393 0.103 197.635
6 3  Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 20 1'41.831 1.056 0.663 196.348
7 11  Sergio Perez  Force India Mercedes 19 1'41.885 1.110 0.054 196.244
8 27  Nico Hulkenberg  Force India Mercedes 13 1'42.067 1.292 0.182 195.894
9 77  Valtteri Bottas  Williams Mercedes 19 1'42.076 1.301 0.009 195.877
10 21  Esteban Gutierrez  Haas Ferrari 16 1'42.354 1.579 0.278 195.345
11 14  Fernando Alonso  McLaren Honda 14 1'42.585 1.810 0.231 194.905
12 30  Jolyon Palmer  Renault Renault 18 1'42.616 1.841 0.031 194.846
13 22  Jenson Button  McLaren Honda 15 1'42.664 1.889 0.048 194.755
14 19  Felipe Massa  Williams Mercedes 20 1'42.683 1.908 0.019 194.719
15 8  Romain Grosjean  Haas Ferrari 17 1'42.805 2.030 0.122 194.488
16 20  Kevin Magnussen  Renault Renault 17 1'43.057 2.282 0.252 194.013
17 94  Pascal Wehrlein  Manor Mercedes 17 1'43.145 2.370 0.088 193.847
18 55  Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Ferrari 10 1'43.301 2.526 0.156 193.554
19 12  Felipe Nasr  Sauber Ferrari 22 1'43.417 2.642 0.116 193.337
20 31  Esteban Ocon  Manor Mercedes 15 1'43.733 2.958 0.316 192.748
21 26  Daniil Kvyat  Toro Rosso Ferrari 13 1'44.105 3.330 0.372 192.059
22 9  Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 20 1'44.238 3.463 0.133 191.814

 

Prossimo Articolo
Hembery: "Degrado elevato sulle UltraSoft, ma dipende dalla pista"

Articolo precedente

Hembery: "Degrado elevato sulle UltraSoft, ma dipende dalla pista"

Prossimo Articolo

Ferrari: il terminale dello scarico è realizzato dal pieno!

Ferrari: il terminale dello scarico è realizzato dal pieno!
Carica commenti