WTCR | Yvan Muller vola in Pole per Gara 2 a Sochi

Su un tracciato umido l'alfiere della Cyan Racing Lynk & Co stampa un tempone in Q3 battendo l'ottimo Azcona, mentre Girolami e Berthon sono davanti ad Ehrlacher, che prende un punto su Vervisch e Guerrieri. Pole di Gara 1 a Magnus, indietro Urrutia, male Vernay.

WTCR | Yvan Muller vola in Pole per Gara 2 a Sochi

Yvan Muller centra una monumentale Pole Position per Gara 2 del FIA WTCR a Sochi, grazie ad una fantastica prestazione in Q3.

Qualifiche russe che hanno regalato emozioni a non finire, anche per via di un tracciato umido che pian piano è andato a migliorare, ma non a sufficienza per consentire di montare le gomme slick.

Il pilota della Cyan Racing ferma il cronometro sul 2'29"624 piazzando la sua Lynk & Co 03 davanti a tutti, cosa che invece non riesce al suo compagno di squadra e nipote Yann Ehrlacher, solamente quinto e autore di troppi errori nel suo tentativo, ma comunque con 1 punto preso che in termini di lotta per il titolo può tornare utilissimo, vista anche la giornataccia dei suoi diretti rivali.

In prima fila al fianco di Muller troveremo un ottimo Mikel Azcona a bordo della Cupra Leon Competición della Zengő Motorsport, che 'risorge' dopo un paio di weekend da dimenticare, mentre la prima delle Honda Civic Type R TCR costruite dalla JAS Motorsport è quella di Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport).

L'argentino è terzo (ma dovrà arretrare di 3 posizioni nella griglia invertita di Gara 1 per penalità ricevuta dopo Adria) e si tiene dietro l'Audi RS 3 LMS di Nathanaël Berthon (Comtoyou DHL Team).

Mastica amarissimo Esteban Guerrieri, sesto con la Honda Civic Type R TCR costruita dalla JAS Motorsport; l'argentino della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport si ritrova fuori dalla lotta per la Pole Position (e dai punti) per un solo millesimo con il tempo realizzato da Azcona alla fine della Q2.

Buon risultato per Rob Huff con l'altra Cupra della Zengő Motorsport, terminando settimo con dietro la Hyundai Elantra N di Jean-Karl Vernay (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team) e l'Audi di Frédéric Vervisch (Comtoyou Team).

Il belga conserva ancora una piccolissima speranza di titolo dato che nella griglia invertita di Gara 1 partirà al fianco del poleman e suo compagno Gilles Magnus, classificatosi 10° in Q2, tenendosi dietro la Lynk & Co di Santiago Urrutia (Cyan Performance) e la Hyundai di Norbert Michelisz (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse).

Tiratissima la Q1, dove il miglioramento della pista ha consentito a Muller di staccare il primato all'ultimo giro in 2'30"412, prendendo punti davanti ad Azcona, Urrutia, Huff e Berthon, mentre Ehrlacher ha commesso un errore rimanendo a secco, così come Guerrieri.

Il primo degli eliminati è stato Attila Tassi con la Honda della (ALL-INKL.DE Münnich Motorsport), 13° e beffato per 0"030 da Girolami e dal tempo finale che ha realizzato Vervisch, salvandosi dall'esclusione dopo che il belga aveva anche tentato la carta delle slick all'anteriore.

L'ungherese in settima fila si ritroverà a fianco la Cupra di Jordi Gené (Zengő Motorsport Drivers' Academy), mentre dietro a loro ci sono le Hyundai di Luca Engstler (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team) e Gabriele Tarquini (BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse), quest'ultimo autore di una Qualifica non brillante per sua stessa ammissione, oltre che sofferente per la zavorra che grava la sua Elantra N.

Peggio del 'Cinghiale' fanno Tom Coronel, 17° al volante della seconda Audi del Comtoyou DHL Team, e Thed Björk sulla Lynk & Co di Cyan Performance, che segue l'olandese e termina davanti alla Cupra di Bence Boldizs (Zengő Motorsport Drivers' Academy).

In fondo allo schieramento ecco infine le Lada Vesta Sport delle wildcard Kirill Ladygin e Mikhail Mityaev, trasparenti ai fini dell'assegnazione punti.

Niente Qualifiche per Tiago Monteiro (ALL-INKL.DE Münnich Motorsport), che dopo essersi sentito poco bene all'arrivo in autodromo questa mattina è stato trasferito e trattenuto in ospedale per analisi, senza quindi poter salire sulla sua Honda.

Con i punti assegnati in Qualifica, Ehrlacher allunga in classifica piloti salendo a quota 202, con Vervisch a -37, Guerrieri a -38. Muller si avvicina a -41, ma assieme ad Urrutia (-42) aiuterà il collega. Vernay invece viene tagliato fuori dalla lotta matematicamente, dato che è a -56 quando di punti in palio ne rimangono 50.

Gara 1 si svolgerà domani alle ore 10;15 italiane sulla distanza di 9 giri, mentre Gara 2 (11 giri) è prevista per le 12;15.

CLASSIFICA Q3

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 100 France Yvan Muller Lynk & Co 3 2'29.624     140.704 5
2 96 Spain Mikel Azcona CUPRA 3 2'29.972 0.348 0.348 140.378 4
3 29 Argentina Néstor Girolami Honda 3 2'30.069 0.445 0.097 140.287 3
4 17 France Nathanaël Berthon Audi 3 2'30.285 0.661 0.216 140.085 2
5 68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 3 2'31.887 2.263 1.602 138.608 1

CLASSIFICA Q2

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 3 2'30.674     139.724  
2 17 France Nathanaël Berthon Audi 4 2'30.843 0.169 0.169 139.567  
3 29 Argentina Néstor Girolami Honda 3 2'30.888 0.214 0.045 139.526  
4 100 France Yvan Muller Lynk & Co 4 2'30.909 0.235 0.021 139.506  
5 96 Spain Mikel Azcona CUPRA 4 2'30.969 0.295 0.060 139.451  
6 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 3 2'30.970 0.296 0.001 139.450  
7 79 United Kingdom Robert Peter Huff CUPRA 4 2'31.085 0.411 0.115 139.344  
8 69 France Jean-Karl Vernay Hyundai 3 2'31.112 0.438 0.027 139.319  
9 22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 4 2'31.221 0.547 0.109 139.218  
10 16 Belgium Gilles Magnus Audi 4 2'31.654 0.980 0.433 138.821  
11 12 Uruguay Santiago Urrutia Lynk & Co 4 2'31.819 1.145 0.165 138.670  
12 5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 4 2'32.511 1.837 0.692 138.041  

CLASSIFICA Q1

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 100 France Yvan Muller Lynk & Co 5 2'30.412     139.967 5
2 96 Spain Mikel Azcona CUPRA 6 2'30.724 0.312 0.312 139.677 4
3 12 Uruguay Santiago Urrutia Lynk & Co 5 2'31.215 0.803 0.491 139.224 3
4 79 United Kingdom Robert Peter Huff CUPRA 7 2'31.284 0.872 0.069 139.160 2
5 17 France Nathanaël Berthon Audi 7 2'31.318 0.906 0.034 139.129 1
6 86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 5 2'31.458 1.046 0.140 139.000  
7 68 France Yann Ehrlacher Lynk & Co 5 2'31.606 1.194 0.148 138.865  
8 69 France Jean-Karl Vernay Hyundai 6 2'31.819 1.407 0.213 138.670  
9 16 Belgium Gilles Magnus Audi 7 2'31.824 1.412 0.005 138.665  
10 22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 7 2'32.218 1.806 0.394 138.306  
11 5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 6 2'32.365 1.953 0.147 138.173  
12 29 Argentina Néstor Girolami Honda 6 2'32.543 2.131 0.178 138.012  
13 9 Hungary Attila Tassi Honda 6 2'32.573 2.161 0.030 137.985  
14 28 Spain Jordi Gene CUPRA 6 2'32.741 2.329 0.168 137.833  
15 8 Germany Luca Engstler Hyundai 6 2'32.762 2.350 0.021 137.814  
16 3 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 6 2'32.811 2.399 0.049 137.770  
17 32 Netherlands Tom Coronel Audi 7 2'32.964 2.552 0.153 137.632  
18 11 Sweden Thed Björk Lynk & Co 7 2'33.135 2.723 0.171 137.478  
19 55 Bence Boldizs CUPRA 7 2'33.781 3.369 0.646 136.901  
20 20 Russian Federation Kirill Ladygin LADA 7 2'34.448 4.036 0.667 136.309  
21 30 Mikhail Mityaev LADA 6 2'36.019 5.607 1.571 134.937  
22 18 Portugal Tiago Monteiro Honda 0          
condivisioni
commenti
WTCR | Sochi, Libere 2: Ehrlacher vola sul bagnato
Articolo precedente

WTCR | Sochi, Libere 2: Ehrlacher vola sul bagnato

Prossimo Articolo

WTCR | Infezione batterica per Monteiro, salta Sochi

WTCR | Infezione batterica per Monteiro, salta Sochi
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde) Prime

Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde)

Nel 2017 ha visto la morte in faccia, nel 2018 ha lottato per tornare e il 2021 del portoghese nel WTCR è cominciato come meglio non potesse sognare: trionfo da Campionissimo al Nordschleife, sulla pista più dura e assassina del mondo.

WTCR
13 gen 2022
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021