Mercato MotoGP: solo 5 piloti hanno già il contratto per il 2021

Con l'annunciato del rinnovo di Alex Rins con la Suzuki fino alla fine del 2022, ci sono cinque piloti della classe regina il cui futuro è assicurato ad oggi. Gli altri, almeno 17 piloti, hanno il contratto in scadenza alla fine dell'anno.

Mercato MotoGP: solo 5 piloti hanno già il contratto per il 2021

In collegamento live attraverso i social network, Alex Rins e Davide Brivio hanno annunciato questa mattina il rinnovo del contratto del pilota spagnolo con la Suzuki fino alla fine del 2022.

In questo modo, il #42 entra a far parte di un gruppo selezionato di soli cinque piloti della MotoGP a cui è assicurato un futuro al di là della turbolenta stagione 2020, sospesa per il momento dalla crisi globale della COVID-19.

Marc Márquez ha annunciato il suo rinnovo con la Honda per quattro stagioni, fino alla fine del 2024, garantendosi praticamente un'intera carriera sportiva sotto l'ombrello della HRC.

La Yamaha, che è stata la prima squadra a fare una mossa, ha annunciato in 24 ore il rinnovo di Maverick Viñales e la firma di Fabio Quartararo per la squadra ufficiale, entrambi fino alla fine del 2022.

Un altro pilota con un contratto in vigore oltre quest'anno è Tito Rabat, che ha raggiunto un accordo con Avintia nel luglio 2019 per due stagioni, fino alla fine del 2021.

Leggi anche:

Un altro che si aggiungerà presto alla lista dei rinnovi è Joan Mir: il giovane talento della Suzuki continuerà con la sua squadra attuale, come Rins, per altre due stagioni, fino alla fine del 2022.

I restanti 16 devono negoziare il loro futuro nel bel mezzo di una stagione sospesa, con il mercato dei piloti praticamente congelato e molte incognite da risolvere.

Una delle più importanti, senza dubbio, è la decisione di Valentino Rossi, che deve decidere se continuerà a correre nonostante la Yamaha abbia chiuso le porte della squadra ufficiale. Se continuerà, dovrebbe farlo nel Team Petronas, che attende la sua decisione per progettare il team del 2021.

Un'altra scelta cruciale è quella che attende la Ducati, che con gli altri top rider che hanno già rinnovato, deve decidere se continuare o meno con Andrea Dovizioso, che nella stagione 2021 avrà 35 anni.

I fratelli Pol e Aleix Espargaró, Jack Miller, Pecco Bagnaia, Danilo Petrucci e Johann Zarco sono i pezzi più interessanti sul mercato, ma anche quelli che hanno più probabilità di potersi muovere in caso di mosse importanti.

Un altro fattore che viene condizionato dalla sospensione della stagione, sono i giovani piloti come Alex Marquez, Brad Binder, Iker Lecuona, che hanno firmato per un anno e devono dimostrare, in quel periodo, il loro valore per guadagnarsi il rinnovo, cosa che, al momento, nessuno può fare.

Team

Pilota

Età

Contratto

Repsol Honda

Honda RC213V

Spain Marc Márquez 

Spain Alex Márquez

27 anni

24 anni

Fino al 2024

Fino al 2020

Ducati 

Ducati Desmosedici GP19

Italy Andrea Dovizioso

Italy Danilo Petrucci

34 anni

29 anni

Fino al 2020

Fino al 2020

Yamaha 

Yamaha YZR-M1

Spain Maverick Viñales

Italy Valentino Rossi

25 anni

41 anni

Fino al 2022

Fino al 2020

Suzuki 

Suzuki GSX-RR

Spain Alex Rins

Spain Joan Mir

25 anni

22 anni

Fino al 2022

Fino al 2020

KTM 

KTM RC16

Spain Pol Espargaró

South Africa Brad Binder

28 anni

24 anni

Fino al 2020

Fino al 2020

Aprilia

Aprilia RS-GP

Spain Aleix Espargaró

Italy Andrea Iannone

30 anni

30 anni

Fino al 2020

Fino al 2020

Pramac Ducati

Ducati Desmosedici

Australia Jack Miller

Italy Pecco Bagnaia

25 anni

23 anni

Fino al 2020

Fino al 2020

Tech3 KTM 

KTM RC16

Portugal Miguel Oliveira

Spain Iker Lecuona

25 anni

20 anni

Fino al 2020

Fino al 2020

Petronas Yamaha 

Yamaha YZR-M1

France Fabio Quartararo

Italy Franco Morbidelli

21 anni

25 anni

Fino al 2022*

Fino al 2020

Avintia Ducati

Ducati Desmosedici

Spain Tito Rabat

France Johann Zarco

30 anni

29 anni

Fino al 2021

Fino al 2020

LCR Honda

Honda RC213V

United Kingdom Cal Crutchlow

Japan Takaaki Nakagami

34 anni

28 anni

Fino al 2020

Fino al 2020

* Quartararo ha ancora un anno di contratto con Petronas, poi ha firmato con il team ufficiale Yamaha per il 2021 ed il 2021

condivisioni
commenti
Assen: nessuna preoccupazione se saltasse la gara MotoGP

Articolo precedente

Assen: nessuna preoccupazione se saltasse la gara MotoGP

Prossimo Articolo

Ezpeleta: "I piloti dovranno negoziare i contratti al ribasso"

Ezpeleta: "I piloti dovranno negoziare i contratti al ribasso"
Carica commenti
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021
Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez" Prime

Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez"

La maturazione del pilota della Yamaha è evidente e con un pizzico di fortuna in più forse staremmo già parlando di un dominio incontrastato. Proprio come Marquez, Fabio sta dimostrando di saper andare anche oltre il valore del mezzo. E ora è davvero un peccato che lui e Marc non si possano battere alle pari...

MotoGP
1 giu 2021