Così l'équipe Venturi riporta in attività... l’Antarctica

condivisioni
commenti
Così l'équipe Venturi riporta in attività... l’Antarctica
Di:
, Motorsport.com Switzerland
26 set 2017, 10:48

Dopo diversi anni di pausa, il mezzo esplorativo voluto dal Principe Alberto II di Monaco e creato dal notissimo team di Montecarlo nel "lontano" 2011 tornerà a perlustrare le zone ghiacciate del Polo Sud a partire dal 2018...

Venturi Antarctica
Venturi Antarctica
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
Test Venturi Antarctica sulla neve
La giornalista Chiara Rainis e Franck Baldet, Team Venturi
La giornalista Chiara Rainis e Delphine Biscayne, Team Venturi

Con l’obiettivo di aiutare la comunità scientifica antartica a comprendere le cause dei cambiamenti climatici e tutto ciò che ne consegue, la Venturi ha deciso di rimettere in moto il proprio prototipo cingolato dall’impatto pressoché nullo sull’ambiente, creato ad hoc per spostarsi tra ghiaccio e neve.  

Per decenni le esplorazioni erano state effettuate con veicoli alimentati a Diesel, una delle fonti principali d’inquinamento.

Per questo e a fronte di un regolamento sempre più restrittivo volto a proteggere la natura, il Gruppo con base nel Principato di Monaco ha voluto mettere a disposizione il proprio know-how in termini di mobilità al 100 per cento verde, costruendo in collaborazione con degli esperti del settore, una macchina elettrica adatta a questo genere di imprese.

 

Il progetto è nato nel 2011 su impulso del Principe Alberto che, in visita nel 2009 nell’Antartico, aveva notato la necessità di utilizzare un sistema d’indagine più rispettoso dell’incontaminatezza dell’area: la nuova versione del prototipo manterrà la stessa base e il medesimo motore del modello originario.

Inizialmente ideato per due persone, ora ne può invece ospitare quattro, oltre al materiale da disporre nell’apposito portabagagli.  

Venturi Antarctica
Venturi Antarctica

Photo by: Lorenzo Senna

Superiore alla tonnellata di peso, il mezzo è dotato di una potenza di 2x50 kiloWatt, di una considerevole autonomia di 40 km, se si pensa che il freddo accelera lo scaricamento delle batterie, e di una velocità massima raggiungibile di 25 chilometri orari... 

 

Già protagonista di una sessione di test nelle stazioni sciistiche europee, l’Antartica comincerà una batteria di nuovi test nell’inverno 2018 prima di partire in missione per il Polo Sud. 

Prossimo Articolo
Baldet, Venturi: “L’elettrico non è un'idea a lungo termine, è l’oggi!”

Articolo precedente

Baldet, Venturi: “L’elettrico non è un'idea a lungo termine, è l’oggi!”

Prossimo Articolo

André Lotterer affiancherà Jean-Éric Vergne alla Techeetah

André Lotterer affiancherà Jean-Éric Vergne alla Techeetah
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento Visita alla scuderia Venturi
Sotto-evento Venturi Antarctica
Team Venturi
Autore Chiara Rainis