SBK | Razgatlioglu critico: “La pausa estiva è troppo lunga”

Toprak Razgatlioglu ha rivelato la propria frustrazione nel pensare alle sei settimane di pausa estiva, che arrivano proprio nel momento in cui il pilota Yamaha è tornato al suo miglior stato di forma.

SBK | Razgatlioglu critico: “La pausa estiva è troppo lunga”
Carica lettore audio

Dopo la tripletta conquistata a Donington Park il mese scorso, il pilota della Yamaha Razgatlioglu ha alimentato ulteriormente le sue speranze di difesa del titolo con due vittorie nel round di Most dello scorso fine settimana, avvicinandosi ai rivali per il mondiale Alvaro Bautista e Jonathan Rea. Tuttavia, questo slancio rischia di svanire in attesa del prossimo appuntamento di Magny-Cours, che darà il via a una serie di altri sei weekend di gara per concludere la stagione, ma si terrà solo a metà settembre.

Alla domanda se la pausa sia arrivata in un momento sbagliato, considerando la sua serie di sei vittorie nelle ultime otto gare, Razgatlioglu ha ammesso di non essere un fan di una pausa così ampia nel mezzo del calendario.

"Abbiamo una pausa troppo lunga", ha detto il campione del mondo in carica. "Penso che sia meglio come è stato dopo Donington, ovvero essere a Most e fare una settimana libera, l'altra settimana di nuovo in gara. Dopo cinque settimane, non lo so. Siamo piloti, dobbiamo correre. Io amo questo lavoro e penso che sia meglio fare una settimana di pausa e poi correre. Non mi piacciono queste lunghe pause".

Tuttavia, Razgatlioglu sarà comunque impegnato durante la pausa estiva con un test a Barcellona a metà agosto e una prova dimostrativa con la Yamaha al round di Cadwell Park della British Superbike.

Le vittorie rendono più serrata la lotta per il campionato

Razgatlioglu ha più che dimezzato il gap di punti che aveva nei confronti di Bautista dopo il round di Misano di giugno, portandosi a 38 lunghezze dallo spagnolo con la sua ultima doppietta. Inoltre, gli mancano solo sette punti per raggiungere Jonathan Rea nella lotta per il secondo posto in classifica.

Riflettendo sull'ultima gara di domenica, Razgatlioglu ha attribuito il merito alle modifiche di setup che gli hanno permesso di conservare la gomma posteriore SC0 più a lungo di quanto non fosse riuscito a fare in Gara 1 sabato: "Abbiamo migliorato grazie alla squadra, abbiamo fatto un passo avanti. Ho detto che avevo bisogno di grip posteriore dopo 15 giri. Nei primi giri ho provato ad andare, ma poi ho seguito Johnny e Bautista perché dovevo conservare la gomma per gli ultimi giri. Ho visto Bautista andare in testa e quindi ho passato Johnny. Dopo aver passato Bautista ho potuto guidare più rilassato. Ho visto sul mio pitboard il distacco e ho potuto risparmiare la gomma. Dopo 15 giri ho sentito grip. Quando ho girato in 1’31”7s ho sentito una buona motivazione, è stato un ottimo tempo dopo 15 giri".

Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati

Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Razgatlioglu ha anche fornito il suo punto di vista nella feroce battaglia contro Rea per la vittoria in Superpole Race domenica mattina, quando Rea è finito lungo nel tentativo di passare il pilota turco all'ultimo giro: "Dopo cinque giri ho avuto un grosso calo della gomma posteriore e Johnny stava arrivando, così abbiamo ricominciato a lottare. Ho visto che Johnny aveva un grip posteriore migliore del mio e all'ultimo giro, alla curva 15, era più forte di me".

"Ho provato a posizionarmi al centro della pista per la frenata, ma anche lui stava cercando di passare perché era la sua unica possibilità di superarmi. Ho provato ad aprire la gamba...e lui è andato largo. Johnny ha comunque concluso la gara. Questo fa parte delle corse, all'ultimo giro tutti lottano per la posizione migliore”.

"Per me è stato un ottimo weekend, due vittorie e un secondo posto, una buona motivazione per la lunga pausa e vedremo cosa succederà a Magny-Cours".

Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK

Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
SBK | Rinaldi attacca Locatelli: "Certi piloti se ne fottono"
Articolo precedente

SBK | Rinaldi attacca Locatelli: "Certi piloti se ne fottono"

Prossimo Articolo

SBK | Sorpresa Gagne: correrà a Portimao come wild card

SBK | Sorpresa Gagne: correrà a Portimao come wild card