SBK, Magny-Cours, Superpole Race: Rea vince ancora sul bagnato

Jonathan Rea conquista il successo numero 99 nella Superpole Race bagnata di Magny-Cours e si avvicina ormai al sesto titolo mondiale. Doppietta Kawasaki, con Alex Lowes secondo, Michael van der Mark beffa Scott Redding nel finale e conquista il terzo gradino del podio.

SBK, Magny-Cours, Superpole Race: Rea vince ancora sul bagnato

La domenica è bagnata a Magny-Cours, dove la Superbike disputa il penultimo round di questa stagione così particolare. La pista francese si conferma terreno di conquista di Jonathan Rea, che nella Superpole Race di questa mattina conquista la sua vittoria numero 99 e si avvicina al 110esimo successo, oltre ad avere sempre più in pugno il sesto titolo mondiale.

Kawasaki festeggia una splendida doppietta nella gara breve della domenica, grazie all’ottima seconda posizione di Alex Lowes. Il britannico è autore di una buona partenza che lo porta subito a lottare per la vittoria, salvo poi doversi piegare al compagno di squadra, tagliando il traguardo con 2.3 secondi di ritardo.

Completa il podio Michael van der Mark, che ha la meglio su Scott Redding, decisamente aggressivo ed in forma nelle ultime fasi di gara. I due hanno dato vita ad una battaglia senza sconti, scambiandosi le posizioni in condizioni non ottimali. Alla bandiera a scacchi è l’olandese della Yamaha ad ottenere il terzo posto, lasciando il pilota Ducati ai piedi del podio per soli 142 millesimi. Per Redding la lotta al titolo si fa ormai quasi impossibile, sono 71 i punti di distacco da Rea, ormai lanciato verso il sesto titolo.

L’altra Panigale V4R è quinta: Chaz Davies si rende protagonista di grandi manovre su pista bagnata in un duello con Loris Baz e riesce a mettergli le ruote davanti al termine della Superpole Race. Il pilota Ducati si aggiudica così la partenza dalla seconda fila in Gara 2 di oggi pomeriggio ed a fianco a lui troveremo proprio il francese del team Ten Kate, sesto questa mattina.

Michael Ruben Rinaldi passa sotto la bandiera a scacchi in settima posizione, davanti ad un Garrett Gerloff poco preciso ed incline all’errore. In più di un’occasione infatti, lo statunitense del team GRT è andato largo rientrando in pista e perdendo la possibilità di essere davanti come in Gara 1 sabato. Gerloff precede al traguardo un Toprak Razgatlioglu decisamente opaco e mai protagonista, solo nono. Chiude la top 10 Leandro Mercado.

In casa BMW è notte fonda: i due piloti partivano dalla prima fila ma non capitalizzano il vantaggio e arretrano giro dopo giro. Eugene Laverty è solamente 15esimo, mentre Tom Sykes rientra ai box per problemi tecnici a pochi giri dal termine. Finisce la gara in anticipo anche Federico Caricasulo, scivolato nelle ultime fasi. Il pilota italiano si è recato al centro medico per accertamenti.  

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 10 18'01.545      
2 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 10 18'03.932 2.387 2.387  
3 60 Netherlands Michael van der Mark Yamaha 10 18'04.751 3.206 0.819  
4 45 United Kingdom Scott Redding Ducati 10 18'04.893 3.348 0.142  
5 7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 10 18'08.587 7.042 3.694  
6 76 France Loris Baz Yamaha 10 18'10.100 8.555 1.513  
7 21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 10 18'12.709 11.164 2.609  
8 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 10 18'14.173 12.628 1.464  
9 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 10 18'21.381 19.836 7.208  
10 36 Argentina Leandro Mercado Ducati 10 18'21.886 20.341 0.505  
11 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 10 18'22.000 20.455 0.114  
12 12 Spain Javier Fores Kawasaki 10 18'28.115 26.570 6.115  
13 20 France Sylvain Barrier Ducati 10 18'28.905 27.360 0.790  
14 19 Spain Alvaro Bautista Honda 10 18'31.371 29.826 2.466  
15 50 Ireland Eugene Laverty BMW 10 18'32.758 31.213 1.387  
16 53 Valentin Debise Kawasaki 10 18'33.784 32.239 1.026  
17 97 Italy Samuele Cavalieri Ducati 10 18'43.072 41.527 9.288  
18 34 Xavier Pinsach Kawasaki 10 18'52.049 50.504 8.977  
19 13 Japan Takumi Takahashi Honda 10 18'59.382 57.837 7.333  
20 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 9 1 lap      
  64 Italy Federico Caricasulo Yamaha 0      
condivisioni
commenti
Mondiale SBK 2020: Rea trionfa e si lancia verso il sesto titolo

Articolo precedente

Mondiale SBK 2020: Rea trionfa e si lancia verso il sesto titolo

Prossimo Articolo

SSP, Magny-Cours, Gara 2: Locatelli out, ne approfitta Mahias

SSP, Magny-Cours, Gara 2: Locatelli out, ne approfitta Mahias
Carica commenti
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni Prime

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Jonathan Rea ha dominato due delle tre gare disputate ad Aragon, round di apertura della stagione SBK. Il pilota Kawasaki è stato più forte dei limiti imposti dal regolamento e gli avversari devono già correre ai ripari.

WSBK
26 mag 2021
SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano Prime

SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano

Inizia la stagione 2021 del mondiale Superbike e c’è fermento per il nuovo campionato che è alle porte. Sarà ancora Rea a dettare legge o dovrà cedere lo scettro dopo sei titoli mondiali?

WSBK
19 mag 2021
SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test Prime

SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test

I test di Aragon svolti da Ducati e Yamaha hanno chiarito le idee alle squadre e lasciato alcuni dubbi che verranno dissipati solamente con l’inizio della stagione. L’unica certezza è che al momento i due team impegnati al Motorland possono essere davvero i veri contendenti al titolo 2021, in una stagione che vede Rea ancora come l’uomo da battere.

WSBK
14 apr 2021
Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’ Prime

Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’

Gli ultimi test collettivi svolti a Barcellona si sono conclusi nel segno di Jonathan Rea, che ancora una volta appare come l’uomo da battere. Ma Ducati e Yamaha non stanno a guardare e si candidano come le due squadre pronte a fermare il dominio Kawasaki.

WSBK
4 apr 2021
Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo Prime

Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo

Il team Aruba.it Racing – Ducati ha presentato la Panigale V4R che sarà incaricata di fermare il dominio Kawasaki. Ma le innovazioni della pioniera Casa bolognese e la determinazione dei piloti saranno in grado di mettere un freno a Rea?

WSBK
25 mar 2021