Bagnaia duro: "Sbagliato correre, è stato irrispettoso"

Il pilota della Ducati è stato molto severo nei confronti della decisione di correre al Mugello nonostante la morte del pilota della Moto3 Jason Dupasquier, insinuando anche un dubbio terribile: "Se fosse successo ad un pilota di MotoGP, oggi non avremmo corso".

Bagnaia duro: "Sbagliato correre, è stato irrispettoso"

La gara del Mugello rischia di pesare come un macigno sulle ambizioni iridate di Pecco Bagnaia, ma il pilota della Ducati non ne vuole neanche parlare. I 25 punti persi nei confronti di Fabio Quartararo a causa della caduta all'Arrabbiata 2 non hanno alcun valore di fronte alla morte di un collega di 19 anni per un ragazzo sensibile come il pilota della Ducati.

Nell'incontro online con i media avvenuto dopo il Gran Premio d'Italia, Pecco infatti ha voluto parlare solo della tragica scomparsa di Jason Dupasquier e della scelta, secondo lui sbagliata ed irrispettosa, di far disputare comunque la gara della MotoGP.

"Se ieri è stato molto difficile guidare, oggi era impossibile. Ho visto la notizia di Jason quando stava per finire la gara della Moto3 e da quel momento per me è stato impossibile pensare alla gara. Ero partito bene, poi ho perso l'anteriore e sono caduto. In ogni caso, finire primo o ultimo oggi non avrebbe cambiato niente", ha detto Bagnaia.

"Avevo chiesto di non correre oggi, non credo che fosse corretto e penso che se fosse successo ad un pilota di MotoGP, oggi non avremmo corso. Non sono contento della decisione di correre che è stata presa dopo una notizia come questa. Non importa se sono caduto, penso solo a Jason, alla sua famiglia e al fatto che abbiamo perso un pilota di 19 anni. Questo è difficile da accettare, come la decisione di farci correre", ha aggiunto.

 

Secondo Pecco non è stata gestita bene la diffusione della notizia della morte del pilota elvetico, anche se sa che non sarebbe stato facile. Ma secondo lui l'errore più grande resta quello di aver disputato la gara.

"E' molto difficile gestire una situazione come questa, quasi impossibile. Anche l'ospedale deve dichiarare se una persona muore. So che non era una situazione facile da gestire, ma quello che non posso accettare è che noi abbiamo corso oggi, perché resto convinto che se fosse capitato ad un pilota di MotoGP ora staremo parlando di lui e non della gara, perché non avremmo corso".

Il ducatista ha ammesso di essere probabilmente un pilota più sensibile in confronti ad altri e che magari c'è chi pensava fosse più rispettoso andare avanti che fermarsi, ma dal suo punto di vista resta un errore quello commesso oggi al Mugello.

"Ci sono sempre due linee di pensiero in questi casi. La mia era che per rispetto non si sarebbe dovuto correre. Per altri invece lui l'avrebbe voluto. Secondo me correre oggi aveva poco senso, perché siamo umani e ognuno è fatto a proprio modo".

"C'è chi le sente meno queste situazioni e poi c'è chi come me, che magari sono anche troppo sensibile, fa più fatica. Forse era meglio non fare la gara, forse no. C'è chi di lavoro deve prendere queste decisioni ed ha pensato che fosse meglio correre, anche se io sono partito che non ero sereno e non ero concentrato. Non è stato bello secondo me".

Leggi anche:

Quando gli è stato domandato se aveva manifestato a qualcuno l'intenzione di non correre, Pecco ha aggiunto: "Dopo aver saputo della notizia, sono andato nel box e parlando con il team ho detto che avrei preferito non correre oggi, che era sbagliato ed irrispettoso".

Il minuto di silenzio prima del via è stato un momento molto forte dal punto di vista emotivo per lui: "Sapevo che l'avrebbero fatto e che l'avrei sofferto molto, perché sono molto sensibile. Ho fatto molta fatica in quel minuto: ero quasi riuscito a togliermi dalla testa quello che era successo e a concentrarmi sulla gara, ma quel momento mi ha riportato a pensare a Jason, quindi avrei preferito non correre".

Infine, Pecco ha sottolineato che i piloti non sono stati interpellati prima di prendere la decisione, anche se pensa che la maggior parte sarebbe stata per il correre regolarmente.

"Sicuramente sarebbe stato meglio, ma forse sarei stato l'unico a dire che non avrebbe voluto correre. E mi dispiace un po', perché leggendo i commenti di altri piloti mi sembra che la situazione sia stata presa con un po' troppa leggerezza e non è bello. E trovo che sia poco rispettoso parlarne anche in questo momento".

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
1/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
2/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
3/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
4/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
5/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
6/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
7/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
8/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
9/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
10/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
11/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
12/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team davanti a tutti alla partenza della gara
Francesco Bagnaia, Ducati Team davanti a tutti alla partenza della gara
13/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

La moto incidentata di Francesco Bagnaia, Ducati Team
La moto incidentata di Francesco Bagnaia, Ducati Team
14/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team davanti a tutti alla partenza della gara
Francesco Bagnaia, Ducati Team davanti a tutti alla partenza della gara
15/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team davanti a tutti alla partenza della gara
Francesco Bagnaia, Ducati Team davanti a tutti alla partenza della gara
16/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team, Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Francesco Bagnaia, Ducati Team, Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
17/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
18/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi: "Non correre non ci avrebbe riportato Dupasquier"
Articolo precedente

Rossi: "Non correre non ci avrebbe riportato Dupasquier"

Prossimo Articolo

Bastianini: “Distratto dall’airbag ho preso in pieno Zarco”

Bastianini: “Distratto dall’airbag ho preso in pieno Zarco”
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021