Lorenzo: "Pensavo di prendere 40" dai primi. Invece sono solo 17!"

Lo spagnolo della Ducati ha chiuso al nono posto ad Austin, vittima di graining alla gomma anteriore che lo ha frenato nella seconda parte di gara.

Lorenzo: "Pensavo di prendere 40" dai primi. Invece sono solo 17!"
Jack Miller, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS, Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo chiude il terzo Gran Premio della stagione con un anonimo nono posto dopo aver lottato per gran parte della gara con la Suzuki di Andrea Iannone. Il "nemico" più forte del maiorchino, però, sembra essere stato il graining che nel corso della gara si è formato sulla sua ruota anteriore, costringendolo ad alzare i suoi tempi sul giro sino a farsi riprendere da Iannone e a chiudere di poco all'interno della Top 10.

"Credo che senza il graining avuto sulla gomma anteriore avrei chiuso la gara più vicino a Dovizioso. Sarei stato settimo alle spalle di Andrea. Probabilmente ho patito più dei miei avversari il consumo sul lato destro delle gomme. Ho dovuto abbassare il mio ritmo di mezzo secondo e questo ha permesso a Iannone di avvicinarsi e di passarmi in maniera aggressiva e questo mi ha fatto perdere diversi secondi".

La situazione di Lorenzo non è drammatica - sportivamente parlando - come quella di Fernando Alonso alla McLaren, ma le parole del maiorchino di fine gara assomigliano alle stoccate che spesso il due volte iridato di F.1 spara nei confronti della scuderia di Woking.

"Sono felice perché nel corso dell'intero fine settimana ho spesso preso 2 secondi distacco sul passo, dunque questo avrebbe voluto dire finire la gara a circa 40 secondi da quelli davanti. Invece sono riuscito a chiudere a 17 secondi appena dal vincitore. Sarebbero stati circa 12 senza il graining sulla gomma anteriore, dunque è una cosa positiva".

"Ovviamente la nona posizione non è buona, noi vogliamo lottare per il campionato e per le vittorie, ma al momento non è una cosa possibile. Ma siamo ora più vicini alle altre Ducati e di conseguenza anche agli altri. Mi sento meglio sulla moto. Va meglio rispetto al Qatar e anche un po' meglio rispetto all'Argentina e lo abbiamo dimostrato oggi in gara".

"Non è la prima volta che ho avuto graining su questa pista. E' capitato anche quando correvo per la Yamaha. Specialmente in alcune curve specifiche. Devo dire che capita solo in questo tipo di piste, perché in altre le DUcati fanno lavorare bene la gomma anteriore".

Seppure i risultati stentino ad arrivare, Lorenzo pensa di essere sulla buona strada. Sino a quando non si è verificato il graining sulla sua moto, Jorge è riuscito a stare vicino ad Andrea Dovizioso, che conosce molto meglio la Desmosedici essendo pilota di Borgo Panigale da ormai 5 anni.

"La cosa importante ora è trovarsi bene sulla moto, sentirsi naturali mentre si guida. Essere capaci di spingere, entrare in curva avendo confidenza. In queste gare non siamo stati perfetti sotto questi aspetti. Sono stato dietro ad Andrea che è in Ducati da 5 anni, lui conosce perfettamente la moto, ma sono stato capace di stare con lui sino a quando ho avuto una gomma anteriore decente. E questo non è nemmeno uno dei miei circuiti preferiti. Dunque abbiamo bisogno di fare un altro passo avanti. Arriveranno anche le mie piste preferite. Non vi ho mai corso con Ducati ma cercherò di compensare con la mia guida".

Jorge è poi tornato su pregi e difetti della Desmosedici 2017. Innegabile che la mancanza delle ali - causa divieto sancito dal regolamento tecnico vigente - abbia penalizzato le Rosse, ma ci sono anche altri aspetti che non piacciono allo spagnolo.

"Su questa pista abbiamo patito la mancanza delle ali. Qui ci sono molte accelerazioni e nelle curve veloci non abbiamo il medesimo carico aerodinamico all'anteriore. Ma non le abbiamo e dobbiamo dimenticarci di tutto ciò. Dobbiamo cercare di migliorare la moto senza le ali. I punti deboli sono sempre gli stessi. In curva, il motore un po' troppo aggressivo, così come anche i punti forti sono i medesimi. L'accelerazione, la potenza sui rettilinei".

Per concludere Lorenzo ha voluto parlare dei prossimi appuntamenti della stagione. A Jerez le aspettative non saranno alte, perché la pista andalusa non è mai stata terreno di caccia per la Ducati. Potrebbe però andare meglio in Francia.

"Ora arriviamo in Europa ma correremo a Jerez de la Frontera, storicamente una delle peggiori piste per la Ducati. Ma non si sa mai. In MotoGP può accadere di tutto. Stiamo migiroando velocemente, io a Jerez vado forte. A Le Mans potremmo andare bene. Ducati lì va forte, io anche".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

condivisioni
commenti
Vinales: "Incidente strano, ho perso tanti punti per niente"
Articolo precedente

Vinales: "Incidente strano, ho perso tanti punti per niente"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Per la Ducati è il momento di parlare del futuro"

Dovizioso: "Per la Ducati è il momento di parlare del futuro"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021