Petrucci: “In gara ero disidratato, farò delle analisi”

Danilo Petrucci ha disputato il Gran Premio di Spagna nonostante gli enormi problemi fisici che derivano dalla caduta di mercoledì scorso, ma le conseguenze hanno condizionato il risultato finale.

Petrucci: “In gara ero disidratato, farò delle analisi”

La stagione di Danilo Petrucci non è iniziata di certo nel migliore dei modi, una caduta nei test di mercoledì scorso ha lasciato degli strascichi che il pilota Ducati si è portato dietro per tutto il fine settimana di gara. Le difficoltà del ternano sono state enormi ed a fine gara ha raccolto una nona posizione che non lo soddisfa pienamente.

L’alfiere Ducati paga ben 19 secondi dal vincitore, Fabio Quartararo, ma era impossibile fare più di così. Petrux infatti è stato fortemente condizionato da una reazione agli antidolorifici che lo ha portato ad arrivare alla gara completamente disidratato. Si ritiene però uno dei fortunati ad essere riuscito a correre nonostante la caduta di mercoledì, viste le assenza degli altri piloti protagonisti: “Io credo di essere stato l’unico dei piloti ad aver disputato la gara dopo essere caduto in questo weekend in una curva forte, anche se ho fatto la gara in condizioni critiche”.

“Praticamente sono due giorni che sono disidratato e questo mi ha debilitato moltissimo per la gara purtroppo. Ho fatto la gara in condizioni difficili a livello di collo, schiena e soprattutto idratazione. Purtroppo con la caduta di mercoledì me la sono vista brutta, pensavo di essermi rotto l’osso del collo. Quando vedi tutto annebbiato non è il massimo, ho stretto i denti, ma sapevo che dentro di me un’altra caduta avrebbe peggiorato le cose.

Leggi anche:

Le condizioni fisiche non ottimali unite al caldo torrido di Jerez hanno fatto sì che la gara di Petrucci fosse ancora più complicata: “Oggi in gara sono partito con le migliori intenzioni, ma non avevo molta fiducia nella moto e soprattutto all’inizio ho fatto molta fatica. Sono entrato in top 10, ma perché mi sono caduti davanti Marquez, Mir. Valentino mi si è fermato subito davanti, altrimenti non so se ce l’avrei fatta a prenderlo. In questi due giorni non siamo riusciti a capire quale fosse il problema, perché avessi problemi con lo stomaco e con l’intestino, dovuti agli antidolorifici ed anti infiammatori che prendevo. Mi sentivo un po’ meglio il giovedì e spero che in questi quattro giorni possa rimettermi in forma e reidratarmi e capire quale sia stato il problema”.

“Forse dovrò fare delle analisi per capire che cosa mi fa male, ma tutto sommato in gara ho tenuto duro nonostante fossi messo malissimo. Certo sono arrivato a 13 secondi dal mio compagno di squadra quindi vuol dire che perdevo mezzo secondo al giro. C’è da fare però per domenica prossima la vedo molto più positiva. Voglio lottare con le altre Ducati, stavolta sapevo che sarebbe stato difficile. Comunque sono fiducioso, mercoledì ho avuto paura di farmi veramente male, quindi mi sono tenuto sulla difensiva, ma l’anno scorso sono arrivato ad un secondo da Dovizioso. So che posso essere, perciò per venerdì voglio essere al 100% fisicamente per poter lottare. Nella MotoGP di quest’anno, se non sei al 100% sei dieci posizioni indietro e devo per forza sentirmi bene”.

Anche Petrucci ha commentato l’incidente di Marquez, attribuendo alle condizioni di grande caldo parte dell’errore del pilota: “Marc stava facendo una delle sue rimonte impossibili e mi dispiace molto che si sia fatto male. Però a me ha sorpassato ad una curva dove poi è caduto e, nonostante io andassi col gas aperto mi ha passato al doppio della velocità. Cambia il mondiale? Credo di sì, comunque questa è stata la prima vero infortunio di Marc nella sua carriera. Le condizioni in cui stiamo correndo sono terribili, perché comunque 63 gradi d’asfalto non si sono mai visti nella storia della MotoGP ed oggi la pista sembrava grassa, proprio coperta dal catrame. Era veramente caldissimo, però anche lui stava facendo come al solito la differenza. Credo che però sia un grosso colpo per il suo mondiale ed i tre che erano sul podio possono prendere un gran vantaggio”.

Guarda la MotoGP live su DAZN. Sempre a 9,99€ al mese

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Danilo Petrucci, Ducati Team
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Danilo Petrucci, Ducati Team
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Fotogallery MotoGP: la 'prima volta' di Quartararo a Jerez
Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: la 'prima volta' di Quartararo a Jerez

Prossimo Articolo

Alex Marquez: "Marc pessimista, sa di essersi fatto molto male”

Alex Marquez: "Marc pessimista, sa di essersi fatto molto male”
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021