Dovizioso: "Ottimo passo gara. Spero che le temperature restino alte"

Andrea Dovizioso ha centrato il sesto tempo nelle Qualifiche di Misano. Per domani il forlivese è fiducioso perché la sua Ducati sembra avere un passo competitivo, ma teme che la pioggia possa rovinare tutto.

Andrea Dovizioso ha portato anche la seconda Ducati Desmosedici GP in seconda fila e domani scatterà dalla seconda fila proprio accanto al compagno di squadra Michele Pirro.

Il forlivese è contento del comportamento della sua Rossa nel corso del pomeriggio. Le temperature dell'asfalto più alte hanno fatto sì che la moto di Andrea rispondesse in maniera più adeguata rispetto alle Libere 4.

"Oggi è andata molto bene nel pomeriggio. Questa mattina mi ero un po' preoccupato perché non riuscivamo a esprimere il potenziale della moto ma fortunatamente era un problema legato esclusivamente alle temperature più basse del solito. Con le stesse gomme di ieri non funzionava. Ci sono state tante cadute ed ero in panico. Poi invece questo pomeriggio le cose sono tornate ad andare bene".

Oltre alle buone qualifiche, Dovizioso è contento per il passo gara, più o meno in linea con i migliori 5: "Come passo gara sono molto contento. Non siamo i più veloci in assoluto, però siamo in linea con i primi 5. Potrebbe venire fuori una gara tirata a livello di tempi, dunque era importante partire nelle prime due file. Sesto è accettabile ma domani dobbiamo partire bene, poi 28 giri sono tanti e può succedere di tutto. Dobbiamo cercare di stare subito davanti e vedere come gestire la situaizione".

"In Qualifica non mi è venuto un gran giro ma la posizione non è brutta. Mi spiace molto che non ci sia Iannone perché so quanto sia importante per i piloti italiani le due gare in Italia. Sono invece felicissimo per il tempo che ha fatto Michele oggi. Sta lavorando tanto per sviluppare tutto quello che è possibile. Ha fatto tanti giri in questi anni... Oggi ha avuto la possibilità di dimostrare le sue capacità e ha fatto una bellissima qualifica".

Dovizioso ha potuto sfruttare una giornata di test proprio a Misano due settimane fa, in cui, però, si è anche infortunato al ginocchio: "I test non ci danno un vantaggio perché tutto dipende dal limite che ha la moto. Se tu lo raggiungi, poi non puoi andare oltre. Ogni pista ha le proprie caratteristiche. Qui siamo più competitivi che su altre piste, ma è fisica comunque. Non riesco a far girare la moto quanto vorrei, o comunque come altri avversari e forse è la cosa che più ci manca qui".

Il "caso Iannone" che ha tenuto banco nel corso della mattinata ha lasciato perplessità nel Paddock del tracciato romagnolo, ma Dovi ha preferito non commentare: "Non essendo all'interno della situazione di Andrea non vorrei dare giudizi. Certo non è bello aver visto che prima è stato dichiarato unfit, poi fit e ancora unfit. Non sono belle situazioni, ci vuole più chiarezza. Però non so cosa è successo esattamente per cui non vado contro a nessuno, sarebbe ingiusto. Ognuno ha il proprio ruolo e bisogna rispettarlo, quello sì".

"Per domani proveremo a fare piccole modifiche e saranno dettagli. Il problema è che certamente non useremo nel Warm Up le medesime gomme che useremo in gara. Le previsioni danno ossibilità di leggera pioggia e quello può essere un problema. Se la temperatura dell'asfalto dovesse essere quella di oggi allora sappiamo già quali gomme usare, se invece saranno più basse potremmo andare in crisi. Non so se più noi o anche gli altri. Ma speriamo ci sia il sole perché potrebbe essere una bella gara sull'asciutto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di San Marino
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Misano Adriatico
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Articolo di tipo Intervista