Fuji, Libere 1: l'Audi detta il ritmo con Lotterer

condivisioni
commenti
Fuji, Libere 1: l'Audi detta il ritmo con Lotterer
Di: Matteo Nugnes
09 ott 2015, 06:47

C'è alternanza con le Porsche nelle prime quattro posizioni, con le Toyota a 2". Grande lotta in GTE-Pro

Dettaglio della pista
#7 Audi Sport Team Joest Audi R18 e-tron quattro: Marcel Fässler, Andre Lotterer, Benoit Tréluyer
#7 Audi Sport Team Joest Audi R18 e-tron quattro: Marcel Fässler, Andre Lotterer, Benoit Tréluyer
#7 Audi Sport Team Joest Audi R18 e-tron quattro: Marcel Fässler, Andre Lotterer, Benoit Tréluyer an
#7 Audi Sport Team Joest Audi R18 e-tron quattro: Marcel Fässler, Andre Lotterer, Benoit Tréluyer
#7 Audi Sport Team Joest Audi R18 e-tron quattro: Marcel Fässler, Andre Lotterer, Benoit Tréluyer

Il weekend del Fuji del FIA WEC si è aperto nel segno dell'Audi. A far segnare il miglior tempo nella sessione inaugurale di prove libere è stata la R18 e-tron quattro #7 che con Andre Lotterer ha realizzato un crono di 1'24"497 con la vettura che divide con Marcel Fassler e Benoit Treluyer. Una performance nettamente migliore rispetto alla pole position ottenuto sull'asciutto nel 2013, che era di 1'26"235.

In questo modo il terzetto della Casa di Ingolstadt ha staccato di oltre sette decimi la Porsche 919 Hybrid #18, ovvero quella di Jani/Dumas/Lieb. In terza posizione invece c'è la seconda Audi di Duval/di Grassi/Jarvis, che però ha dovuto fare i conti con un contatto con la Gibson della Strakka Racing. Anche sulla pista di casa invece si prospetta un fine settimana in salita per le Toyota, che hanno pagato oltre 2", chiudendo al quinto ed al sesto posto.

In classe LMP2 bisogna registrare l'ottimo esordio sul tracciato giapponese della Alpine, che si è piazzata decima assoluta con Panciatici/Webb/Capillaire in 1'32"701, precedendo la Ligier della G-Drive Racing affidata a Derani/Gonzalez/Yacaman.

Passando alla GTE, nella Pro la Porsche è riuscita ad avere la meglio per un soffio nei confronti delle Ferrari. La 911 RSR di Pilet/Makowiecki comanda il gruppo con un 1'39"931, ma le 458 sono racchiuse in un fazzoletto di appena 32 millesimi con quella di Rigon/Calado davanti a quella di Bruni/Vilander. Queste sono le uniche vetture scese sotto all'1'40".

Nella Am a svettare è stata invece la Corvette della Larbre Competition con il terzetto composto da Roda/Ruberti/Sylvest, precedendo la Ferrari 458 dei leader del campionato della SMP Racing, ovvero Shaytar/Bertolini/Basov.

Prossimo articolo WEC
Fuji, Libere 2: la Porsche numero 17 risponde all'Audi

Previous article

Fuji, Libere 2: la Porsche numero 17 risponde all'Audi

Next article

Rigon: "Al Fuji senza guardare la classifica"

Rigon: "Al Fuji senza guardare la classifica"

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Fuji
Location Fuji International Speedway
Piloti André Lotterer , Marcel Fässler , Benoit Tréluyer
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Prove libere