Bagnaia: "In Austria la mia vittoria più bella. Il titolo? Mi aiuterà l'esperienza di Valentino e Uccio"

condivisioni
commenti
Bagnaia:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
13 ago 2018, 10:52

Il nuovo leader del Mondiale di Moto2 ha battuto all'ultima curva Miguel Oliveira, principale avversario per il titolo 2018, trionfando con merito in Austria dopo una bella rimonta.

Con una gara straordinaria, culminata da un sorpasso "alla Dovizioso" nei confronti di Miguel Oliveira, Francesco Bagnaia è riuscito a trionfare al Gran Premio d'Austria svolto sul tracciato del Red Bull Ring, portando a casa la quinta vittoria di una stagione sino a ora da ricordare.

Il pilota piemontese del team Sky VR46 ha compiuto sorpasso simbolico proprio all'ultima curva: quello gli ha permesso di superare Oliveira in gara e vincere il GP, ma con quello ha superato il portoghese anche nella classifica, tornando in testa al Mondiale dopo averla persa appena una settimana fa.

"Penso che questa sia la più bella gara che ho fatto dall'inizio dell'anno. Non è stato facile all'inizio perché quando Quartararo mi ha toccato mi sono un po' innervosito. Ho fatto fatica, ma poi ho portato in temperatura le gomme e sono riuscito a chiudere il gap da Oliveira. Non ho cercato di ostacolarlo perché abbiamo preso margine sugli altri, così sono rimasto dietro e tranquillo".

"Quando mancavano 5 giri ho cercato di attaccare, ma il primo tentativo non è andato a buon fine. Sono finito oltre i limiti della pista e così ho dovuto cedere la posizione. A quel punto ho deciso di studiarlo meglio per cercare di passarlo negli ultimi due giri. Certamente non sarei riuscito a fuggire, perché oggi Oliveira era davvero veloce e in forma. Ed è stato bello vincere la gara all'ultima curva. Era da tempo che non mi accadeva e mi sono divertito molto".

Leggi anche:

Per "Pecco" è stato molto importante avere il primo scontro diretto con Oliveira, e, soprattutto, averlo vinto dopo aver adottato una tattica intelligente, che ha fruttato una vittoria e un colpo al morale del rivale per eccellenza in questa stagione, considerando ormai tagliati fuori dai giochi sia Alex Marquez che Lorenzo Baldassarri.

"E' stato molto importante vincere un duello con il mio diretto rivale per il Mondiale. E' stata la prima gara in cui abbiamo lottato noi due da soli e poi lo abbiamo fatto su una pista che si adatta bene alle caratteristiche della sua KTM. Però siamo riusciti a lavorare bene sin dalle Libere 1 e sono felice di aver vinto".

"Oggi sia Marquez che Baldassarri sono caduti e non sono riusciti a prendere punti, quindi siamo a 76 punti su Marquez. Il campionato è lungo, è facile fare degli errori, ma loro in questo momento ne stanno facendo forse un po' troppi. Noi al momento siamo i più costanti".

"Certamente nel corso del fine settimane io e Oliveira abbiamo due modi differenti di lavorare. nel corso delle libere lui è sempre un po' indietro, noi cerchiamo di lavorare per la gara ma siamo davanti. Ormai è diventata una costante. Sappiamo che lui fa un po' fatica nelle prove ma poi in gara c'è sempre. In ogni caso è un pilota con tanta esperienza. Ha già lottato per un titolo, che ha perso, quindi sa come gestire le situazioni. Stacca molto forte ma si ferma anche tanto in curva, mentre io faccio molta più percorrenza di lui. E' stato quello che oggi mi ha consentito di batterlo".

Oliveira ha già avuto modo di lottare per il titolo, mentre per Bagnaia questa è il primo anno in cui si trova a lottare per la posta in palio più grossa e prestigiosa in una classe del Motomondiale. Lui però dice di avere il giusto supporto dal team e dall'entourage della VR46 Academy per poter dire la propria sino alla fine.

"Mi manca esperienza per lottare per il Mondiale, perché per me si tratta della prima volta in assoluto in cui mi trovo in questa situazione. Ma io ho la grande fortuna di avere Valentino e Uccio, ma anche il nostro entourage, che hanno già affrontato tante volte queste situazioni, quindi sicuramente quando vedono che sbaglio qualcosa me lo dicono subito e sappiamo come affrontare queste situazioni".

Prossimo articolo Moto2
Mondiale Moto2 2018: Bagnaia torna leader a +3 su Oliveira, Marquez precipita a -76

Articolo precedente

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia torna leader a +3 su Oliveira, Marquez precipita a -76

Prossimo Articolo

Fotogallery: l'impresa all'ultima curva di Bagnaia in Austria, che lo riporta in testa al Mondiale di Moto2

Fotogallery: l'impresa all'ultima curva di Bagnaia in Austria, che lo riporta in testa al Mondiale di Moto2
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Moto2
Evento Spielberg
Sotto-evento Domenica, post-gara
Location Red Bull Ring
Piloti Francesco Bagnaia
Team Team VR46
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista