WRC: ufficiale, rinviato il Rally d'Argentina

Promotori dell'evento, del WRC e la FIA hanno raggiunto un accordo unanime per salvaguardare la salute delle persone. Ora la gara dovrà essere ricollocata, ma non sarà facile.

WRC: ufficiale, rinviato il Rally d'Argentina

Alla fine anche il calendario 2020 del WRC ha dovuto cedere alla pandemia di coronavirus che sta attanagliando ormai l'intero pianeta. I promotori del Rally d'Argentina, prossima tappa del Mondiale Rally, hanno annunciato poco fa che l'evento sudamericano è stato rinviato.

La gara si sarebbe dovuta tenere dal 23 al 26 aprile, ma l'epidemia di coronavirus ha suggerito ai promotori di chiedere il rinvio della corsa. FIA e promotori del WRC hanno accettato di buon grado questa richiesta, supportata anche dalle nuove linee imposte dal governo del Paese e dal governo della Provincia di Cordoba, luogo in cui si sarebbe dovuto tenere l'evento.

"Capiamo bene che la priorità delle autorità argentine sia quella di prevenire un'ulteriore diffusione del coronavirus nel loro Paese, specialmente nel corso di questo tipo di eventi in cui tante persone si aggregano per assistere alla corsa. Ora lavoreremo a stretto contatto con i promotori dell'evento per trovare un'altra sistemazione nel calendario per il Rally d'Argentina", ha fatto sapere Oliver Ciesla, direttore dei promotori del WRC.

Carlos Carcia Remohì, presidente della commissione sportiva della ACA, ha aggiunto: "E' davvero un peccato, ma abbiamo un problema globale che va oltre noi e abbiamo capito bene come oggi sia necessario salvaguardare la salute di tutti.

"Siamo davvero dispiaciuti di aver preso questa decisione, rinviando il Rally d'Argentina - ha invece sottolineato David Eli, coordinatore generale dell'evento - ma la priorità oggi è preservare la salute dei piloti, dei team, dell'organizzazione e di tutti noi. Speriamo presto di poter celebrare la nostra 40esima edizione del Rally d'Argentina".

Ora l'attenzione si sposta tutta sul nuovo posizionamento della corsa. Come vi avevamo già anticipato ieri, non sarà affatto facile. A rendere tutto più complicato saranno le questioni logistiche, il trasporto del materiale in una trasferta extra europea in un punto del calendario che potrebbe essere più complicato di quello attuale. Non è così da escludere la cancellazione dell'evento, anche se FIA e promotori del WRC faranno di tutto per evitare che questa opzione diventi realtà.

condivisioni
commenti
WRC, Rally Messico, PS1-2: Neuville primo leader della gara
Articolo precedente

WRC, Rally Messico, PS1-2: Neuville primo leader della gara

Prossimo Articolo

WRC, Rally Messico, PS3: Tanak vola ed è il nuovo leader

WRC, Rally Messico, PS3: Tanak vola ed è il nuovo leader
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021