SBK, Estoril, Superpole: Razgatlioglu nel disastro Redding e Rea

Toprak Razgatlioglu conquista una Superpole da record ad Estoril, approfittando del disatro dei due contendenti al titolo. Scott Redding e Jonathan Rea finiscono a terra, il pilota Ducati scatterà dal fondo, mentre il campione in carica è 15esimo. Prima fila per Leon Haslam e Garrett Gerloff.

SBK, Estoril, Superpole: Razgatlioglu nel disastro Redding e Rea

L’ultima Superpole della stagione sul Circuito di Estoril porta con sé grandi colpi di scena ed una bandiera rossa causata da una delle numerose cadute avvenute durante la sessione di qualifica. A conquistare la Superpole in questo sabato portoghese è Toprak Razgatlioglu, che va davanti a tutti diventando il primo pilota turco a conquistare la pole position in Superbike. Il portacolori Yamaha approfitta del disastro di Scott Redding e Jonathan Rea, entrambi a terra nelle fasi iniziali del turno, e ferma il cronometro sull’1’36”154, stabilendo il nuovo record del tracciato.

Sessione disastrosa per i due contendenti al titolo, con il pilota Ducati che è protagonista di un brutto highside, per fortuna senza conseguenze. La Panigale V4R però va completamente distrutta ed il britannico perde l’intera Superpole. Dovrà così scattare dal fondo della griglia non avendo un tempo cronometrato, dunque la rimonta si fa ancora più difficile. Non va meglio al campione del mondo in carica, che scivola nei primi minuti e costringe i commissari ad esporre la bandiera rossa per sistemare gli air fence. Anche per Rea nessuna conseguenza, ma turno finito in anticipo. Il pilota Kawasaki scatterà però dalla 15esima casella.

Tornando alle posizioni di testa, in prima fila con Razgatlioglu troviamo un ottimo Leon Haslam, che con un colpo di reni nel finale agguanta la seconda posizione. Il pilota Honda paga bene sette decimi dalla vetta, ma riesce a beffare anche i più favoriti. Garrett Gerloff è terzo e conquista la prima fila per la prima volta in carriera in Superbike. Lo statunitense accusa 711 millesimi di ritardo dal compagno di marca.

Apre la seconda fila Chaz Davies, in testa fino agli ultimi minuti del turno. Il gallese non riesce ad essere incisivo nel finale e rimane a quasi otto decimi dal detentore della pole. Il pilota Ducati precede il proprio compagno di marca e colui che lo sostituirà a partire dal prossimo anno: Michael Ruben Rinaldi trova in qualifica un buon giro e, dopo le difficoltà delle libere, riesce ad agguantare la quinta piazza. L’alfiere Go Eleven rimane davanti a Michael van der Mark, sesto con la Yamaha ufficiale. L’olandese paga 793 millesimi dal compagno di squadra, che invece scatterà dalla prima casella.

Settimo tempo per Alex Lowes, che precede Alvaro Bautista. Honda archivia l’ultima qualifica della stagione con un bilancio positivo, avendo entrambi i piloti in top 10: lo spagnolo è infatti ottavo. Chiudono la top 10 Xavi Fores e Tom Sykes, nono e decimo rispettivamente. Faticano invece gli altri italiani: Federico Caricasulo è 13esimo, mentre Matteo Ferrari è solamente 17esimo con caduta, fortunatamente senza alcuna conseguenza. Finisce a terra anche Loris Baz, che non va oltre il 12esimo crono.  

Cla # Pilota Moto Tempo Gap km/h
1 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 1'36.154   156.573
2 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 1'36.856 0.702 155.439
3 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 1'36.865 0.711 155.424
4 7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 1'36.891 0.737 155.382
5 21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 1'36.911 0.757 155.350
6 60 Netherlands Michael van der Mark Yamaha 1'36.947 0.793 155.293
7 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 1'37.028 0.874 155.163
8 19 Spain Alvaro Bautista Honda 1'37.042 0.888 155.141
9 12 Spain Javier Fores Kawasaki 1'37.129 0.975 155.002
10 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 1'37.159 1.005 154.954
11 94 Germany Jonas Folger Yamaha 1'37.175 1.021 154.928
12 76 France Loris Baz Yamaha 1'37.307 1.153 154.718
13 64 Italy Federico Caricasulo Yamaha 1'37.481 1.327 154.442
14 50 Ireland Eugene Laverty BMW 1'37.984 1.830 153.649
15 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 1'38.192 2.038 153.324
16 36 Argentina Leandro Mercado Ducati 1'38.367 2.213 153.051
17 71 Italy Matteo Ferrari Ducati 1'38.375 2.221 153.038
18 32 South Africa Sheridan Morais Kawasaki 1'38.379 2.225 153.032
19 13 Japan Takumi Takahashi Honda 1'38.581 2.427 152.719
20 51 Brazil Eric Granado Honda 1'39.309 3.155 151.599
21 20 France Sylvain Barrier Ducati 1'39.346 3.192 151.543
22 84 Belgium Loris Cresson Kawasaki 1'40.967 4.813 149.110
23 45 United Kingdom Scott Redding Ducati    
condivisioni
commenti
SBK, Estoril, Libere 3: ancora Redding, terzo Rea

Articolo precedente

SBK, Estoril, Libere 3: ancora Redding, terzo Rea

Prossimo Articolo

SBK, Estoril, Gara 1: Razgatlioglu trionfa, Rea è Campione

SBK, Estoril, Gara 1: Razgatlioglu trionfa, Rea è Campione
Carica commenti
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
5 o
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021