Abu Dhabi, Libere 2: Hamilton si conferma, problemi al cambio per Vettel

condivisioni
commenti
Abu Dhabi, Libere 2: Hamilton si conferma, problemi al cambio per Vettel
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
25 nov 2016, 14:34

Lewis è ancora il più veloce, ma Rosberg si avvicina rispetto alla FP1. La Ferrari risale terza con il tedesco, ma sul passo di gara è distante e poi si ferma con un problema al cambio. Seguono le due Red Bull a mezzo secondo.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid con un omaggio al Dr. Aki Hintsa sul suo casco
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid con Kevin Magnussen, Renault Sport F1 Team RS16
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
I caschi di Nico Rosberg, Mercedes AMG F1, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid

Lewis Hamilton vuole mantenere alta la tensione nella sfida finale per il titolo iridato con Nico Rosberg e si è confermato il più veloce anche nella seconda sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi, quella in cui di solito viene simulata la qualifica.

Non a caso, tutte le prestazioni migliori sono venute fuori con le gomme ultrasoft, le più morbide della gamma Pirelli, con le quali il pilota britannico della Mercedes ha fermato il cronometro su un tempo di 1'40"861.

Rispetto alla FP1 però Rosberg è riuscito a farsi decisamente più pericoloso alle sue spalle, perché il leader del Mondiale, che si presentava a quest'ultima tappa con 12 punti di margine, ha ridotto da quasi quattro decimi a soli 79 millesimi il suo gap.

Un passo avanti importante sembra averlo fatto anche la Ferrari, specialmente con Sebastian Vettel, perché il tedesco ha chiuso a sude soli decimi. Peccato che però sul passo di gara i suoi tempi fossero piuttosto alti e che nel finale il quattro volte iridato sia rimasto fermo in pista con un problema al cambio.

Alle sue spalle ci sono le due Red Bull, staccate di mezzo secondo e separate tra loro da appena un millesimo. Ancora una volta ad avere la meglio è stato Max Verstappen su Daniel Ricciardo, pur lamentandosi di un comportamento piuttosto imprevedebile della sua RB12.

Sesto c'è Kimi Raikkonen con la seconda Ferrari ed è poco più indietro delle due "lattine". Pure il finlandese si è lamentato parecchio del graining patito sulla sua SF16-H quando ha effettuato la simulazione di gara. Insomma, le Rosse sembrano funzionare con poca benzina, ma con il carico di carburante fanno fatica.

A completare la top ten ci sono poi le due Williams e le due Force India, con Valtteri Bottas e Felipe Massa che hanno messo a sandwich Sergio Perez e Nico Hulkenberg. Si riavvicinano poi alle posizioni di vertice le due McLaren, che questa volta sono 11esima e 12esima con Fernando Alonso e Jenson Button, pagando però oltre 1"5.

Problematica la sessione delle Toro Rosso, con Daniil Kvyat che è incappato in un'altra foratura alla posteriore sinistra (dovuta probabilmente ad un problema con i cestelli), questa volta in un tratto più veloce del tracciato. Una situazione che ha portato la squadra faentina a fermare anche Carlos Sainz Jr, con le due STR11 che quindi si ritrovano mestamente in coda al gruppo.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 44 Lewis Hamilton Mercedes Mercedes 36 1'40.861     198.237
2 6 Nico Rosberg Mercedes Mercedes 38 1'40.940 0.079 0.079 198.082
3 5 Sebastian Vettel Ferrari Ferrari 31 1'41.130 0.269 0.190 197.709
4 33 Max Verstappen Red Bull TAG 24 1'41.389 0.528 0.259 197.204
5 3 Daniel Ricciardo Red Bull TAG 33 1'41.390 0.529 0.001 197.202
6 7 Kimi Raikkonen Ferrari Ferrari 34 1'41.464 0.603 0.074 197.059
7 77 Valtteri Bottas Williams Mercedes 35 1'41.959 1.098 0.495 196.102
8 11 Sergio Perez Force India Mercedes 35 1'42.041 1.180 0.082 195.944
9 27 Nico Hulkenberg Force India Mercedes 36 1'42.264 1.403 0.223 195.517
10 19 Felipe Massa Williams Mercedes 36 1'42.268 1.407 0.004 195.509
11 14 Fernando Alonso McLaren Honda 33 1'42.366 1.505 0.098 195.322
12 22 Jenson Button McLaren Honda 24 1'42.823 1.962 0.457 194.454
13 21 Esteban Gutierrez Haas Ferrari 35 1'43.012 2.151 0.189 194.097
14 8 Romain Grosjean Haas Ferrari 17 1'43.108 2.247 0.096 193.917
15 30 Jolyon Palmer Renault Renault 33 1'43.272 2.411 0.164 193.609
16 31 Esteban Ocon Manor Mercedes 35 1'43.600 2.739 0.328 192.996
17 94 Pascal Wehrlein Manor Mercedes 33 1'43.754 2.893 0.154 192.709
18 12 Felipe Nasr Sauber Ferrari 36 1'43.903 3.042 0.149 192.433
19 9 Marcus Ericsson Sauber Ferrari 34 1'44.045 3.184 0.142 192.170
20 20 Kevin Magnussen Renault Renault 25 1'44.117 3.256 0.072 192.037
21 55 Carlos Sainz Jr. Toro Rosso Ferrari 5 1'44.478 3.617 0.361 191.374
22 26 Daniil Kvyat Toro Rosso Ferrari 4 1'45.948 5.087 1.470 188.718

 

Prossimo Articolo
McLaren: quanti sensori sulla brake duct anteriore della MP4-31!

Articolo precedente

McLaren: quanti sensori sulla brake duct anteriore della MP4-31!

Prossimo Articolo

Verstappen: "Giornata positiva, il passo gara non è male"

Verstappen: "Giornata positiva, il passo gara non è male"
Carica commenti