Dovizioso: “Sembra che la stagione stia iniziando adesso”

Andrea Dovizioso affronta il Gran Premio di Catalogna da leader del mondiale, ma non si sente il pilota favorito. È consapevole di dover migliorare alcuni aspetti se vuole restare al comando e spera di trovare la chiave a Barcellona.

Dovizioso: “Sembra che la stagione stia iniziando adesso”
Carica lettore audio

Il circuito di Barcellona ospita questo fine settimana il Gran Premio della Catalogna, a cui Andrea Dovizioso arriva da leader. Il pilota Ducati comanda una classifica cortissima che lo vede al comando pur dovendo far fronte a difficoltà che sembrano insormontabili e che non gli permettono di ottenere i risultati che vorrebbe.

Il forlivese, uscente da Borgo Panigale, sente di non essere il pilota più forte al momento e punta a migliorare, se vuole continuare a mantenere la leadership e restare in lotta per un campionato che ancora non si sa che piega abbia preso: “A parte l’Austria o Jerez, non sono mai stato davvero così forte e veloce come in passato, quindi un po’ mi sorprende il fatto di essere primo. Ma fino a qui è un campionato incredibile perché ognuno sta trovando difficoltà. È anche per questo che il punteggio medio è abbastanza basso, perché nessuno ha avuto costanza. Sembra quasi che la stagione stia iniziando adesso, perché siamo vicini”.

Dovizioso spera però di fare dei passi in avanti a Barcellona, dove le condizioni saranno diverse rispetto alle due tappe italiane: “Il feeling non è dei migliori e dobbiamo cambiare qualcosa, è difficile ma si tratta di piccole cose. Solo che queste piccole cose possono avere un impatto importante. Il grip sarà diverso da Misano, ma non si tratta sempre e solo di quanto grip si ha, ci sono sempre vari fattori, soprattutto con le gomme. Nessuno sa come andranno queste gomme nuove, adesso non si hanno riferimenti. Per essere più veloce devo essere più scorrevole, è facile a dirsi, ma farlo è un’altra cosa”.

Leggi anche:

Il pilota Ducati spiega inoltre quali aspetti deve modificare per poter essere più efficace: “Il modo in cui freno non funziona più, non sono più in grado di farlo come vorrei. Quindi ho bisogno di cambiare il modo, ma non è istintivo, è difficile avere il giusto approccio e questo ha un effetto su tutto. Questo è sicuramente il punto in cui devo migliorare”.

Il leader del mondiale spera di invertire la rotta sul tracciato catalano, dove è salito sul gradino più alto del podio nel 2017: “Innanzitutto sono contento di essere a Barcellona perché il tracciato mi piace moltissimo e sulla carta siamo veloci, ma in pratica non si sa. Il problema è più il feeling con le gomme, che deve migliorare. Per tante, troppe gare non ho portato a casa una buona posizione, quindi voglio che questo cambi. Gli altri saranno competitivi, ma io devo lavorare sulla mia velocità per stare davanti”.

Ecco cosa sarà chiave per il campionato secondo Dovi: “Penso che la costanza sarà il punto forte. Nel peggiore dei casi bisognerà lottare per il top 5, qualcosa che non sono riuscito a fare, ci concentreremo su quello e lo faremo se dobbiamo lottare con tutti i piloti. Perché ci sarà un mix di piloti e moto rivali con cui lottare fino alla fine, quindi dovremo studiare e capire le condizioni”.

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
16/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
17/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
18/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
19/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
20/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
21/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
22/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Marquez torna nel paddock di MotoGP: "Ma devo essere paziente"
Articolo precedente

Marquez torna nel paddock di MotoGP: "Ma devo essere paziente"

Prossimo Articolo

MotoGP, Barcellona, Libere 1: Quartararo davanti a Dovizioso

MotoGP, Barcellona, Libere 1: Quartararo davanti a Dovizioso
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021