Prado penalizzato, a Mantova vince Seewer. Gajser nuovo leader

Il pilota della KTM è stato punito per non aver rispettato le bandiere gialle dell'incidente di Jasikonis (in coma farmacologico) e ne ha approfittato Seewer per centrare il suo primo successo in MXGP. Nel Mondiale, Gajser scavalca Cairoli di 5 lunghezze.

Prado penalizzato, a Mantova vince Seewer. Gajser nuovo leader

Il Gran Premio della Lombardia, primo dei tre appuntamenti della MXGP che si disputano sul tracciato di Mantova, ha regalato qualsiasi genere di emozione: risultati altalenanti, penalità e purtroppo anche incidenti.

E forse è proprio da qui che bisogna partire, perché l'incidente di Arminas Jasikonis è stato probabilmente il momento chiave del weekend. Per prima cosa perché il pilota dell'Husqvarna è stato indotto al coma farmacologico a causa della commozione cerebrale rimediata nell'incidente di gara 2.

Leggi anche:

Ma anche perché è stato il momento che ha cambiato le sorti del weekend, visto che Jorge Prado, che aveva conquistato la sua prima vittoria in MXGP, se l'è vista portare via incappando in una penalità per non aver rispettato le bandiere gialle in prossimità dell'incidente del pilota lituano.

Lo spagnolo si era piazzato secondo in entrambe le manche, ma nella seconda è stato arretrato di due posizioni (così come Romain Febvre, terzo dietro di lui, e Gautier Paulin). Ad approfittarne è stato quindi Jeremy Seewer, che dopo aver vinto la prima manche si è visto "regalare" il terzo posto di gara 2 alle spalle di Tim Gajser e di Glenn Coldenhoff e con esso anche il gradino più alto del podio per la prima volta nella sua carriera in MXGP.

La cosa incredibile è che, pur essendo rimasto giù dal podio (lo hanno completato Coldenhoff e Prado), Gajser è riuscito a conquistare la vetta della classifica iridata. E dire che per lui le cose non si erano messe particolarmente bene, visto che in gara 1 Tony Cairoli era riuscito a piazzarsi terzo, dietro ai già citati Seewer e Prado, mentre il pilota della Honda non era andato oltre all'ottavo posto.

Nella seconda però si è rifatto con gli interessi, perché è andato ad imporsi, mentre il Tonino Nazionale non è andato oltre al 15esimo posto, a causa di una brutta partenza e di un colpo al naso che lo ha pure costretto a rientrare ai box per cambiare la mascherina. Ora quindi nel Mondiale Gasjer lo ha sopravanzato, anche se per appena 5 lunghezze.

MX2: vince Olsen e Vialle allunga ancora

Per quanto riguarda la classe MX2, sul gradino più alto del podio è salito Thomas Kjer Olsen, nonostante il pilota della Husqvarna non sia uscito vincente in nessuna delle due manche, chiuse al secondo ed al quarto posto.

Ad imporsi in gara 1 è stato il leader iridato Tom Vialle, che però con la sua KTM non è andato oltre al 14esimo posto nella seconda frazione. Risultato che comunque non gli ha impedito di guadagnare 9 punti sul rivale Jago Geerts, che sicuramente non ha vissuto il weekend migliore della sua stagione, con un ottavo posto come miglior risultato.

Nella seconda è stata la volta invece di Jed Beaton, che però si è visto battere da Olsen per un solo punto nella classifica finale, visto che nella heat inaugurale non era andato oltre al settimo posto.

Classifiche MXGP

MXGP - Grand Prix Race 1 – Top 10 Classification: 1. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), 34:47.314; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:08.181; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:09.474; 4. Glenn Coldenhoff (NED, GASGAS), +0:27.128; 5. Calvin Vlaanderen (NED, Yamaha), +0:38.568; 6. Arminas Jasikonis (LTU, Husqvarna), +0:42.921; 7. Clement Desalle (BEL, Kawasaki), +0:59.329; 8. Tim Gajser (SLO, Honda), +1:02.369; 9. Jeremy Van Horebeek (BEL, Honda), +1:04.623; 10. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +1:05.449.

MXGP - Grand Prix Race 2 – Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, Honda), 34:56.930; 2. Glenn Coldenhoff (NED, GASGAS), +0:14.380; 3. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:37.000; 4. Jorge Prado (ESP, KTM), +0:05.102; 5. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:09.027; 6. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:11.713; 7. Clement Desalle (BEL, Kawasaki), +0:42.966; 8. Henry Jacobi (GER, Yamaha), +0:44.918; 9. Mitchell Evans (AUS, Honda), +0:45.982; 10. Jeremy Van Horebeek (BEL, Honda), +0:50.083.

MXGP - GP Top 10 Classification: 1. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 45 points; 2. Glenn Coldenhoff (NED, GAS), 40 p.; 3. Jorge Prado (ESP, KTM), 40 p.; 4. Tim Gajser (SLO, HON), 38 p.; 5. Clement Desalle (BEL, KAW), 28 p.; 6. Romain Febvre (FRA, KAW), 27 p.; 7. Calvin Vlaanderen (NED, YAM), 26 p.; 8. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 26 p.; 9. Gautier Paulin (FRA, YAM), 23 p.; 10. Jeremy Van Horebeek (BEL, HON), 23 p.

MXGP - World Championship Top 10 Classification: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 316 points; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 311 p.; 3. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 300 p.; 4. Jorge Prado (ESP, KTM), 277 p.; 5. Glenn Coldenhoff (NED, GAS), 273 p.; 6. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 263 p.; 7. Arminas Jasikonis (LTU, HUS), 248 p.; 8. Romain Febvre (FRA, KAW), 230 p.; 9. Gautier Paulin (FRA, YAM), 224 p.; 10. Clement Desalle (BEL, KAW), 222 p.

MXGP - Manufacturers Classification: 1. KTM, 401 points; 2. Honda, 353 p.; 3. Yamaha, 339 p.; 4. Kawasaki, 299 p.; 5. GASGAS, 287 p.; 6. Husqvarna, 254 p.;

Classifiche MX2

MX2 - Grand Prix Race 1 – Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 35:59.768; 2. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +0:06.233; 3. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:09.380; 4. Roan Van De Moosdijk (NED, Kawasaki), +0:12.507; 5. Mathys Boisrame (FRA, Kawasaki), +0:25.703; 6. Ben Watson (GBR, Yamaha), +0:26.477; 7. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:27.061; 8. Stephen Rubini (FRA, Honda), +0:29.091; 9. Isak Gifting (SWE, GASGAS), +0:37.015; 10. Bailey Malkiewicz (AUS, Honda), +0:43.304

MX2 - Grand Prix Race 2 – Top 10 Classification: 1. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), 35:28.853; 2. Ben Watson (GBR, Yamaha), +0:01.071; 3. Conrad Mewse (GBR, KTM), +0:09.445; 4. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +0:18.919; 5. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:24.786; 6. Roan Van De Moosdijk (NED, Kawasaki), +0:25.755; 7. Alvin Östlund (SWE, Honda), +0:26.934; 8. Jago Geerts (BEL, Yamaha), +0:27.753; 9. Stephen Rubini (FRA, Honda), +0:30.432; 10. Isak Gifting (SWE, GASGAS), +0:34.383.

MX2 - GP Top Classification: 1. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 40 points; 2. Jed Beaton (AUS, HUS), 39 p.; 3. Ben Watson (GBR, YAM), 37 p.; 4. Maxime Renaux (FRA, YAM), 36 p.; 5. Roan Van De Moosdijk (NED, KAW), 33 p.; 6. Tom Vialle (FRA, KTM), 32 p.; 7. Stephen Rubini (FRA, HON), 25 p.; 8. Conrad Mewse (GBR, KTM), 23 p.; 9. Jago Geerts (BEL, YAM), 23 p.; 10. Isak Gifting (SWE, GAS), 23 p.

MX2 - World Championship Top 10 Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 386 points; 2. Jago Geerts (BEL, YAM), 356 p.; 3. Maxime Renaux (FRA, YAM), 295 p.; 4. Jed Beaton (AUS, HUS), 286 p.; 5. Roan Van De Moosdijk (NED, KAW), 243 p.; 6. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 228 p.; 7. Ben Watson (GBR, YAM), 228 p.; 8. Mathys Boisrame (FRA, KAW), 198 p.; 9. Conrad Mewse (GBR, KTM), 185 p.; 10. Ruben Fernandez (ESP, YAM), 164 p.

MX2 - Manufacturers Classification: 1. Yamaha, 409 points; 2. KTM, 402 p.; 3. Husqvarna, 318 p.; 4. Kawasaki, 315 p.; 5. Honda, 208 p.; 6. GASGAS, 104 p.

condivisioni
commenti
Jasikonis in coma indotto dopo la caduta a Mantova

Articolo precedente

Jasikonis in coma indotto dopo la caduta a Mantova

Prossimo Articolo

Febvre torna a vincere a Mantova, pareggio Gajser-Cairoli

Febvre torna a vincere a Mantova, pareggio Gajser-Cairoli
Carica commenti