Ducati, Ciabatti: "I risultati 2019 decideranno chi tra Petrucci, Bagnaia e Miller affiancherà Dovi nel 2020"

condivisioni
commenti
Ducati, Ciabatti: "I risultati 2019 decideranno chi tra Petrucci, Bagnaia e Miller affiancherà Dovi nel 2020"
Di:
12 gen 2019, 17:15

Il direttore sportivo della Ducati ha spiegato i criteri con cui la Casa di Borgo Panigale sceglierà chi sarà il pilota titolare che affiancherà Andrea Dovizioso a partire dalla stagione 2020 di MotoGP.

Danilo Petrucci ha concluso ottavo nella graduatoria generale del Mondiale 2018 di MotoGP da pilota del team Pramac Ducati, mentre in questa stagione correrà nel team ufficiale di Borgo Panigale prendendo il posto di Jorge Lorenzo.

Pur affidandogli la seconda Rossa ufficiale, la Ducati ha fatto sapere a Danilo che nel 2019 sarà chiamato a fare un ulteriore passo avanti per quanto riguarda la consistenza e le prestazioni, cercando di occupare con continuità posizioni all'interno della Top 5 e di vincere la prima gara nella classe regina del Motomondiale.

Ducati non si aspetta che possa impensierire Dovizioso, ma che possa essere all'altezza delle prestazioni della moto e che possa aiutare il team ad avere due piloti in grado di vincere così com'è stato nel 2018 quando Lorenzo ha sensibilmente migliorato la sua confidenza con la Desmosedici.

Danilo ha un solo anno di contratto con la Ducati e questo perché la sella della Desmosedici 2020 sarà di chi riuscirà a fare meglio tra tre piloti sotto contratto con Ducati: Jack Miller, il neo arrivato Francesco Bagnaia e lo stesso Petrucci.

Nel 2019 Jack Miller correrà in sella a una Ducati Desmosedici praticamente identica a quella che avranno in dotazione Dovizioso e Petrucci. Disputerà la quinta stagione in MotoGP dopo aver chiuso al 13esimo posto nel Mondiale 2018 di MotoGP con il team Pramac ma in sella alla Desmosedici GP 2017.

Francesco "Pecco" Bagnaia, invece, sarà uno degli esordienti da tenere d'occhio nella stagione 2019. Il piemontese, campione del mondo in carica della Moto2, si è già distinto nei test di Valencia e Jerez per le ottime prestazioni in sella alla Ducati, ma quest'anno correrà con la Desmosedici 2018.

"I risultati di Petrucci, Miller e Bagnaia ci porteranno a decidere chi sarà pilota del team ufficiale nel 2020"; ha dichiarato Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati, a Motorsport.com.

"Pecco ha fatto una stagione fantastica in Moto2, lo abbiamo messo sotto contratto nel gennaio della passata stagione ed è stata una scommessa. Lo abbiamo fatto pensando al nostro futuro e ora sappiamo bene che è stata la scelta giusta".

"Il prossimo anno correrà con una Ducati 2018. Questa ha dimostrato di essere una moto molto competitiva, anche se ci aspettiamo che la moto 2019 sia migliore. Il debutto in MotoGP è sempre difficile, ma per le ragioni che ho detto prima penso che Pecco imparerà tanto e molto in fretta avendo come riferimento Jack Miller. Abbiamo tre ottimi candidati che combatteranno per diventare ufficiali nel 2020", ha concluso Ciabatti.

Prossimo Articolo
Vinales vorrebbe una Yamaha più piccola: "Quella che ho guidato fino ad ora era troppo grande per me"

Articolo precedente

Vinales vorrebbe una Yamaha più piccola: "Quella che ho guidato fino ad ora era troppo grande per me"

Prossimo Articolo

Rivola: "Il nostro budget è più piccolo, ma per me Aprilia è meglio di KTM"

Rivola: "Il nostro budget è più piccolo, ma per me Aprilia è meglio di KTM"
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie