Bagnaia: “Mi sono steso e ho rotto la carena nuova”

Francesco Bagnaia debutta in sella alla Ducati ufficiale nei test di Losail ed esordisce con una caduta mentre provava la nuova carena. Nonostante il 13esimo crono nella classifica dei tempi, Pecco non è preoccupato.

Bagnaia: “Mi sono steso e ho rotto la carena nuova”

La stagione 2021 è iniziata ufficialmente con i test in Qatar, che nella seconda giornata andata in scena oggi hanno visto scendere in pista anche i piloti titolari. Se ieri durante lo shakedown avevamo visto girare solamente i collaudatori e gli esordienti, oggi è stato il turno di tutti gli altri piloti, con molte novità interessanti. Tra queste c’è Francesco Bagnaia, al debutto come portacolori del team Ducati ufficiale.

Non un grande inizio per Pecco, che al termine della sua prima giornata in Rosso (factory) non è andato oltre il 13esimo crono. Complice è stata anche una caduta, che non lo ha aiutato nel lavoro con la nuova carena, che stava provando proprio nel momento della scivolata. Il pilota Ducati è rimasto ad otto decimi dalla vetta ma non ne fa un cruccio e punta a migliorare nella giornata di domani.

Oggi sei caduto, puoi spiegare cosa è successo?
"È stata una giornata abbastanza difficile, perché tre mesi senza guidare la moto sono tanti e siamo arrivati qui con queste condizioni, con il vento. È stato difficile capire qualcosa durante il giorno, quando è calato il sole sono caduto alla Curva 2. Ma poi quando ho montato di nuovo la gomma morbida davanti mi sono sentito molto bene con la moto. È il primo giorno, è normale che qualcosa sia strano, ma al momento mi sento bene, quindi vedremo domani".

Dal punto di vista mentale, è stato speciale per te scendere in pista come pilota Ducati ufficiale?
"Non vedo l’ora di vedere le prime foto! Penso sia sempre spettacolare correre con questi colori. Sono molto felice!"

Leggi anche:

Come cambia il lavoro nel team ufficiale? Com’è la prima impressione sulla nuova carena?
"Sicuramente c’è più gente che ti ascolta quando ti fermi, ma oggi era anche abbastanza difficile ascoltare qualcosa per le condizioni che avevamo, di vento, e soprattutto perché era il primo giorno. Ho provato qualcosa, come la carena, che mi è piaciuta. Ovviamente ha pro e contro, ma sono più i pro per piste come questa. Purtroppo nella caduta l’ho rotta. Penso che come primo giorno, se non ci fosse stata la caduta, sarebbe stato meglio. Sappiamo che questa pista è piuttosto ostica, soprattutto la Curva 2. In più ero con la gomma dura, eravamo solo io e Jack ad usarla e quando il sole è andato giù mi sono steso come un pirla, ma in generale sono contento di questa prima giornata".

In che direzione sta andando la moto secondo te?
"Oggi come primo giorno è proprio difficile dirlo, perché a parte tutto il vento che c’era. Giravamo giusto per riprendere feeling, c’era troppo vento ed era difficile provare qualcosa. Però, dopo aver provato un buon compromesso con tutto, le volte in cui ho spinto mi sono trovato molto bene con la moto, soprattutto nel fattore staccata e ingresso. Le moto sono comunque uguali all’anno scorso per via del regolamento. Per il momento le prove che abbiamo fatto sono poche. Da domani faremo un lavoro in vista futura che magari cambierà diverse cose".

Hai avuto modo di incrociare in pista Marini, Bastianini ed altri debuttanti?
"Ho visto Luca, sono entrato in pista davanti a lui, quindi non l’ho potuto vedere. Enea l’ho visto per un paio di curve, ma non guidava male. Poi quando mi ha fatto passare mi ci sono steso subito davanti. Però comunque li ho visti tutti molto carichi, ho visto diversi tipi di lavoro da parte di tutti. Penso che comunque siano dei livelli molto alti di esordienti, Luca sta prendendo confidenza con una moto complicata e secondo me lotteranno loro te subito dalla prima gara".

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
1/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
2/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
3/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
4/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
5/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
6/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
7/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
8/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
9/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
10/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
11/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
12/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing

Francesco Bagnaia, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing
13/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
14/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
15/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
16/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Petrucci: "La KTM ha tantissima trazione, forse pure troppa"

Articolo precedente

Petrucci: "La KTM ha tantissima trazione, forse pure troppa"

Prossimo Articolo

Rossi e il nuovo team: "E' stato strano alla prima uscita"

Rossi e il nuovo team: "E' stato strano alla prima uscita"
Carica commenti
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021
Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez" Prime

Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez"

La maturazione del pilota della Yamaha è evidente e con un pizzico di fortuna in più forse staremmo già parlando di un dominio incontrastato. Proprio come Marquez, Fabio sta dimostrando di saper andare anche oltre il valore del mezzo. E ora è davvero un peccato che lui e Marc non si possano battere alle pari...

MotoGP
1 giu 2021