Corvette ufficializza la presenza in IMSA e WEC per il 2023

Prosegue l'impegno di GM nei due massimi campionati endurance per le vetture GT, schierando ancora una volta le sue C8.R con Garcia/Taylor nella categoria GTD PRO in America e Catsburg/Keating in Classe LMGTE AM del Mondiale, in attesa che sia pronta la nuova Z06 GT3.R.

Corvette ufficializza la presenza in IMSA e WEC per il 2023
Carica lettore audio

La Corvette Racing ha annunciato ufficialmente che prenderà parte a tutta la stagione 2023 del FIA World Endurance Championship e dell'IMSA SportsCar Championship con le vetture gestite dal team Pratt & Miller.

La squadra di casa General Motors prosegue quindi il suo impegno nella serie Mondiale, ma spostandosi in Classe LMGTE AM con la sua C8.R che quest'anno abbiamo visto in azione con il #64 nelle mani di Nick Tandy e Tommy Milner nella categoria LMGTE PRO, vincitori a Monza in luglio.

Per la nuova avventura, secondo regolamento, è stato scelto come titolare Pro Nicky Catsburg, mentre il pilota Bronze sarà Ben Keating; il loro compagno di squadra che completerà l'equipaggio verrà annunciato più avanti.

Sarà anche l'ultimo anno per la C8.R con le specifiche GTE, dato che dal 2024 il campionato adotterà i regolamenti GT3, per i quali in casa Chevrolet stanno lavorando alla nuova Z06 GT3.R con Tommy Milner come pilota dedicato allo sviluppo.

#33 TF Sport Aston Martin Vantage AMR GTE-AM: Ben Keating

#33 TF Sport Aston Martin Vantage AMR GTE-AM: Ben Keating

Photo by: JEP / Motorsport Images

“Era da molto tempo che desideravo correre con una Corvette e mi sono impegnato a fondo perché voglio gareggiare con ciò che vendo", ha dichiarato Keating, protagonista con la Aston Martin di TF Sport negli ultimi anni, che proverà la C8 in occasione dei test di fine anno in Bahrain.

"Sono nella posizione unica di amare le auto come vocazione e come svago. Era un mio sogno e sono davvero entusiasta di avere questa opportunità".

"So che Corvette Racing è altrettanto contenta del programma e lo sono anch'io. Siamo nel centenario di Le Mans, l'ultimo anno delle vetture GTE e il fatto che un pilota americano corra per un team americano rende tutto speciale".

"Non so se ce la faremo e quando, ma penso alla possibilità di vincere una gara: sentiremo l'inno nazionale americano, cosa che non mi è mai capitata perché ho guidato per squadre inglesi e tedesche. Quindi sarà fantastico".

"Essendo stato compagno di squadra di Jeroen Bleekemolen per diversi anni ed essendo entrambi olandesi, Nicky era sempre dalle nostre parti del box, quindi ho sempre avuto un buon legame con lui. Non siamo mai stati compagni di squadra, ma l'ho seguito sempre da vicino".

"Ricordo che provò una Corvette per la prima volta a Le Mans e non fui sorpreso quando, durante la giornata di test, fece il giro più veloce di tutti tra le GT! E' uno estremamente veloce, conosce tutti i circuiti del WEC ed è una persona con cui vado d'accordo. Sono molto contento di essere in squadra con lui".

Catsburg aggiunge: "Il mio obiettivo è stato fin dall'inizio, quando sono entrato a far parte del team, quello di diventare un pilota Corvette Racing a tempo pieno. È stato fantastico poter partecipare a gare come Daytona, Sebring, Le Mans e Petit Le Mans. Ma volevo fare qualcosa per tutto l'anno con la squadra".

"Sono felicissimo e orgoglioso che ciò accada e che io possa definirmi un pilota Corvette a tutti gli effetti. È molto bello, è un sogno che si avvera e non vedo l'ora di iniziare".

#3 Corvette Racing Corvette C8.R GTD: Antonio Garcia, Jordan Taylor, Nicky Catsburg

#3 Corvette Racing Corvette C8.R GTD: Antonio Garcia, Jordan Taylor, Nicky Catsburg

Photo by: Gavin Baker / Motorsport Images

Nel frattempo, per il campionato americano verrà schierata nuovamente la macchina di Classe GTD PRO affidata ad Antonio Garcia e Jordan Taylor.

"L'America è diventata una seconda casa per me da quando ho iniziato a lavorare con Corvette Racing nel 2009. Mi piacciono la gente, le corse e questa Casa. L'IMSA offre un sacco di eventi e circuiti fantastici, che ormai conosco bene!", ha detto lo spagnolo.

"Devo dire che questa stagione è stata molto difficile e impegnativa, forse più degli anni precedenti. Tuttavia, credo che abbiamo imparato molto come piloti e come squadra su una nuova categoria, possiamo sfruttare la cosa per migliorarci nel 2023".

"Speriamo che Jordan e io possiamo tornare a vincere gare e lottare per il campionato. Sarà un anno importante anche perché ci avvicineremo alla conclusione dei test e dello sviluppo della Corvette Z06 GT3.R, che sarà una cosa importante".

"Sono felice che Tommy ne faccia parte e che sia con noi per le grandi gare in America. Siamo stati compagni di squadra nel suo primo anno in Corvette e da allora abbiamo corso l'uno contro l'altro sulle precedenti versioni della Corvette. Sono felice di poter competere di nuovo con lui".

Sorride anche Taylor: "È fantastico essere con Corvette Racing per il suo 25° anno di gare. Ricordo che da bambino guardavo mio padre correre, e Corvette aveva già una grande reputazione di essere competitiva e di vincere grandi eventi. Quindi significa molto poter continuare con Antonio, Tommy e il resto della squadra nel 2023".

"Vogliamo sicuramente tornare a Daytona più forti di come abbiamo lasciato la Petit Le Mans. Abbiamo disputato alcune gare buone, come ad esempio a Sebring, dove è arrivata una vittoria incredibile, ma credo che tutti noi fossimo frustrati per come sono andate le cose nel complesso".

"Abbiamo l'opportunità di migliorare alcuni aspetti, cosa che questa squadra sa fare molto bene. Quando torneremo a Daytona a gennaio per il test Roar, sono fiducioso che saremo in grado di avere più successo rispetto all'anno scorso".

#3 Corvette Racing Corvette C8.R GTD: Antonio Garcia, Jordan Taylor, Nicky Catsburg

#3 Corvette Racing Corvette C8.R GTD: Antonio Garcia, Jordan Taylor, Nicky Catsburg

Photo by: Michael L. Levitt / Motorsport Images

Come detto, Milner si occuperà invece della Z06 GT3.R, ricoprendo il ruolo di terzo pilota con Garcia e Taylor per l'Endurance Cup IMSA: "Non ho guidato molto nella mia carriera con Jordan o Antonio, ma quando l'ho fatto, abbiamo avuto successo. Sono sempre felice di correre con questi due ragazzi. Sono ovviamente grandi piloti e compagni di squadra, e lo sono stati per molto tempo. Ho corso spesso contro di loro, quindi sarà divertente essere nello stesso equipaggio per una volta".

"Il processo di sviluppo della Corvette Z06 GT3.R sarà interessante. L'ho fatto in parte con la C7.R e la C8.R. È diverso dalle corse, naturalmente, ma può essere gratificante a sé stante. Quest'anno è stato divertente perché si è trattato di qualcosa di completamente diverso".

"L'anno prossimo sarà di nuovo così ed è una buona cosa fare cose differenti di tanto in tanto. È un onore far parte di questa squadra e di questo programma di corse. Avendo partecipato ai test di molte delle Corvette precedenti, abbiamo visto quanto siano veloci e competitive queste vetture. Sono entusiasta e non vedo l'ora di mantenere questa tradizione".

Corvette Racing, Corvette Z06 GT3.R

Corvette Racing, Corvette Z06 GT3.R

Photo by: Chevrolet

"Quest'anno è stato molto utile per imparare diverse cose avere due programmi distinti nell'IMSA e nel FIA WEC, hanno portato benefici al marchio per crescere", ha affermato la responsabile di GM, Laura Wontrop Klauser.

"In IMSA faremo ancora la Classe GTD PRO contro un gruppo molto competitivo di marchi rivali mettendo le basi per l'arrivo della nuova Corvette Z06 GT3.R".

"Allo stesso tempo, l'impegno nel FIA WEC ci darà modo di continuare ad avere Corvette sulla scena mondiale".

Infine c'è da segnalare la partenza di Nick Tandy, che non appare tra i nomi di Corvette del prossimo anno. In attesa di annunci ufficiali, il sentore è che il britannico tornerà alla Porsche per correre con la LMDh in IMSA.

Leggi anche:
condivisioni
commenti

WEC | Sakhir, fiducia Peugeot: "Senza guai, il podio è possibile"

WEC | Nel 2023 arriva la Hypercar di Isotta Fraschini-Michelotto