Ezpeleta: "I piloti dovranno negoziare i contratti al ribasso"

Carmelo Ezpeleta, grande boss della MotoGP, ha assicurato che dopo la crisi globale del COVID-19, i piloti dovranno adeguare i loro contratti al ribasso, compresi quelli che hanno già firmato il rinnovo.

Ezpeleta: "I piloti dovranno negoziare i contratti al ribasso"

La crisi globale derivante dalla pandemia del Coronavirus ha lasciato in sospeso il Campionato del Mondo MotoGP 2020, senza una data precisa per il ritorno all'attività.

La crisi globale derivante dalla pandemia di Covid-19 ha lasciato in sospeso il Campionato del Mondo MotoGP 2020, senza una data precisa per il ritorno all'attività.

Questo stop colpisce tutti e la maggior parte degli sport, cosa che ha portato alcune grandi star mondiali a concordare riduzioni dei loro contratti, come nel caso dei calciatori.

Questa domenica, in un'intervista radiofonica, all'amministratore delegato di Dorna, Carmelo Ezpeleta, è stato domandato se a loro volta i piloti della MotoGP avranno una riduzione dell'ingaggio a causa della mancanza di attività.

"I piloti hanno contratti direttamente con le squadre, i costruttori hanno parlato tra loro e non so se hanno raggiunto un qualche tipo di accordo. In ogni caso non ci occuperemo di questo" ha spiegato Ezpeleta in un'intervista a Radioestadio del Motor di Onda Cero.

Al momento solo cinque dei 22 piloti della griglia della MotoGP hanno un contratto oltre il 2020, questo suggerisce che i rinnovi saranno negoziati al ribasso.

"Penso che tutti negozieranno verso il basso, non solo quelli che non hanno già rinnovato. I motociclisti possono avere un contratto, ma gli accordi vengono sempre firmati in una situazione normale, in caso di forza maggiore è diverso e penso che non sarà un problema. Tutti capiscono che si guadagna legittimamente quando si fa il proprio lavoro, ma che è un'altra cosa quando si è a casa a vivere una situazione che nessuno vuole affrontare.

Leggi anche:

Dorna riduce gli stipendi

Durante l'intervista, l'amministratore delegato di Dorna ha spiegato che nell'azienda che promuove il campionato, saranno ridotti gli stipendi dei dipendenti.

"A livello di Dorna, quello che abbiamo previsto sono una serie di misure. Così come le squadre avranno raggiunto un accordo con i loro lavoratori sul fatto che non stanno facendo nulla per pagarli di meno, abbiamo abbassato i nostri stipendi. Tutti noi, di comune accordo, ridurremo i nostri stipendi fino a quando il Mondiale non sarà di nuovo in pista come previsto".

Altre preoccupazioni emerse nei giorni scorsi sono le possibili difficoltà che il fornitore unico di pneumatici, Michelin, potrebbe avere nell'avere a disposizione materiale adatto alle condizioni imposte dalle variazioni del calendario, visto che ha dovuto fermare la produzione in Francia.

"Non ci sarà nessun problema, Michelin può fornire pneumatici per ogni range di temperatura e in ogni caso, se corriamo lo faremo su circuiti dove siamo già stati, e hanno l'esperienza degli anni passati" ha concluso rapidamente.

Ezpeleta ha insistito sul fatto che la cancellazione completa della stagione è prevista solo "come ultima opzione". "Saremmo degli sciocchi a non contemplarlo, ma è l'ultimo scenario a cui stiamo pensando" ha aggiunto.

Ha poi spiegato che in questo momento Dorna sta lavorando "per fare le gare da agosto", e che "tutte le possibilità" sono allo studio, tuttavia ha escluso che le categorie Moto2 e Moto3 saranno sacrificate.

"Abbiamo pensato di ridurre il numero di persone che possono entrare nel paddock e in questi calcoli includiamo tutte e tre le categorie" ha detto.

"Questo problema è stato discusso con i costruttori ed è escluso. Se il reddito principale sono le TV e i soldi della pubblicità, dobbiamo dare un certo numero di gare, sarebbe uno spettacolo molto meno interessante. Quando tutto questo sarà finito, la gente sarà ansiosa di vedere le gare e dobbiamo dare loro un prodotto che abbia una certa durata" ha concluso l'amministratore delegato di Dorna.

condivisioni
commenti
Mercato MotoGP: solo 5 piloti hanno già il contratto per il 2021
Articolo precedente

Mercato MotoGP: solo 5 piloti hanno già il contratto per il 2021

Prossimo Articolo

Ciabatti: "Un ritorno di Iannone in Pramac, perché no?"

Ciabatti: "Un ritorno di Iannone in Pramac, perché no?"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021