Bouffier: "Tanto fango in traiettoria, bisogna stare attenti"

condivisioni
commenti
Bouffier:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
25 giu 2016, 06:53

Bryan Bouffier ha chiuso in testa la prima tappa ad Ypres, ma incontrando qualche difficoltà di troppo lungo strade davvero scivolosissime.

Nonostante sia una gara asfaltata del FIA European Rally Championship, il Kenotek Ypres Rally si sta rivelando più complicato del previsto per tutti vista la scivolosità del fondo.

Il leader Bryan Bouffier, in particolare, ha rischiato un paio di volte di andare fuori strada per via del fango, come spiega a fine tappa.

"E' stata una bella giornata, ho comesso solo un paio di errori - racconta il francese - Ad un incrocio ho frenato leggermente in ritardo e in uscita di curva ho perso qualche secondo perché si scivolava parecchio".

Come detto, è il fango ha creare grattacapi ai concorrenti, nonostante le strade siano completamente asciutte.

"Chiaramente partire dopo significa ritrovarsi molto fango in traiettoria portato da altre vetture. Qualche curva era completamente sporca e il grip bassissimo, mentre per il resto del percorso non ho avuto particolari problemi".

Sabato avremo una giornata lunghissima e Bouffier sa che sarà molto dura.

"Penso che troverò altro sporco in traiettoria. Nella prima tappa partivo per primo e forse è stato un leggero errore perché significa pulire la traiettoria. Ho visto che nei secondi passaggi abbiamo sempre migliorato di circa 10 secondi".

Prossimo articolo ERC
Loix: "La nuova Škoda Fabia R5 sembra davvero forte"

Articolo precedente

Loix: "La nuova Škoda Fabia R5 sembra davvero forte"

Prossimo Articolo

Sylvain Michel in ERC Junior U28 con una ŠKODA Fabia R5

Sylvain Michel in ERC Junior U28 con una ŠKODA Fabia R5
Carica commenti

Su questo articolo

Serie ERC
Evento Kenotek by CID LINES Ypres Rally
Piloti Bryan Bouffier
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Intervista