Hatz prima vittima del VW gate?

Le nuove nomine in Porsche mettono a rischio la figura del responsabile di motori e trasmissioni del gruppo

Hatz prima vittima del VW gate?

Con la nomina di Matthias Mueller a CEO del gruppo Volkswagen cambiano anche gli scenari all'interno dei vari marchi del colosso tedesco. È di poche ore fa la nomina del quarantasettenne Oliver Blume, proveniente dal board per la produzione e la logistica nel ruolo di nuovo CEO di Porsche AG. Nel giro di nomine interne Lutz Meschke prende il posto di Thomas Edig, che finirà nel board di VW Group, che avrà la responsabilità per le risorse umane mentre Detlev von Platen, presidente di  Porsche USA, avrà quella relativa al marketing e alle vendite  sostituendo Bernhard Maier spostato alla presidenza del management di Skoda.

È chiaro che si tratti dell'inizio di una girandola di sostituzioni che potrebbero riguardare anche il mondo del motorsport e del WEC in particolare. Da fonti tedesche, recentemente pubblicate e rilanciate dalle agenzie, sembra che una delle prime vittime dello scandalo che ha coinvolto il gruppo possa essere nientemeno che Wolfgang Hatz , ovvero il grande capo del reparto ricerca e sviluppo con responsabilità specifica per motori e trasmissioni che tanto si è prodigato per la creazione della Porsche 919 che sta dominando la parte conclusiva del mondiale endurance.

Personaggio di grande simpatia e caratura tecnica, Hatz è uno dei più brillanti ingegneri e progettisti del settore. Il suo curriculum è vastissimo:dal 1983 al 1989 ha lavorato in BMW come capo progettista dello sviluppo dei propulsori, entrando in Porsche dove è stato coinvolto nel programma relativo al propulsore di Formula 1 aspirato che poca fortuna ebbe agli inizi degli Anni'90 con la Footwork. Nel 1995, passato alla Opel, è stato il direttore tecnico del motorsport. Nel 1997 è approdato in Italia alla Fiat, sempre a capo dello sviluppo motori e trasmissioni per poi tornare nel gruppo VW, dove ha ricoperto funzioni di grandi responsabilità:sviluppo motori e trasmissioni in Audi fino al 2009 e poi  capo del gruppo stesso in questo settore. Sono le prime scosse di un sisma che potrebbe riservare molti avvicendamenti anche nel mondo del motorsport e non solo in Porsche.

 

 

condivisioni
commenti
Che lotta per il titolo tra le LMP2

Articolo precedente

Che lotta per il titolo tra le LMP2

Prossimo Articolo

LMP1: limite a 1000 cavalli per la potenza istantanea

LMP1: limite a 1000 cavalli per la potenza istantanea
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021