Prost: “So di dovermi concentrare sul titolo squadre”

Ormai tagliato fuori dalla contesa per l’alloro piloti, il figlio d’arte francese non recrimina troppo sull’acqua passata e si dispone a dare in Inghilterra un contributo totale alla Renault e.dams.

Prost: “So di dovermi concentrare sul titolo squadre”
Alain Prost, Sébastien Buemi, Jean-Paul Driot, Nicolas Prost, Renault e.dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams e Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Nicolas Prost, Renault e.Dams
Carica lettore audio

Riuscirà Nicolas Prost a invertire una tendenza che nelle ultime gare del Campionato FIA di Formula E l’ha sempre visto soccombere nel confronto diretto e in termini prestazionali con il compagno di squadra Sébastien Buemi, in lizza per il titolo 2015-2016 con un solo punto di gap dal capoclassifica?

L’ormai seconda guida della Renault e.dams fa però professione di umiltà e comprende la necessità di mettersi a disposizione del coéquipier svizzero e della formazione di papà Alain e di Jean-Paul Driot, che mira a conservare il titolo riservato ai team catturato un anno fa già dopo il primo dei due ePrix di Londra

 

“Mi sarebbe piaciuto essere in lotta per il titolo: come negarlo? Ma l'inizio della stagione è stato molto duro nonché carico di parecchie frustrazioni. Ho combattuto su vari circuiti per un piazzamento sul podio o una vittoria, ma è sempre successo qualcosa che me l’ha impedito. Non abbiamo fatto abbastanza per realizzare quei risultati che avremmo certamente meritato”, ha raccontato il 35enne transalpino.

Il podio di Città del Messico è stato una cosa positiva, ovviamente, e ci sono stati altri piazzamenti niente male, ma adesso è acqua passata. Ora voglio concentrarmi per aiutare la nostra scuderia a mantenere il titolo squadre ottenuto lo scorso anno”.

In conclusione, secondo Prost: “In teoria sarei in grado di muove e risalire alcune posizioni nella graduatoria di campion­ato (attualmente, “Nico” è quinto in classifica con 62 punti, ndr), ma la cosa davvero importante è quella di aiutare il mio team e ‘Séb’ (Buemi, ndr) ove possibile. Londra è una pista comunque interessante e non vedo l'ora di tentare di ottenere il massimo dagli ultimi due round di quest’anno”. 

 

condivisioni
commenti
Vergne: “Non perderò lo slancio di Parigi e Berlino!”
Articolo precedente

Vergne: “Non perderò lo slancio di Parigi e Berlino!”

Prossimo Articolo

Bird: “Voglio un finale brillante come lo scorso anno!”

Bird: “Voglio un finale brillante come lo scorso anno!”