Il Dottor Mir esalta Marquez: "Non capisco come abbia fatto a vincere il Mondiale con una spalla così"

condivisioni
commenti
Il Dottor Mir esalta Marquez:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
07 dic 2018, 08:59

Il chirurgo spagnolo ha raccontato a Marca che l'intervento a cui si è sottoposto il pilota della Honda è stato più complicato del previsto, perché la spalla sinistra era messa veramente male. Tuttavia, sembra che il problema sia stato risolto al 100%.

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Tito Rabat, Avintia Racing
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Tito Rabat, Avintia Racing

Qualora ce ne fosse ancora bisogno, il Dottor Xavier Mir ha aumentato ulteriormente il valore del titolo iridato conquistato da Marc Marquez nel 2018, il settimo della sua carriera nel Motomondiale ed il quinto nella classe regina.

Come ormai era risaputo da tempo, il pilota della Honda soffriva di un problema alla spalla sinistra, che si lussava con una certa facilità. L'esempio più eclatante è stato quello che è successo mentre stava festeggiando il titolo a Motegi, con la spalla che è uscita dalla sede solo perché Marc ha allungato il braccio per dare la mano a Scott Redding.

Nonostante tutto, il #93 ha stretto i denti fino alla fine della stagione, test di Valencia e Jerez compresi, prima di andare sotto ai ferri del Dottor Mir nella giornata di martedì per cercare di risolvere il problema una volta per tutte.

Ciò che poi il medico spagnolo ha raccontato a Marca.com è veramente incredibile: "Non capisco come sia riuscito a vincere il Mondiale con una spalla del genere. Credo che questo sia un grande merito per Marc, perché ha fatto qualcosa di veramente complicato".

Mir poi ha dato qualche dettaglio sull'intervento, che è risultato più complicato del previsto: "La testa dell'omero era uscita in tutte le direzioni, quindi siamo dovuti intervenire in due modi, lavorando prima sull'osso e poi sui legamenti del braccio sinistro. E' stata un'operazione molto complessa, sicuramente più del previsto".

Al punto che c'era anche il dubbio che il problema non si potesse eliminare completamente: "Solitamente la situazione non si risolve al 100%, ma abbiamo svolto dei test per valutare la stabilità della spalla e non ci sono stati problemi, perché è risultata ben fissata. Questo è un aspetto molto positivo".

Prossimo Articolo
Rossi: "Bagnaia ha più talento naturale, ma Morbidelli è più duro e lavora di più"

Articolo precedente

Rossi: "Bagnaia ha più talento naturale, ma Morbidelli è più duro e lavora di più"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Io pilota di punta Ducati nel 2019? Lo ero anche negli anni scorsi!"

Dovizioso: "Io pilota di punta Ducati nel 2019? Lo ero anche negli anni scorsi!"
Carica commenti