Lorenzo: "Sono deluso e preoccupato, ma è qui che si vedono i campioni"

Il maiorchino ha completato un weekend deludente, piazzandosi 12esimo e manifestando dei chiari sintomi di preoccupazione.

Lorenzo: "Sono deluso e preoccupato, ma è qui che si vedono i campioni"

Jorge Lorenzo è arrivato a Jerez con la speranza di dare una svolta alla sua stagione dopo un inizio di 2019 complicato da infortuni, guasti e problemi di adattamenti. Tuttavia, dopo l'illusione del secondo tempo nella FP1, mano a mano che il weekend entrava nel vivo, è diventato sempre più chiaro quanto sia ancora lontano dalla sua versione migliore.

Il pilota maiorchino non è riuscito a piazzarsi tra i primi otto in nessuna delle altre sessioni, chiudendo la gara al 12esimo posto, staccato di 18 dal vincitore, il compagno di squadra Marc Marquez.

"Abbiamo dei problemi ad essere competitivi e questa gara ne è la prova" ha riconosciuto Lorenzo. "Non ho avuto mai il ritmo ed ho girato da solo. Ero molto lento, quindi è stata una gara psicologicamente difficile, perché avevo molte speranze per questo weekend. E' difficile da accettare un risultato così brutto. Dobbiamo essere delusi e preoccupati. La situazione è molto dura, ma dobbiamo continuare a lavorare".

 

Due anni fa, Lorenzo aveva ottenuto il suo primo podio con la Ducati proprio su questo circuito, arrivando all'appuntamento di Jerez in circostante simili a quest'anno.

"E' difficile ritrovarsi nella stessa situazione di due anni fa" ha detto, riferendosi proprio ai suoi momenti peggiori con la Ducati.

Dopo essersi infortunato pochi giorni prima dell'inizio dei test invernali e in Qatar ha peggiorato la situazione con un'altra caduta. Una situazione che lo ha condizionato nelle prime tre gare, anche se è arrivato a Jerez completamente recuperato. Tuttavia, le sue difficoltà di adattamento alla Honda sembrano essere il problema più grande per i suoi risultati negativi.

"Penso di essere in forma come non mai dal punto di vista fisico. Sono a mio agio con la moto, soprattutto in frenata. Per il mio stile di guida, è strano che perda molto anche in entrata di curva. Probabilmente abbiamo trascurato qualcosa".

Leggi anche:

Nonostante l'ovvia preoccupazione, lo spagnolo non vuole perdere la calma e ricorda che questa è solo la quarta gara di un contratto di due anni. Il tre volte campione del mondo quindi sta lavorando insieme alla Honda per trovare una soluzione.

"Sono preoccupato, ma so che il risultato arriverà. Ho fatto solo tre gare, ma ho un contratto per quest'anno e per l'anno prossimo, quindi spero che la Honda cercherà di darmi quello che mi serve con lo stesso impegno che ci sto mettendo io. Ora devo dimostrare di che pasta sono fatto. Questi sono i momenti in cui si dimostra la differenza tra chi è un campione e chi non lo è. Sono un campione, quindi ce la farò" ha concluso.

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
1/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
2/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
3/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
4/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
5/19

Foto di: Miquel Liso

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
6/19

Foto di: Miquel Liso

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
7/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
8/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
9/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
10/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
11/19

Foto di: MotoGP

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
12/19

Foto di: Miquel Liso

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
13/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
14/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
15/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
16/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
17/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
18/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
19/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Valentino sesto, ma convinto: "La strada è lunga, ma siamo più forti del 2018"
Articolo precedente

Valentino sesto, ma convinto: "La strada è lunga, ma siamo più forti del 2018"

Prossimo Articolo

Valentino: "Marquez è il migliore... Ma guida anche la moto migliore!"

Valentino: "Marquez è il migliore... Ma guida anche la moto migliore!"
Carica commenti
Ecco perché Quartararo può essere l'alternativa a Marquez Prime

Ecco perché Quartararo può essere l'alternativa a Marquez

Fabio Quartararo può a ben ragione essere considerato l'alternativa del presente a Marc Marquez. Il francese, neo iridato MotoGP, ha conquistato il titolo a Misano dopo una stagione in cui ha dato spettacolo in lungo e in largo. Ed in vista del 2022...

Doctor F1: “Vale ha chiuso con Misano, non dovrebbe correre” Prime

Doctor F1: “Vale ha chiuso con Misano, non dovrebbe correre”

Valentino Rossi è stato la star indiscussa del fine settimana di MotoGP dove comunque è stato incoronato il nuovo campione del mondo, Fabio Quartararo. Il pilota di Tavullia ha ricevuto un'ovazione clamorosa dal suo pubblico - e non solo - e, come ha ammesso scherzando

MotoGP
27 ott 2021
Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato Prime

Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato

Tanti promossi nella Misano che incorona Fabio Quartararo campione del Mondo di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio in questo nuovo video di Motorsport.com.

MotoGP
25 ott 2021
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021